Seguici sui social

Generale

Factbox: gli stati europei in Estonia promettono armi per l'Ucraina

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Un gruppo Paesi europei 11 si è impegnato a inviare più armi all'Ucraina durante la sua guerra con la Russia. Hanno detto che avrebbero inviato il carro armato principale, l'artiglieria pesante e il veicolo da combattimento della fanteria.

La dichiarazione è stata chiamata Tallinn Pledge dai paesi dell'Estonia. Hanno detto che avrebbero incoraggiato altri alleati ad aderire al pacchetto in una riunione a Ramstein, in Germania.

Questi 11 paesi erano Estonia, Gran Bretagna (Polonia), Lettonia, Lituania e Danimarca, oltre a Germania, Spagna, Slovacchia, Slovacchia e Paesi Bassi.

Ecco alcuni punti salienti della dichiarazione che elenca i contributi previsti ed esistenti di alcune nazioni al gruppo.

DANIMARCA

La Danimarca continuerà ad addestrare le truppe ucraine, inclusa l'operazione INTERFLEX guidata dal Regno Unito. Quasi 600 milioni di euro di aiuti militari sono stati donati o finanziati dalla Danimarca. In stretta collaborazione con gli alleati, le donazioni di armi e il sostegno militare continueranno a essere forniti in linea con le esigenze ucraine.

REPUBBLICA CECA

La Repubblica ceca ha dichiarato che stava lavorando con la sua industria della difesa per aumentare la capacità di produzione per fornire maggiore supporto, in particolare per le munizioni di grosso calibro e gli obici. La manutenzione delle attrezzature già consegnate sarà una componente chiave.

ESTONIA

Il pacchetto estone include dozzine di obici FH-155 da 70 mm e obici D-122 da 30 mm. Ci sono anche migliaia di colpi di artiglieria da 155 mm, veicoli di supporto e centinaia di lanciarazzi anticarro Carl-Gustaf M2 con munizioni. Nel 2023, centinaia di membri del personale delle forze armate ucraine continueranno a ricevere una formazione di base e specialistica dall'Estonia.

pubblicità

LETTONIA

La Lettonia sta attualmente preparando nuove donazioni che includono ulteriori decine o più sistemi di difesa aerea portatili (Stinger), componenti aggiuntivi di difesa aerea, due elicotteri M-17, nonché una serie di UAV e pezzi di ricambio per obici M109. La Lettonia prevede di addestrare circa 2,000 soldati ucraini nel 2023 dall'addestramento di fanteria di base a classi specializzate.

LITUANIA

Il nuovo pacchetto dalla Lituania comprende dozzine di cannoni antiaerei L-70, decine di migliaia di munizioni e due elicotteri Mi-8 con un costo totale di sostituzione di 85 milioni di euro. La Lituania spenderà 40 milioni di euro nel 2023 per procurarsi armi e attrezzature che verranno utilizzate per sostenere l'esercito ucraino. Questi fondi saranno utilizzati per acquistare anti-droni e ottiche, nonché dispositivi termovisivi, droni e dispositivi termovisivi. Per finanziare progetti di acquisizione di armi pesanti, come sistemi di artiglieria, munizioni, piattaforme di fuoco diretto o veicoli corazzati da combattimento, saranno trasferiti anche 2 milioni di euro al Fondo internazionale del Regno Unito. Il valore complessivo del pacchetto è di 125 milioni di euro.

POLONIA

Il nuovo pacchetto polacco include cannoni antiaerei S-60 e munizioni da 70,000 pezzi. La Polonia ha già donato 42 veicoli da combattimento di fanteria e un pacchetto di addestramento per due battaglioni meccanizzati. La Polonia continua a fornire all'Ucraina obici KRAB da 155 mm. La Polonia è anche disposta a donare 1,000 carri armati Leopard 2 pieni di munizioni.

SLOVACCHIA

La Slovacchia non solo donerà attrezzature pesanti, ma continuerà anche a impegnarsi in intensi negoziati con i suoi alleati per ottenere ulteriori donazioni di attrezzature. L'attenzione attuale è sui principali carri armati e veicoli da combattimento di fanteria, nonché sui sistemi di difesa aerea. Il piano prevede anche un aumento della produzione di obici e attrezzature per lo sminamento, oltre che di munizioni. I dettagli vengono elaborati sulla base di scambi con alleati o partner.

GRAN BRETAGNA

Il pacchetto accelerato per la Gran Bretagna include uno squadrone di carri armati Challenger 2, veicoli corazzati di recupero e veicoli di riparazione, cannoni semoventi AS90 da 155 mm e centinaia di altri tipi di veicoli corazzati e protetti. Include anche un pacchetto di supporto alle manovre che include capacità di violazione dei campi minati e capacità di collegamento, sistemi di supporto aereo senza equipaggio per l'artiglieria ucraina e altri 100,000 colpi di artiglieria. Il pacchetto include anche 600 munizioni anticarro Brimstone, 600 razzi Brimstone, missili Starstreak e di difesa aerea a medio raggio e centinaia di missili più avanzati come razzi GMLRS e missili Starstreak. Con 9 partner internazionali, il pacchetto include formazione continua e leadership junior in Gran Bretagna. L'obiettivo è formare circa 20,000 persone in più entro il 2023.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.
pubblicità

Trending