Rendi #EUFinancialMarketSupervision più forte e adatto per #Brexit dice #EPP

| 11 Gennaio 2019

La commissione per gli affari economici e monetari del Parlamento europeo ha adottato da un'ampia maggioranza multipla una riforma dell'architettura della vigilanza europea dei mercati finanziari. "Vogliamo che la vigilanza europea sui mercati finanziari sia più forte e più efficiente e faccia fronte alle sfide della Brexit, della digitalizzazione e del riciclaggio di denaro sporco", ha affermato l'eurodeputato Othmar Karas, correlatore del Parlamento sul progetto di legge.

La riforma modifica le competenze, la struttura, la governance e il finanziamento dell'Autorità bancaria europea (ABE), dell'Autorità europea delle assicurazioni e delle pensioni aziendali e professionali (EIOPA) e dell'Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA).

"Lo scopo dei mercati finanziari è creare investimenti, posti di lavoro e crescita. La riforma mira a far sì che questo accada davvero ", ha spiegato Karas. Le procedure decisionali saranno semplificate, la burocrazia e i licenziamenti saranno ridotti, alcune attività transfrontaliere saranno controllate direttamente a livello di UE e le autorità saranno responsabili dinanzi al Parlamento europeo.

"La vigilanza europea sui mercati finanziari riceverà anche diritti di taglio più severi rispetto ai paesi terzi. Questo è necessario per assicurarsi che gli inglesi, una volta usciti, non inizino a fare affari ingannevoli nell'UE con regole indebolite. Faremo in modo che chiunque svolga attività finanziarie nell'UE debba rispettare le nostre regole severe ", ha sottolineato Karas.

Combattere il riciclaggio di denaro sarà anche più facile con le nuove regole. "Recenti casi criminali come la Danske Bank in Estonia mostrano che le regole europee non sono state applicate ovunque. L'ammontare totale di denaro riciclato in Europa è ora superiore al bilancio dell'UE. Questo è il motivo per cui vogliamo riunire i diritti di vigilanza e sanzione in materia di riciclaggio di denaro presso l'Autorità bancaria europea a Parigi ", ha concluso Karas.

Il voto di ieri (10 gennaio) è la posizione del Parlamento per i prossimi negoziati con gli Stati membri.

tag: , ,

Categoria: Un Frontpage, Brexit, EU, Parlamento europeo, UK, UK PPE