Dichiarazione del Primo Vicepresidente Frans Timmermans e del Commissario Věra Jourová su 80th anniversario di #Kristallnacht (Night of Broken Glass)

| 8 Novembre 2018

80 anni fa domani (9 novembre), le vite e la storia degli ebrei in Europa sono cambiate per sempre nello spazio di una notte. L'antisemitismo sponsorizzato dallo stato del regime nazista ha innescato l'omicidio di ebrei, l'incendio delle sinagoghe e il saccheggio di imprese e case ebraiche di proprietà ebraica.

Circa trenta mila ebrei furono deportati durante la "Kristallnacht", un evento che segnò l'inizio dell'Olocausto e lo sterminio di sei milioni di ebrei. Oggi dobbiamo fermarci a riflettere su questi eventi e ricordare a noi stessi perché dobbiamo fare tutto ciò che è in nostro potere per impedire che ciò accada di nuovo.

C'è motivo di essere vigili, perché nonostante gli orrori del nostro passato, i recenti sviluppi mostrano che l'antisemitismo è ancora presente nella nostra società; ci sono ancora individui che negano che questi eventi abbiano avuto luogo. Gli ebrei sono ancora attaccati e minacciati per le strade di molti paesi dell'UE; l'incitamento all'odio continua a diffondersi e c'è ancora spazio per incitare alla violenza, non ultimo online. L'odio è iniziato con le parole e si è concluso con la violenza. E stiamo rivedendo questa tendenza attraverso gli scioccanti omicidi di Tolosa, Bruxelles, Parigi e Copenaghen, e più recentemente a Pittsburgh negli Stati Uniti.

Non possiamo permettere alla nostra società di soffrire di amnesia collettiva. Abbiamo il dovere di insegnare continuamente alle nostre giovani generazioni su questo e come domare i demoni interiori dell'Europa - in modo che nessuno dimentichi. Questo è il motivo per cui abbiamo dedicato finanziamenti per la memoria europea e perché la Commissione aiuta a sensibilizzare ed educare le persone sull'Olocausto.

Per combattere meglio l'antisemitismo, dobbiamo capirlo meglio. Questo è il motivo per cui la Commissione continua a sostenere gli Stati membri e la società civile per migliorare la comunicazione sull'antisemitismo nell'UE. Abbiamo un coordinatore della Commissione sulla lotta all'antisemitismo per mantenere i contatti con le comunità ebraiche e rafforzare la collaborazione con organizzazioni internazionali, autorità degli Stati membri e ONG. Il progetto Horizon 2020 "European Holocaust Research Infrastructure" è il più grande programma di ricerca sull'Olocausto finanziato dall'UE, con un budget di € 8 milioni e l'obiettivo di rafforzare la rete di ricerca europea sull'Olocausto.

Gli ebrei non dovrebbero mai più chiedersi se loro oi loro figli abbiano un futuro nell'Unione europea. Non dovrebbero mai chiedersi se le autorità staranno dalla loro parte per garantire la loro sicurezza. Nessuno dovrebbe mai aver paura di andare in una sinagoga o indossare una kippah nell'Unione europea. Oggi, come ogni giorno, la Commissione europea è ferma contro tutte le forme di antisemitismo. Continueremo a combattere incessantemente pregiudizi e stereotipi in Europa, chiunque a riguardo, e difenderemo sempre il diritto delle persone di praticare la loro religione - qualunque essa sia - liberamente e senza paura.

sfondo

La Commissione europea ha una serie di azioni per combattere l'antisemitismo, come monitorare il modo in cui viene attuata la legislazione europea per combattere l'antisemitismo e guidare gli Stati membri su come affrontare il crimine di odio antisemita e l'incitamento all'odio.

In 2015, il primo vicepresidente Timmermans e il commissario Jourová hanno nominato un coordinatore della Commissione sulla lotta all'antisemitismo per collaborare con le comunità ebraiche e rafforzare la collaborazione con le organizzazioni internazionali, le autorità degli Stati membri e le ONG.

Oggi (8 novembre), l'Agenzia dell'UE per i diritti fondamentali pubblicherà i dati degli stati membri sugli incidenti antisemitici. Mostra che la registrazione di tali incidenti non è sempre efficace o comparabile. Ciò contribuisce a sottostimare la portata, la natura e le caratteristiche dell'antisemitismo che si verificano oggi nell'UE. In 10 di dicembre 2018, l'Agenzia europea per i diritti fondamentali presenterà i risultati di un'ampia indagine sull'esperienza e la percezione della comunità ebraica di antisemitismo nell'UE.

Su 8 e 9 November 2018, la Commissione europea tiene anche la sua sessione annuale di formazione sull'antisemitismo per il personale della Commissione, con l'obiettivo di sensibilizzare sulla lotta contro l'antisemitismo.

Più in generale per combattere la diffusione di discorsi di incitamento all'odio in Europa, la Commissione europea ha lanciato il Codice di condotta dell'UE sulla lotta contro l'incitamento all'odio online illegale a maggio 2016, con Facebook, Twitter, YouTube e Microsoft.

Maggiori informazioni

Combattere l'antisemitismo

Panoramica dei dati sull'antisemitismo dall'Agenzia dell'UE per i diritti fondamentali (disponibile il venerdì 9 di novembre)

tag: , , , , , , , ,

Categoria: Un Frontpage, Antisemitismo, EU, Olocausto, Israele