Seguici sui social

Educazione degli adulti

#Coronavirus - Le università britanniche non dovrebbero riaprire a settembre, afferma il sindacato

Reuters

Pubblicato

on

Le università britanniche dovrebbero abolire i piani di riapertura a settembre per impedire agli studenti in viaggio di alimentare la pandemia di coronavirus nel paese, ha detto un sindacato, chiedendo che i corsi vengano tenuti online. Il governo del primo ministro Boris Johnson è stato criticato per le sue mosse per riavviare l'istruzione, soprattutto dopo una discussione sui risultati degli esami per gli studenti delle scuole e un tentativo fallito di riportare tutti gli alunni nelle loro classi all'inizio di quest'anno, scrive Elizabeth Piper.

Johnson ha invitato i britannici a tornare a qualcosa di più simile alla normalità dopo il blocco del coronavirus, invitando i lavoratori a tornare negli uffici per aiutare l'economia a riprendersi da una contrazione del 20% nel periodo aprile-giugno.

Ma l'University and College Union (UCU) ha detto che era troppo presto per rimandare gli studenti alle università, avvertendo che potrebbero essere incolpati se i casi di COVID-19 aumentassero. "Spostare oltre un milione di studenti in tutto il paese è una ricetta per il disastro e rischia di lasciare le università mal preparate come le case di cura di una seconda ondata", ha detto in una nota il segretario generale della UCU Jo Grady. "È ora che il governo intraprenda finalmente un'azione decisiva e responsabile in questa crisi e dica alle università di abbandonare i piani per l'insegnamento faccia a faccia", ha detto, esortando il governo a spostare tutti gli insegnamenti online per il primo trimestre.

Stephen Barclay, segretario capo al Tesoro (ministero delle finanze), ha detto di non essere d'accordo con l'argomento. "Penso che le università come il resto dell'economia debbano tornare e gli studenti debbano essere in grado di farlo", ha detto Times Radio. Diverse università affermano di essere pronte a riaprire il mese prossimo dopo settimane di preparazione e alcuni studenti affermano di aver già speso soldi per cose come l'alloggio in preparazione per il nuovo trimestre.

Educazione degli adulti

Il presidente von der Leyen apre il terzo vertice europeo sull'istruzione

Corrispondente Reporter UE

Pubblicato

on

Ospitato dalla Commissione europea, il 3 ° vertice europeo sull'istruzione si è svolto il 10 dicembre. Il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, ha pronunciato il discorso di apertura rendendo omaggio agli insegnanti, che dallo scoppio della pandemia COVID-19 si sono sforzati di mantenere le aule aperte digitalmente dando agli alunni l'opportunità di continuare a imparare. Il vertice di quest'anno è stato dedicato alla "Trasformazione dell'istruzione digitale".

Nel suo discorso, il presidente von der Leyen ha affermato che la pandemia “ha anche messo in luce le carenze che devono essere affrontate. Dobbiamo integrare con successo le tecnologie digitali nei nostri sistemi educativi. Le tecnologie digitali consentono a molti alunni di continuare ad apprendere. Ma per altri si è rivelato un ostacolo importante quando mancano accesso, attrezzature, connettività o competenze ".

Ha fatto riferimento al Piano d'azione per l'educazione digitale presentato di recente dalla Commissione, che mira proprio a potenziare le competenze digitali di insegnanti e alunni, nonché a sviluppare la relativa infrastruttura. Il presidente ha evidenziato gli obiettivi ambiziosi ma fattibili proposti per l'area europea dell'istruzione e ha parlato di come NextGenerationEU può aiutare il settore dell'istruzione.

Infine, ha accolto con favore la nuova 'Education for Climate Coalition': “Con questa coalizione vogliamo portare un po 'di energia dalle strade a tutte le nostre aule. Vogliamo mobilitare l'intera comunità educativa per sostenere gli obiettivi della neutralità climatica e dello sviluppo sostenibile ". Leggi il discorso completo on-line.

Continua a leggere

Educazione degli adulti

Terzo vertice europeo sull'istruzione per affrontare la trasformazione dell'educazione digitale

Corrispondente Reporter UE

Pubblicato

on

Oggi (10 dicembre), la Commissione europea ospiterà il terzo Vertice europeo sull'istruzione, che si svolgerà online quest'anno. Presidente della Commissione Ursula von der Leyen; Promuovere il nostro vicepresidente dello stile di vita europeo Margaritis Schinas; Il commissario per l'Occupazione e i diritti sociali Nicolas Schmit e il commissario per l'innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù Mariya Gabriel parteciperanno. Prima dell'evento, il vicepresidente Schinas ha dichiarato: "L'Europa privilegia società eque, verdi, digitali e inclusive. Lo Spazio europeo dell'istruzione offre iniziative concrete per raggiungere insieme questa ambizione condivisa. Università europee, Accademie degli insegnanti Erasmus, Centri di formazione professionale L'eccellenza e la mobilità Erasmus sono emblematiche del nostro stile di vita europeo ".

Il Commissario Gabriel ha anche affermato: “Non vedo l'ora di ascoltare le opinioni di così tante persone del mondo dell'istruzione mentre portiamo avanti il ​​nostro lavoro per realizzare uno Spazio europeo dell'istruzione entro il 2025 e attuare il nostro piano d'azione per l'istruzione digitale. A tal fine, coglierò l'occasione del vertice sull'istruzione per avviare un processo di consultazione sulla trasformazione dell'istruzione superiore. Annuncerò anche un altro risultato chiave della nostra agenda per lo Spazio europeo dell'istruzione: la coalizione Education for Climate, che svilupperemo nel corso del 2021 ".

I ministri dell'istruzione dell'UE, così come i professionisti dell'istruzione e i rappresentanti di tutta Europa, discuteranno le sfide e le opportunità per la trasformazione digitale dei sistemi educativi europei nel contesto della ripresa dalla crisi del coronavirus e oltre. Scambieranno inoltre esperienze e migliori pratiche per mitigare gli effetti della pandemia sull'offerta di istruzione e formazione e forniranno feedback sulla visione della Commissione di creare un Spazio europeo dell'istruzione entro il 2025 e l'attuazione del suo Piano d'azione per l'educazione digitale. Il Summit sarà trasmesso in streaming sul web - i collegamenti sono disponibili sul pagina web.

Continua a leggere

Educazione degli adulti

Competenze: cinque nuovi progetti di collaborazione transfrontaliera selezionati per il finanziamento # Erasmus + per sviluppare l'eccellenza nella formazione professionale in Europa

Corrispondente Reporter UE

Pubblicato

on

La Commissione ha proposto finanziamenti per Erasmus + per cinque nuove piattaforme dei Centri di eccellenza professionale, per soddisfare le esigenze di un'economia innovativa, inclusiva e sostenibile. Finanziate attraverso Erasmus + per un budget massimo di 4 milioni di euro ciascuna, le piattaforme saranno attive in settori come l'innovazione verde e l'inverdimento urbano, la microelettronica e il settore dell'arredamento e del legno.

Sosterranno inoltre le principali priorità europee come le transizioni digitali e verdi, la crescita sostenibile e l'inclusione sociale delle persone appartenenti a gruppi svantaggiati. Selezionate tra 55 domande, le cinque piattaforme di eccellenza professionale appena selezionate coinvolgono 167 organizzazioni partner di 17 Stati membri e altri 4 paesi che partecipano al programma Erasmus +.

I progetti scelti rispondono a un mercato del lavoro in evoluzione e sono in linea con le priorità dell'agenda europea sulle competenze e la proposta della Commissione per una raccomandazione del Consiglio su istruzione e formazione professionale per la competitività sostenibile, l'equità sociale e la resilienza presentato il 1 luglio. Il comunicato stampa è disponibile qui.

Continua a leggere

Twitter

Facebook

Trending