La #Carney della Bank of England colpisce i critici degli scenari #Brexit

| Dicembre 6, 2018

Governatore della Bank of England (BoE) Mark Carney (nella foto) ha difeso le proiezioni della banca centrale per il potenziale impatto economico maggiore della Brexit che ha fatto arrabbiare alcuni legislatori contrari ai piani del Primo Ministro Theresa May di lasciare l'Unione europea, scrivere David Milliken, Huw Jones, Sarah Young e Amy O'Brien.

La BoE ha detto la scorsa settimana che, nel peggiore dei casi, la Gran Bretagna potrebbe subire un impatto ancora più grande per la sua economia rispetto alla crisi finanziaria globale.

Martedì Carney ha detto ai legislatori (4 di dicembre) che gli scenari stabiliti dalla BoE riflettono il lavoro preparatorio per garantire che le banche e gli altri istituti di credito siano pronti per la Brexit, e non erano previsioni off-the-cuff.

"Non c'è crisi d'esame. Non siamo rimasti svegli tutta la notte e abbiamo scritto una lettera al Comitato del Tesoro ", ha detto Carney ai parlamentari durante un'audizione in Parlamento. "Hai chiesto qualcosa che avevamo, e l'abbiamo portato e te l'abbiamo dato."

L'ex governatore della BoE Mervyn King si è unito alle critiche martedì quando ha lamentato il coinvolgimento della banca centrale in quello che ha detto è stato un tentativo di spaventare il paese sulla Brexit.

"Mi rattrista vedere la Bank of England inutilmente coinvolta in questo progetto", ha detto King in un articolo pubblicato su Bloomberg.

Carney ha sottolineato che gli scenari peggiori erano "eventi a bassa probabilità nel contesto della Brexit", che la banca centrale doveva considerare per assicurarsi che il sistema bancario britannico potesse resistere a qualsiasi shock della Brexit.

"Quello che dovresti togliere dagli scenari della Brexit nel caso peggiore è che il sistema bancario del Regno Unito ha il capitale, dettagliati separatamente la liquidità, la resilienza complessiva per resistere e far parte della soluzione, non il problema", ha affermato.

Meno di quattro mesi prima della Brexit, non è chiaro se la Gran Bretagna lascerà l'UE con un accordo di transizione per alleviare lo shock per l'economia.

Maggio ha concordato un piano con i leader dell'UE lo scorso mese, ma deve affrontare una profonda opposizione in parlamento, anche all'interno del proprio partito conservatore di maggio. Il piano deve affrontare un voto chiave su 11 dicembre.

tag: , , , , , , ,

Categoria: Un Frontpage, Brexit, EU, UK