Indagine tripla di #Ombudsman: processo decisionale europeo del governo nazionale opaco

| Maggio 15, 2019
Il Mediatore europeo Emily O'Reilly sta portando avanti tre indagini separate sulla mancanza di trasparenza del processo decisionale dei governi nazionali a livello dell'UE.

Queste richieste seguono la sua indagine 2017 sul processo legislativo del Consiglio mirante ad aumentare la responsabilità dei governi nazionali nel discutere e approvare le leggi dell'UE.

RICHIESTA 1) Nuova inchiesta sul modo in cui l'UE gestisce Documenti dell'Eurogruppo rendendoli pubblici o meno, esaminando i tre comitati tecnici composti da funzionari pubblici nazionali che preparano le riunioni ministeriali dell'Eurogruppo. I documenti che mostrano quando queste commissioni (comitato economico e finanziario, gruppo di lavoro dell'Eurogruppo e comitato di politica economica) si incontrano e ciò di cui discutono non sono pubblici, rendendo estremamente difficile per i cittadini monitorare la governance dell'Eurozona.

"La crisi finanziaria ha mostrato l'impatto delle decisioni dell'Eurogruppo sulle vite di milioni di persone. Ciò aumenterà con l'introduzione di un bilancio dell'Eurozona. Voglio dare ai cittadini un filo conduttore da seguire quando le decisioni dell'UE vengono prese dai loro ministri nazionali e su quali basi ", ha detto la signora O'Reilly.

INCHIESTA 2) Nuova inchiesta sulla mancanza di trasparenza sulla base delle decisioni annuali dei ministri nazionali quote di pesca.

"Le famose riunioni notturne dei ministri a Bruxelles sono completamente a porte chiuse e tuttavia prendono decisioni importanti per la sostenibilità degli stock ittici e dei posti di lavoro nelle comunità di pescatori in tutta Europa", ha affermato O'Reilly.

INCHIESTA 3) In una separata indagine della Commissione in corso, la sig.ra O'Reilly ha emesso una sentenza di cattiva amministrazione per il rifiuto di fornire l'accesso del pubblico ai documenti sulle posizioni assunte dal autorità nazionali sul rischio di pesticidi per le api.

"In 2013, l'EFSA ha prodotto linee guida sull'impatto dei pesticidi sulle api. Tuttavia, alcune autorità nazionali stanno bloccando la loro attuazione da parte della Commissione. Questa è interamente una loro decisione, ma quando lo fanno, i cittadini europei hanno il diritto di conoscere la posizione assunta dal proprio governo, proprio come dovrebbero a livello di Stati membri. La biodiversità è una questione particolarmente importante ", ha affermato O'Reilly.

2018 Relazione annuale

Oggi, il difensore civico lancia anche il suo rapporto annuale per 2018. Le preoccupazioni in merito alla trasparenza nell'amministrazione dell'UE hanno rappresentato la maggior parte dei casi del Mediatore (24.6%) in 2018.

L'anno ha visto anche aumentare il numero di reclami (+ 17%) marcando la maggiore consapevolezza dell'ufficio da parte dei cittadini.

In 2018, l'Ombudsman ha emesso un Rapporto speciale al Parlamento europeo chiedendo di sostenere le sue proposte sul miglioramento della trasparenza nel Consiglio dell'UE (lo ha fatto travolgente a gennaio 2019) e ha consultazione pubblica sull'uso delle lingue da parte delle istituzioni dell'UE.

Il Mediatore ha anche pubblicato un numero di proposte rafforzare le regole della porta girevole nelle istituzioni dell'UE; e stilato un elenco di best practice per prevenire molestie sessuali o psicologiche nell'amministrazione dell'UE.

È disponibile la relazione annuale completa 2018 qui.

Eurogroup documenta l'inchiesta (LINK)

Indagine relativa alla trasparenza del processo decisionale dei ministri nazionali sui contingenti di pesca (LINK)

Individuazione di cattiva amministrazione nell'inchiesta relativa all'accesso del pubblico ai documenti sulle posizioni assunte dalle autorità nazionali sul rischio di pesticidi per le api (LINK)

tag: , , , ,

Categoria: Un Frontpage, EU, Mediatore europeo