Seguici sui social

crimine

Giornata europea per la protezione dei bambini contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali

Pubblicato

on

In occasione della Giornata europea sulla protezione dei bambini contro lo sfruttamento e gli abusi sessuali (18 novembre), la Commissione ha ribadito la sua determinazione a combattere gli abusi sessuali sui minori con tutti gli strumenti a sua disposizione. Promuovere il nostro stile di vita europeo Il vicepresidente Margaritis Schinas ha dichiarato: “Nell'ambito della strategia dell'Unione della sicurezza, stiamo lavorando per proteggere tutti coloro che vivono in Europa, sia online che offline. I bambini sono particolarmente vulnerabili, soprattutto perché la pandemia di coronavirus è correlata con una maggiore condivisione di immagini di abusi sessuali su minori online e abbiamo l'obbligo di proteggerli ".

Il commissario per gli affari interni Ylva Johansson ha dichiarato: “Immagina di essere vittima di un bambino sapendo che il momento peggiore della tua vita circola ancora su Internet. Peggio ancora, immagina che un'opportunità per essere salvato dagli abusi continui sia stata persa perché gli strumenti erano diventati illegali. Le aziende devono essere in grado di denunciare in modo che la polizia possa fermare la circolazione delle immagini e persino salvare i bambini ".

Negli ultimi anni si è registrato un aumento significativo dei casi di abuso e sfruttamento sessuale di minori e recentemente la pandemia di coronavirus ha esacerbato la situazione. Europol ha scoperto che quando gli Stati membri hanno introdotto misure di blocco e quarantena, il numero di materiali autoprodotti è aumentato, mentre le restrizioni di viaggio e altre misure restrittive significano che i trasgressori scambiano sempre più materiali online.

In luglio la Commissione ha adottato un esauriente Strategia dell'UE per una lotta più efficace contro gli abusi sessuali sui minori. Nell'ambito della strategia, abbiamo proposto legislazione garantire che i fornitori di servizi di comunicazione in linea possano continuare ad adottare misure volontarie per rilevare abusi sessuali su minori in linea. Inoltre, Europol fornisce supporto ad operazioni come il recente azioni mirate alla tratta di minori. L'agenzia monitora anche le tendenze criminali in Valutazione della minaccia di criminalità organizzata su Internet (IOCTA) e report dedicati sull'evoluzione delle minacce, incluso l'abuso sessuale sui minori, ai tempi del COVID-19.

crimine

Conferenza ad alto livello sull'antiriciclaggio e il contrasto al finanziamento del terrorismo: chiudere la porta al denaro sporco

Pubblicato

on

Il 30 settembre la Commissione europea ha ospitato una conferenza ad alto livello sulla lotta dell'UE contro il riciclaggio di denaro e il finanziamento del terrorismo. Questa conferenza ha segnato la conclusione della consultazione pubblica che è stata avviata parallelamente all'adozione del Piano d'azione contro il riciclaggio di denaro il 7 maggio 2020.

C'è stata una serie di dibattiti dedicati e discorsi di apertura di relatori di alto profilo che sono in prima linea nella lotta al denaro sporco, tra cui il procuratore capo di Catanzaro Nicola Gratteri e il procuratore generale della Corte di cassazione francese Francois Molins.

Un'economia che funziona per il popolo Il vicepresidente esecutivo di Valdis, Dombrovskis, ha dichiarato: “Il denaro sporco non dovrebbe nascondersi. L'UE ha intensificato le sue norme antiriciclaggio. Ora sono tra i più duri al mondo, ma non sono ancora applicati allo stesso modo su tutta la linea. È chiaro che dobbiamo fare molto di più per colmare le lacune rimanenti, rimuovere gli anelli deboli e coordinare meglio tra i paesi dell'UE. Efficacia, efficienza, controllo: questi sono i principi guida della nostra strategia per contrastare il riciclaggio di denaro. Dovrebbero applicarsi in tutta l'UE e in tutto il mondo. È così che possiamo batterlo. "

Tre pannelli tematici copriranno le aree per la futura riforma delle norme dell'UE, mentre una tavola rotonda di chiusura riunirà rappresentanti della Commissione europea, della Presidenza tedesca e del Parlamento europeo per sottolineare la posizione unitaria e l'impegno dell'UE nella lotta al riciclaggio di denaro e al finanziamento del terrorismo. Ogni pannello includerà un'opportunità per domande tramite Twitter con l'hashtag #StopDirtyMoneyEU. Per ulteriori informazioni, dettagli sul programma e un collegamento al feed live, vedere qui.

Continua a leggere

Irlanda

Russian - Irish Business Council avvia un'indagine sull'uomo d'affari russo

Pubblicato

on

Il Russian Irish Business Council ha avviato un'ampia inchiesta sulle presunte attività illegali dell'uomo d'affari russo Sergey Govyadin e del suo stretto collaboratore Ildar Samiyev.

Il Consiglio, unificando le società che lavorano nel Regno Unito, nell'UE e in Russia, ha inviato una lettera a HSBC e a un certo numero di altre istituzioni finanziarie nel Regno Unito chiedendo informazioni che le banche potrebbero avere sul signor Sergey Govyadin. Afferma che sia lui che il signor Samiyev erano ovviamente coinvolti in riciclaggio di denaro e altri scopi illegali tramite il sistema legale del Regno Unito e gli uffici britannici di HSBC. Il Consiglio chiede di indagare su possibili atti di frode da parte del Sig. Govyadin e del Sig. Samiyev. Queste informazioni sono state anche inviate all'Internal Revenue Service degli Stati Uniti per considerazione e possibile feedback a causa dei suoi precedenti penali. Ci sono indicazioni che entrambi stiano utilizzando i meccanismi monetari statunitensi per le loro attività illegali. Copie integrali di queste lettere possono essere lette alla fine di questo articolo, mentre numerosi documenti legali sono in possesso di EU Reporter.

La storia di Sergey Govyadin ha molto in comune con altre famigerate "nuove ricchezze" dell'Europa orientale che hanno un profondo portafoglio criminale.

Sergey Govyadin

Sergey Govyadin

Visibilmente un prospero uomo d'affari e sviluppatore immobiliare, Sergey Govyadin è accusato dai media russi di essere coinvolto in molti casi penali relativi a frodi e altri incidenti criminali sulla vendita di proprietà e appartamenti d'élite in quartieri lussuosi a Mosca. I giornali russi definiscono il signor Govyadin un "influencer ombra" accusando collegamenti corrotti con un certo numero di autorità di polizia.

Insieme a Ildar Samiyev, il signor Govyadin è stato a lungo descritto nella cronaca criminale russa come una persona scandalosa, trovata principalmente in accordi fraudolenti con proprietà private e appartamenti di lusso in favolosi quartieri di Mosca e nei suoi sobborghi. Nel 2015, Govyadin è stato "incoronato" come un "milionario di successo" dalla stampa scandalistica. A quel tempo era sposato al concorso di bellezza - Miss Russia. Tuttavia, il suo nome rimane negli elenchi di truffatori e funzionari corrotti pubblicati di volta in volta dai media.

Secondo loro, Govyadin e Samiev denigrano altre persone che sono loro partner, al fine di giustificare le loro presunte transazioni illegali. A Mosca è da tempo in corso un processo di alto profilo contro lo sviluppatore Albert Khudoyan, che Govyadin e Samiev hanno accusato di frode e inganno. Di conseguenza, l'uomo d'affari è stato arrestato. Il suo caso è diventato inoltre noto a causa di violazioni da parte delle indagini. Secondo i media, alcuni funzionari delle forze dell'ordine corrotti hanno cercato di trarre profitto dal suo arresto.

Il difensore civico russo degli affari Boris Titov ha già difeso Khudoyan. Tuttavia, il processo contro di lui continua. Khudoyan soffre di malattie cardiache.

Le presunte attività illegali di Govyadin e Samiyev hanno una lunga storia.

Ildar Samiyev

Ildar Samiyev

Ad esempio, insieme a Ildar Samiev, Govyadin avrebbe preso parte al ritiro di fondi dalla banca russa Svyaz. Si presume sia stato coinvolto in frodi con appartamenti nel complesso residenziale d'élite di Knightsbridge nel quartiere Khamovniki di Mosca, così come in una serie di altre storie.

Ad esempio, nel 2014, Optima property management LLC, di proprietà di Govyadin, ha preso un prestito di $ 95 milioni dalla Svyaz Bank di proprietà statale e ha utilizzato i fondi per acquistare 22 appartamenti nel complesso residenziale d'élite di Knightsbridge in costruzione a Khamovniki. Questa società era controllata da Sergey Govyadin e Ildar Samiev attraverso una catena di società, vale a dire la LLC russa "Eurofinance" e la società inglese Mansfiled Executive Limited (dal 25 al 50 percento di Mansfiled Executive Limited appartiene a Govyadin, secondo il database Endole) . Allo stesso tempo, il prezzo degli appartamenti nell'ambito dell'accordo è stato gonfiato, il che ha permesso di ritirare effettivamente più di un miliardo di rubli dalla banca statale.

Il complesso residenziale è stato realizzato nel 2016. Probabilmente, a causa del prezzo estremamente elevato, gli appartamenti acquistati rimangono nel bilancio della gestione immobiliare Optima, poiché è impossibile venderli a un prezzo così alto. Optima Properties non ha ancora restituito il debito alla Banca e nel 2018 Svyaz Bank ha intentato una causa per recuperare $ 95 milioni dalla gestione della proprietà Optima, ma non è riuscita. Di conseguenza, lo stato, proprietario della Svyaz Bank, ha sofferto, avendo completato la sua riabilitazione nel 2011. Il debitore ha appartamenti in bilancio che è improbabile che costino più del 50% dell'importo del debito e più di 1 miliardi di rubli saldati sui conti dello sviluppatore Knightsbridge, controllato da Govyadin.

È ovvio che la richiesta del Russian Irish Business Clouncil sarà un'occasione per un'attenzione più stretta e dettagliata alle attività illegali di Govyadin & Co. Le istituzioni finanziarie britanniche e americane si spera siano ritenute responsabili di quegli speculatori internazionali.

Informazioni sulla fonte

Lettera HSBC

 

 

Lettera fiscale USA

 

Continua a leggere

crimine

Diritti delle vittime: il commissario Reynders lancia una nuova piattaforma e presenta il primo coordinatore della Commissione europea per i diritti delle vittime

Pubblicato

on

In una videoconferenza ad alto livello il 22 settembre, ospitata in collaborazione con la presidenza tedesca, il commissario per la giustizia Didier Reynders ha inaugurato la nuova piattaforma per i diritti delle vittime, un importante risultato dopo l'adozione di la prima strategia dell'UE sui diritti delle vittime all'inizio di quest'anno.

La nuova piattaforma, che si riunirà annualmente e su un ad-hoc quando necessario, fungerà da importante forum per le discussioni sui diritti delle vittime con tutti i soggetti interessati. Questi includono la rete europea sui diritti delle vittime, la rete dell'UE dei punti di contatto nazionali per il risarcimento, il coordinatore antiterrorismo dell'UE, Eurojust, l'Agenzia dell'Unione europea per i diritti fondamentali e la società civile.

Oltre a queste organizzazioni, che parteciperanno anche questo pomeriggio, l'evento riunirà i ministri della giustizia dell'UE e membri del Parlamento europeo. Alla conferenza, il commissario Reynders presenterà anche la coordinatrice per i diritti delle vittime, recentemente nominata dalla Commissione, Katarzyna Janicka-Pawlowska.

Prima dell'evento, il Commissario Reynders ha dichiarato: “Oggi è un momento importante nel nostro lavoro per proteggere i diritti delle vittime nell'Unione europea. Con una nuova piattaforma sui diritti delle vittime a livello dell'UE e un nuovo coordinatore per i diritti delle vittime, stiamo dimostrando un chiaro impegno a portare avanti questo lavoro e solo pochi mesi dopo che la Commissione ha presentato la prima strategia dell'UE in questo settore. Accolgo con favore il sostegno della Presidenza tedesca e delle nostre parti interessate e attendo con impazienza la nostra cooperazione in futuro. Il 24 giugno 2020 la Commissione ha adottato la prima strategia dell'UE sui diritti delle vittime. L'obiettivo principale è garantire che tutte le vittime di reato possano fare affidamento sui propri diritti, indipendentemente da dove all'interno dell'Unione europea e in quali circostanze si sia verificato il crimine ".

Sono disponibili ulteriori informazioni sulla strategia qui.

Continua a leggere
pubblicità

Facebook

Twitter

Trending