# Long-Bailey di Labour lancia un'offerta di leadership con la richiesta di "nuova professionalità"

| 20 Gennaio 2020
Il partito laburista britannico deve fare di più per promuovere l'aspirazione e assomigliare di più a un governo in attesa, la portavoce degli affari del partito, Rebecca Long-Bailey (nella foto), ha affermato quando ha lanciato ufficialmente la sua campagna di leadership venerdì (17 gennaio), scrive David Milliken.

Il leader laburista Jeremy Corbyn si sta dimettendo, dopo che la peggiore performance elettorale del partito dal 1935 ha dato ai conservatori del Primo Ministro Boris Johnson una larga maggioranza in parlamento.

Long-Bailey è attualmente secondo nella corsa per succedere a Corbyn, dietro il portavoce del Brexit del partito Keir Starmer, secondo un sondaggio YouGov dei membri del partito per The Times giornale.

Parlando con i membri del partito a Manchester, nel nord dell'Inghilterra, non lontano da dove è cresciuta come figlia di un funzionario sindacale, l'avvocato quarantenne ha affermato che i laburisti non sono riusciti a convincere il pubblico di essere competente a gestire il paese.

"La verità è che molti non si fidavano di noi, che si trattasse di Brexit, se si trattasse di combattere l'antisemitismo - non credevano abbastanza in noi", ha detto. "Non ha senso promettere il mondo, se le persone non si fidano di te con le basi", ha detto.

La politica di Labour di rinegoziare l'accordo sulla Brexit di Johnson, quindi tenere un secondo referendum, non soddisfaceva sia i sostenitori della Brexit che gli oppositori, e sotto Corbyn vi fu un'ondata di lamentele sull'antisemitismo all'interno del partito.

“Per vincere, il Partito Laburista ha bisogno di una nuova professionalità. Dobbiamo sembrare un governo in attesa ", ha detto Long-Bailey.

Long-Bailey è vicino ai sindacati ed è stato caratterizzato come voler mantenere più delle politiche di Corbyn rispetto a Starmer, un ex capo della procura inglese di 57 anni che voleva che Corbyn prendesse una linea più dura contro la Brexit.

Tuttavia, venerdì Long-Bailey ha affermato che le politiche del lavoro esistenti devono essere integrate con una maggiore attenzione all'aspirazione.

“Abbiamo parlato parecchio delle singole politiche in relazione all'aiuto ai più vulnerabili - cosa che dovremmo fare, perché siamo il partito laburista, siamo il partito che lo fa. Ma non l'abbiamo abbinato a un messaggio di aspirazione. "

In un ulteriore cenno all'ala destra del Partito Laburista, Long-Bailey ha anche brevemente menzionato l'ottimismo creato dalla vittoria del 1997 del Primo Ministro Tony Blair, che ora è una figura di odio per molti a sinistra a causa del suo sostegno per il 2003 Guerra in Iraq.

Long-Bailey ha anche affermato che il parlamento di Westminster si sente quasi remoto come l'UE a Bruxelles per molti elettori, e si impegna a chiudere la camera alta del parlamento non eletta e sostituirla con un senato eletto fuori Londra.

Commenti

Commenti di Facebook

tag: , , ,

Categoria: Un Frontpage, Brexit, Partito Conservatore, EU, Jeremy Corbyn, Lavoro, UK

I commenti sono chiusi.