Seguici sui social

EU

#EAPM - Sanity checks in the air as MPs pounce on unhealthy #Brexit plans

Pubblicato

on

Saluti a tutti! Bene, non c'è mai un momento di noia con Brexit, vero? What with UK Prime Minister Boris Johnson facing a vote in the House of Commons on blocking a no deal, the launch of a massive ‘Get ready for Brexit' campaign (undermined on the very same day by Michael Gove telling fibs about fresh food shortages - how can anyone ‘get ready’ if you don’t tell them the truth?), a general election probably in the offing, perhaps on 15 October, a Tory party parliamentary majority of zero due to one more defection, and The Queen probably scratching her head in Balmoral wondering what’s coming next, scrive Alleanza europea per la medicina personalizzata (EAPM) direttore esecutivo Denis Horgan.

One thing is certain - that the new prime minster received a reality check with a Commons defeat yesterday, with some MPs muttering that any no-deal Brexit policy also needs a sanity check.

Come sempre, più tardi ...

Nel frattempo, tra la sanità mentale relativa di Bruxelles (non una frase che usiamo spesso), il presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, in arrivo, ha detto ai deputati tedeschi del suo partito PPE che sta considerando modifiche all'UE's regole della politica di concorrenza. Un altro controllo di integrità politica, forse?

È stato riferito che fonti della riunione l'hanno sentita dire che vuole "riconsiderare la definizione di mercato".

Si ritiene fortemente che Dalla Leyenil commento disono una reazione alla Commissione in carica's decisione di bloccare una fusione tra il tedescoy'S Siemens e France'S Alstom's all'inizio di quest'anno.

Quel putativo l'affare era considerato "incompatibile" con il mercato interno e era temuto danneggerebbe la concorrenza.

In altre notizie relative alla Commissione, nella stessa riunione il presidente eletto ha detto che lei presenterà la sua squadra di commissari e ilir portafogli assegnati "al più presto la prossima settimana”. Ciò presume che l'Italia avrà deciso, a quel punto, ovviamente. Apparentemente Von der Leyen si aspetta il nome da Roma prima della fine di questa settimana.

Il presidente entrante sembra fiducioso di raggiungere la parità di genere nel suo nuovo team, così come i colleghi che lo sono equilibrato politicamente e geograficamente.

Naturalmente, come già sappiamo, centrale e eEuropa orientaleun paese non ne hai migliori posti di lavoro a Bruxelles. Ma tenterà di risolvere questo problema "mettendo in evidenza" commissari di tutta la regione, secondo Politico, quale "accadrebbe tramite titoli anziché portafogli”. Ciò significa presumibilmente vicepresidenti.

Von der Leyen ha bisogno di muoversi abbastanza rapidamente, ora, visto che corre un po 'in ritardo rispetto al calendario del Parlamento europeo. Quest'ultimo si aspettava l'elenco completo dei nominati e dei relativi portafogli entro la fine di agosto.

Il parlamentare udienze per gli aspiranti commissari sono dovuti a prendere posto fra 30 settembre e 8 ottobre, oltre a un po 'di tempo in più se i candidati vengono respinti.

Con un po 'di fortuna e buon vento, la nuova Commissione dovrebbe essere confermata da 23 ottobre, una settimana prima di trasferirsi a Berlaymont su 1 novembre.

Problemi di salute

Austria è nel mezzo di una campagna elettorale e, per una volta, l'assistenza sanitaria ha fatto la sua comparsa durante il rodaggio dei sondaggi previsto per la fine di settembre.

Pamela Rendi-Wagner, un medico e ex ministro della sanità chi è anche il attuale leader dei socialdemocratici, ha disse che la sua festa volevas ridurre i tempi di attesa nei medici'uffici.

"I lunghi tempi di attesa sono disumani,"Ha detto, e ha anche chiesto un'espansione dei compiti di Austria'hotline sulla salute. Quelle patients che chiamano la hotline dovrebbero ricevere un appuntamento destra via e prendi il medico giusto per le sue esigenze.

Questo viene dopo ex cancelliere austriaco Sebastian Kurz, i candidato principale del centrediritto austriaco's Party, sottolineando quello migliorare il paese'L'assicurazione per l'assistenza infermieristica è una delle sue priorità.

In Francia, nel frattempo, il paese è cane da guardia della società civile Trasparenza osservatorio Médicaments vuole il CHI per passare da a "impegno simbolico per la trasparenza" a qualcosa un po 'di più calcestruzzo.

L'Osservatorio sta rilasciando un farmaco raccomandato "lista di controllo per la trasparenza"Chiamando per una maggiore trasparenza su il prezzo delle medicine.

Tra gli altri articoli, tla checklist richiede la creazione di database che dettagliano le informazioni sui prezzi. Questo sarebbe include prezzi pagati dal pertinente governo, prezzi di listino, prezzi di transazione e i tasso di rimborso per le medicine e dispositivi medici.

Su una nota più ampia, e aGli studi clinici diventano più complessi a causa di salti dentro scienza, le linee guida devono tenere il passo. Bene, EAPM e le sue parti interessate lo dicono da anni, ovviamente.

Il Consiglio internazionale per l'armonizzazione dei requisiti tecnici per i prodotti farmaceutici per uso umano (ICH, in breve, misericordiosamente) è indaffarato rivedere la sua guida per lo svolgimento di studi clinici.in vista di un grande incontro su 31 ottobre negli Stati Uniti Food and Drug Administration'ufficio di ss vicino a Washington DC.

Nel frattempo, la Agenzia europea dei medicinali ha sollecitato Le autorità di regolamentazione dell'UE e le altre parti interessate devono registrarsi per partecipare.

Di ritorno a Bruxelles, Commissario per la salute Vytenis Andriukaitis recentemente bloccato per la Commissione'lavoro di s sulla sicurezza la fornitura di medicinali in tutto il UE.

rispondere al deputato polacco Anna Fotyga, lui evidenziato che la Commissione ha funzionato per garantire una fornitura continua e lo è ora guardando "possibili modi aggiuntivi per affrontare la carenza".

Il commissario anche ha scritto una o due parole di avvertimento scrivendo quello qualsiasi rifiuto deliberato di forniture "può costituire una violazione delle regole di concorrenza sia europee che nazionali".

Non siamo sicuri di quanto saranno impressionati i farmacisti ospedalieri in Lussemburgo con le osservazioni del commissario. Probabilmente "non molto" dato che la carenza è stata un problema nel Ducato negli ultimi cinque anni.

Farmacisti ospedalieri dillo hanno chiesto costantemente droga aziende per dare loro avvertimento in anticipo di qualsiasi cosa scarseggia, apparentemente inutilmente.

RTL rlo ha espulso significa che i farmacisti lo sono "incapace di prepararsi, informare i medici sulle carenze e chiarire il problema ai pazienti".Associazione lussemburghese dei farmacisti ospedalieri è irremovibile ci sono problemi di comunicazione critici da parte dei fornitori.

Tutto bene nel Regno Unito?

Bene, sappiamo che non lo è. La situazione attuale è un casino. Ma almeno ci sono alcune buone notizie per gli inglesi come quelli della nazione corpo notificato BSI ha annunciato ha dato un marchio CE su un dispositivo medico conforme all'UE's nuove normative. Per la prima volta. Mai.

BSI non ha detto cosa prodotto è o nome il produttore,ma il dispositivo in questione è passato a una nuova categoria a rischio più elevato secondo le regole, e doveva essere ricertificato prima della scadenza di 2020 di maggio.

NHS Inghilterra, nel frattempo, ha ha annunciato che i bambini hanno diagnosticato una malattia dell'occhio ereditaria rara quello provoca la cecità sarà ammissibile al trattamento con una nuova terapia genica a partire da gennaio 2020.

NICE, che gestisce HTA, detto in una dichiarazione che la sua valutazione del rapporto costo-efficacia del costoso la terapia è stata conclusa in 20 settimane invece del 38 settimane sotto il suo "programma tecnologico altamente specializzatome".

Meindert Boysen, responsabile della valutazione delle tecnologie sanitarie presso NICE detto che Novartis'“la volontà di lavorare con noi in anticipo e in modo costruttivo ci ha permesso di pubblicare questa guida su una linea temporale molto più veloce del normale, che è una buona notizia per i pazienti".

Torna alla Brexit ...

Sotto un tentativo di legge parlamentare a Westminster, se non vi è alcun nuovo accordo e nessun consenso parlamentare per nessun accordo da parte di 19 ottobre, Boris Johnson deve richiedere un'estensione ai negoziati con l'UE fino a quando 31 Gennaio, 2020.

I think tank sanitari dovrebbero essere contenti, come in un lettera aperta ai deputati tre of them - namely il re's Fund, la Health Foundation e i Nuffield Trust - highlighted quattro aree in cui a la Brexit non avrebbe funzionato hanno un impatto particolarmente sgradevole.

Si tratta di personale, carenza di medicinali e dispositivi, cura dei rimpatri e carenze finanziarie.

Nel caso della carenza di medicinali e dispositivi, dAccumulo di scorte e nuove rotte di approvvigionamento, i think tank lo dicono ulteriore burocrazia aumenterà gli ostacoli all'importazione, oltre alla produzione costie prevede che il servizio sanitario nazionale già a corto di liquidità e con personale insufficiente lo farà incorrere in una stima £2.3 miliardi di spese extra all'anno.

Nel frattempo, il Regno Unito Office for Budget Responsibility ha prevedere che della Britannia le finanze pubbliche sarebbero in circolazione £30 miliardi di dollari in peggio ogni anno in uno scenario no-deal con media disgregazione.

Emily Thornberry, segretaria agli esteri ombra questa settimana l'ha detto ai parlamentari sta cercando di accedere al governo's consigli su cosa accadrà ai medicinali che possono'essere accumulato, e se i tribunali potrebbero decidere che qualsiasi persona che muore a causa della mancanza di tali farmaciè morto a causa di abbandono del governo.

Al confine con il ridicolo

Tom Black, presidente della British Medical Association nell'Irlanda del Nord, ha sottolineato che no quantità di rassicurazione dal Johnson il governo al di là del confine irlandese in una Brexit senza accordi eviterà gravi conseguenze per i pazienti.

Lui dice che, indipendentemente da Il Regno Unito ha dichiarato intenzione di non tornare a un confine duro, suo nella UE's interessi a proteggere il mercato unico, se presenti's nessun accordo precedente.

Il nero dice che se ritorna un confine duro, i ritardi inevitabilmente avere impatto on pazienti"Sappiamo che aspetto ha un confine duro. Lunghe code di traffico, a volte ore 10. "

Nel frattempo, L'Irlanda del Nord ha solo una scuola di medicina, mentre la Repubblica d'Irlanda ne ha sei. E wcon carenze di personale esistenti nel Servizio sanitario nazionale, "abbiamo bisogno di un flusso continuo di questi medici dalla Repubblica d'Irlanda all'Irlanda del Nord", Disse Black.

In modo preoccupante, ha anche detto che, wcon 750 milioni di prescrizioni all'anno nel UK in 7,500 ci saranno diversi articoli provenienti dall'UE “Enormi problemi” per le forniture di medicinali, in particolare quelli che necessitano di refrigerazione come l'insulina.

"Se i miei pazienti avessero un problema, li spedirei nella Repubblica d'Irlanda per ottenere una prescrizione," ha detto, sottolineando quello l'UK importa 100%della sua insulina umana dalla Francia e Danimarca.

In cima a questa notizia, Martin McKee, che lo è professore di sanità pubblica europea alla London School of Hygiene and Tropical Medicine, ha scritto nel British Medical Journal per segnalare l'entità del danno alla salute Gli inglesi possono aspettarsi dalla Brexit.

Più impatti immediati, dice McKee, sarò ioaumento del suicidio, omicidio o violenza, abuso di alcol, cattiva alimentazione e aumento delle malattie trasmissibili e non trasmissibili.Wow!

Recenti perdite di documenti, nel frattempo, mostra epilessia e salute mentale farmaci sono maggiormente a rischio di carenza.

And yet another report - this one from the Regno Unito in un programma di ricerca sull'Europa che cambiame - states that a la Brexit non avrebbe spinto Regno Unito verso una recessione via una combinazione di ostacoli agli scambi con l'UE, una cadutaING sterlina e aumento dell'inflazione.

E ancora, e ancora, Michael Gove fissa le telecamere TV (e l'emittente Andrew Marr) in faccia e afferma che i rapporti del settore alimentare fresco di inevitabili carenze sono falsi.

Pomodori marci, qualcuno?

EU

Il Cremlino andrà oltre l'interferenza elettorale?

Pubblicato

on

Una volta che il Cremlino sarà convinto che Joe Biden diventerà il prossimo presidente degli Stati Uniti, potrebbe optare per la giugulare. Già oggi, non la manipolazione delle elezioni, ma l'attivazione di conflitti civili negli Stati Uniti potrebbe essere l'obiettivo principale della mescolanza di Mosca negli affari interni americani, scrivono Pavlo Klimkin e Andreas Umland.

Negli ultimi 15 anni il Cremlino ha giocato con politici e diplomatici soprattutto dei vicini della Russia, ma anche con quelli dell'Occidente, un gioco di lepre e riccio, come si dice da una fiaba tedesca. Nella famosa razza della favola del basso sassone, il riccio fa solo pochi passi, ma alla fine del solco ha messo la moglie che gli somiglia moltissimo. Quando la lepre, certa della vittoria, irrompe dentro, la moglie del riccio si alza e lo chiama "Sono già qui!" La lepre non riesce a capire la sconfitta, conduce 73 ulteriori corse e, nel 74th razza, muore di sfinimento.

Sin dalla svolta anti-occidentale della Russia del 2005, gli analisti governativi e non governativi di tutto il mondo sono stati impegnati a discutere e prevedere la prossima azione offensiva di Mosca. Tuttavia, nella maggior parte dei casi, quando le "lepri" intelligenti del mondo - politici, esperti, ricercatori, giornalisti e altri. - arrivati ​​con reazioni più o meno adeguate, i “ricci” russi avevano già da tempo raggiunto i loro obiettivi. Questo è stato il caso dell'invasione russa dell'Ossezia meridionale e dell'Abkhazia della Georgia nel 2008, i "piccoli uomini verdi" sulla Crimea ucraina nel 2014, gli hacker all'interno del Bundestag tedesco nel 2015, i bombardieri sulla Siria dal 2015, i cyber-guerrieri alle elezioni statunitensi del 2016, o assassini "chimici" a Salisbury in Inghilterra nel 2018.

In tutto il mondo, si possono trovare centinaia di osservatori sensibili in grado di fornire commenti taglienti su questa o quella azione viziosa russa. Tuttavia, per tutta l'esperienza accumulata, tali approfondimenti sono stati forniti di solito solo in seguito. Finora, gli spacciatori del Cremlino continuano a sorprendere i politici occidentali e non occidentali ei loro think tank con nuove incursioni, attacchi asimmetrici, metodi non ortodossi e brutalità scioccante. Il più delle volte, l'immaginazione e la spietatezza russa diventano sufficientemente apprezzate solo dopo che una nuova "misura attiva", un'operazione ibrida o un intervento non conformista è stato completato con successo.

Attualmente, molti osservatori statunitensi - sia nella politica nazionale, nella pubblica amministrazione o nelle scienze sociali - potrebbero prepararsi di nuovo a combattere l'ultima guerra. L'interferenza elettorale russa e altre operazioni di influenza sono nella mente di tutti, in tutta l'America. Eppure, come l'Ucraina ha amaramente imparato nel 2014, il Cremlino gioca solo a palla morbida finché crede di avere qualche possibilità di vincere. Rimane relativamente moderata fintanto che un'eventuale perdita sarà - dal punto di vista di Mosca - solo moderatamente spiacevole. Questo è stato il caso durante l'interferenza della Russia nelle elezioni presidenziali del 2016 negli Stati Uniti.

L'esperienza ucraina degli ultimi sei anni suggerisce uno scenario molto più cupo. Ad un certo punto durante la rivoluzione Euromaidan, a gennaio o febbraio 2014, Putin ha capito che poteva perdere il controllo sull'Ucraina. L'uomo di Mosca a Kiev, allora ancora presidente dell'Ucraina Viktor Yanukovich (sebbene molto assistito da Paul Manafort), potrebbe essere cacciato dal popolo ucraino. Di conseguenza, il presidente russo ha cambiato drasticamente traccia già prima dell'evento.

La medaglia del Cremlino assegnata agli anonimi soldati russi che hanno preso parte all'annessione della Crimea indica la data del 20 febbraio 2014, come inizio dell'operazione per occupare una parte dell'Ucraina. Quel giorno, il presidente ucraino filo-russo Yanukovich era ancora al potere ed era presente a Kiev. La sua fuga dalla capitale ucraina il giorno dopo, e la cacciata, da parte del parlamento ucraino, il 22 febbraio 2014, non erano ancora chiaramente prevedibili, il 20 febbraio 2014. Ma il Cremlino era già passato da una guerra puramente politica contro l'Ucraina alla preparazione di una vera e propria guerra - qualcosa allora in gran parte inimmaginabile per la maggior parte degli osservatori. Qualcosa di simile potrebbe essere il caso, anche nell'approccio di Mosca agli Stati Uniti oggi.

A dire il vero, le truppe russe difficilmente atterreranno sulle coste americane. Tuttavia, potrebbe non essere necessario. La possibilità di un conflitto civile violento negli Stati Uniti è oggi, in ogni modo, discussa da analisti seri, sullo sfondo di un'enorme polarizzazione politica e di picchi emotivi all'interno della società americana. Come negli sport preferiti di Putin, il judo, in cui detiene una cintura nera! - un breve momento di sbilanciamento del nemico può essere utilizzato in modo produttivo, e può essere sufficiente a provocarne la caduta. Gli Stati Uniti non possono, da soli, diventare maturi per un conflitto civile. Tuttavia, è improbabile che un'opportunità per spingerla un po 'oltre venga semplicemente persa dagli industriosi specialisti della guerra ibrida a Mosca. E il gioco che giocheranno i "ricci" russi potrebbe essere diverso rispetto al passato e non essere ancora del tutto comprensibile per le "lepri" statunitensi.

Hillary Clinton era nel 2016 un candidato alla presidenza molto indesiderato, da Mosca, come nuovo presidente americano. Eppure oggi un presidente democratico, dopo l'attacco da parte della Russia del 2016 ai server del Partito Democratico e la feroce campagna contro Clinton, rappresenta una prospettiva davvero minacciosa per il Cremlino. Inoltre, Joe Biden era, sotto il presidente Obama, responsabile della politica degli Stati Uniti nei confronti dell'Ucraina, conosce bene il paese ed è quindi particolarmente indesiderabile per Mosca.

Ultimo ma non meno importante, Mosca potrebbe aver avuto più contatti con Trump e il suo entourage di quanto il pubblico americano sia attualmente a conoscenza. Il Cremlino, in tal caso, dispiacerebbe ancora di più una presidenza Biden, e una possibile divulgazione dei suoi ulteriori interventi precedenti, negli Stati Uniti. La posta in gioco è quindi più alta, per il Cremlino, nel 2020 rispetto al 2016. Se Trump non ha alcuna possibilità plausibile di essere eletto per un secondo mandato, la mera interferenza elettorale potrebbe non essere più il problema. Mosca potrebbe già implementare piani più sinistri che cercare di aiutare Trump. Se Putin pensa di non poter impedire Biden, il Cremlino non perderà l'occasione di sbarazzarsi del tutto degli Stati Uniti, in quanto attore internazionale di rilievo.

Pavlo Klimkin è stato, tra gli altri, ambasciatore ucraino in Germania nel 2012-2014 e ministro degli affari esteri dell'Ucraina nel 2014-2019. Andreas Umland è ricercatore presso l'Istituto ucraino per il futuro a Kiev e l'Istituto svedese per gli affari internazionali a Stoccolma.

Tutte le opinioni espresse nell'articolo di cui sopra sono quelle degli autori e non riflettono alcuna opinione da parte di Reporter UE.

Continua a leggere

Difesa

USEUCOM dimostra di essere pronto a sostenere la NATO nell'esercitazione Austere Challenge

Pubblicato

on

I leader, gli strateghi, i pianificatori e gli operatori del Comando europeo degli Stati Uniti (USEUCOM) hanno unito le forze con le loro controparti della NATO nell'esercitazione Austere Challenge 2021 (AC21) per mettere in pratica una risposta coordinata a una grande crisi immaginaria questa settimana. Mentre l'esercizio è stato condotto virtualmente per proteggere la salute dei partecipanti e delle nostre comunità dal COVID-19, hanno partecipato più di 4,000 militari e civili.

L'esercitazione ha riunito USEUCOM ei suoi componenti che si sono uniti al Joint Forces Command-Brunssum e alle Naval Striking and Support Forces NATO per l'esercitazione semestrale al posto di comando, basata su computer, di una settimana, culminata oggi (23 ottobre).

"Non vediamo l'ora di trarre insegnamento dalle lezioni apprese da questo esercizio mentre ci prepariamo per le attività future insieme", ha detto il generale tedesco Jörg Vollmer, comandante del Comando delle forze armate alleate Brunssum. AC21 fa parte di una serie di esercitazioni pianificate ed eseguite a partire dagli anni '1990 e incentrate sull'addestramento del coordinamento, comando e controllo del comando combattente e sull'integrazione di capacità e funzioni tra il quartier generale di USEUCOM, i suoi comandi componenti, le agenzie statunitensi e la NATO.

L'esercitazione era collegata a livello globale ad altre esercitazioni di comando combattente degli Stati Uniti, tra cui il Comando strategico degli Stati Uniti e l'Esercitazione Global Lightning 2021 del Comando spaziale USA e Turbo Challenge 2021 del Comando dei trasporti degli Stati Uniti. "Esercizi come l'AC21 preparano lo staff di USEUCOM a rispondere alle crisi in modo tempestivo e ben modo coordinato con i nostri alleati della NATO, che in definitiva sostiene la stabilità e la sicurezza della regione ", ha affermato il generale John C. Boyd, direttore dell'addestramento e delle esercitazioni di USEUCOM.

Mentre la pandemia in corso ha costretto una serie di esercizi USEUCOM a essere modificati o annullati quest'anno, la formazione e la costruzione di partnership sono proseguite. "Restiamo in posizione e pronti a sostenere la NATO contro qualsiasi nemico o minaccia, sia essa una crisi militare o un virus invisibile", ha aggiunto Boyd. “Insieme in innumerevoli casi, gli Stati Uniti e la NATO hanno dimostrato un rapporto di lavoro forte e indissolubile per contrastare qualsiasi minaccia all'alleanza. AC21 è ancora un altro esempio della forza e della solidarietà dell'alleanza NATO e dei contributi di USEUCOM alla difesa collettiva dell'Europa ".

Informazioni su USEUCOM

Il comando europeo degli Stati Uniti (USEUCOM) è responsabile delle operazioni militari statunitensi in Europa, parti dell'Asia e del Medio Oriente, nell'Artico e nell'Oceano Atlantico. USEUCOM è composto da circa 72,000 militari e civili e lavora a stretto contatto con alleati e partner della NATO. Il comando è uno dei due comandi di combattenti geografici schierati in avanti dagli Stati Uniti con sede a Stoccarda, in Germania. Per ulteriori informazioni su USEUCOM, clicca qui.

Continua a leggere

Brexit

Il presidente Sassoli ai leader dell'UE: aiutate a far ripartire i negoziati sul bilancio

Pubblicato

on

Il presidente Sassoli con il presidente francese Macron e il cancelliere tedesco Merkel al vertice del 15 ottobre © KENZO TRIBOUILLARD / POOL / AFP

In un discorso al vertice dell'UE del 15 ottobre, il presidente del Parlamento David Sassoli ha insistito che ora spetta ai leader dell'UE sbloccare i negoziati in fase di stallo sul bilancio 2021-2027.

Il presidente Sassoli ha esortato i capi di governo dell'UE ad aggiornare il mandato negoziale che hanno conferito alla presidenza tedesca del Consiglio per rendere possibile un accordo sul bilancio a lungo termine dell'UE.

Ha rilevato che i negoziatori del Parlamento hanno chiesto un 39 miliardi di euro aggiuntivi per i principali programmi dell'UE a vantaggio degli europei e promuovono una ripresa sostenibile. "Questa è una somma irrisoria se confrontata con un pacchetto complessivo del valore di 1.8 trilioni di euro, ma che farebbe un'enorme differenza per i cittadini che trarranno vantaggio dalle nostre politiche comuni", ha detto il presidente Sassoli, riferendosi all'importo totale dei sette paesi. budget annuale e piano di risanamento Covid-19.

Sassoli ha osservato che se la proposta di compromesso del Parlamento verrà accettata dal Consiglio, il tetto di spesa del bilancio dovrà essere aumentato di soli 9 miliardi di euro e questo porterà il tetto di tali programmi esattamente allo stesso livello di spesa del periodo 2014-2020 in termini reali.

Ha affermato che i pagamenti degli interessi per il debito che l'UE intende emettere per finanziare la ripresa devono essere conteggiati in cima ai massimali del programma in modo da non spremere ulteriormente il finanziamento di queste politiche. Il piano di risanamento “è un impegno straordinario, e quindi anche il costo degli interessi va considerato come una spesa straordinaria. Non dovrebbe dipendere da una scelta tra questi costi e i programmi [di bilancio] ”.

Il Presidente ha inoltre sottolineato la necessità di un calendario vincolante per l'introduzione di nuovi tipi di entrate di bilancio nei prossimi anni e per disposizioni flessibili nel bilancio per finanziare eventi futuri imprevisti.

Sassoli ha difeso il Parlamento richiesta di obiettivi ambiziosi di riduzione delle emissioni. “Dobbiamo ridurre le emissioni di gas serra del 60% entro il 2030. Abbiamo bisogno di un obiettivo, che funga da faro luminoso sul percorso verso la neutralità climatica. Proteggere l'ambiente significa nuovi posti di lavoro, più ricerca, più protezione sociale, più opportunità ".

“Dobbiamo utilizzare gli stimoli economici forniti dalle istituzioni pubbliche per cambiare radicalmente i nostri modelli di crescita garantendo al contempo una transizione equa che funzioni per noi e per le generazioni future. Nessuno dovrebbe essere lasciato indietro ", ha aggiunto.

Commentando i negoziati in corso sulle future relazioni UE-Regno Unito, Sassoli ha espresso preoccupazione per la mancanza di chiarezza da parte del Regno Unito. "Spero che i nostri amici del Regno Unito utilizzino la finestra di opportunità molto ristretta che resta per lavorare in modo costruttivo al superamento delle nostre differenze", ha affermato, aggiungendo che il Regno Unito dovrebbe onorare i propri impegni e rimuovere le disposizioni controverse nella sua legge sul mercato interno.

Sassoli ha anche chiesto un allentamento delle tensioni con la Turchia. “La retorica turca sta diventando sempre più aggressiva e l'intervento del Paese nel conflitto del Nagorno-Karabakh non sta certo aiutando le cose. È giunto il momento per l'UE di sostenere pienamente gli sforzi di mediazione tedeschi, di restare unita e di parlare con una sola voce ", ha affermato.

Continua a leggere
pubblicità

Facebook

Twitter

Trending