I missili arriveranno a #Syria, #Trump avverte la Russia

| Aprile 16, 2018

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha avvertito la Russia dell'imminente azione militare in Siria per un sospetto attacco di gas velenoso, dichiarando che i missili "arriveranno" e lo stordimento di Mosca per il presidente siriano Bashar al-Assad, scrivono Susan Heavey, Makini Brice e Tom Perry.

Trump stava reagendo a un avvertimento da parte della Russia secondo cui i missili americani sparati in Siria per l'assalto mortale a un'enclave ribelle sarebbero stati abbattuti e i siti di lancio presi di mira.

I suoi commenti hanno sollevato timori per il conflitto diretto sulla Siria per la prima volta tra le due potenze mondiali che sostengono le parti opposte nella lunga guerra civile del paese, che ha aggravato l'instabilità in tutto il Medio Oriente.

"La Russia giura di abbattere tutti i missili sparati contro la Siria. Preparati alla Russia, perché arriveranno, belli e nuovi e "intelligenti!", "Trump ha scritto in un post su Twitter.

"Non dovresti essere partner di un Gas Killing Animal che uccide la sua gente e si diverte!", Ha scritto su Twitter Trump, riferendosi all'alleanza di Mosca con Assad.

In risposta, il ministero degli Esteri russo ha dichiarato in un post di Facebook che "i missili intelligenti dovrebbero volare verso i terroristi, non verso il governo legittimo".

La portavoce del ministero degli Esteri, Maria Zakharova, ha detto che qualsiasi lancio di missili Usa potrebbe essere un tentativo di distruggere le prove del gas riferito nella città siriana di Douma, per la quale Damasco e Mosca hanno negato ogni responsabilità.

Dopo il tweet di Trump, l'Osservatorio siriano per i diritti umani - un osservatore di guerra con base britannica e una rete di fonti sul campo - ha riferito che le forze filogovernative stavano svuotando gli aeroporti principali e le basi aeree militari.

Il ministero degli esteri siriano ha accusato gli Stati Uniti, che hanno sostenuto alcuni gruppi ribelli nel conflitto siriano, di usare "fabbricazioni e menzogne" come scusa per colpire il suo territorio.

"Non siamo sorpresi da un'escalation così spensierata da parte di un regime come il regime degli Stati Uniti, che ha sponsorizzato il terrorismo in Siria e lo fa tuttora," l'agenzia di stampa statale SANA ha citato una fonte ufficiale del ministero.

Dopo l'attacco Douma, il gruppo di insorti scavato lì, Jaish al-Islam, alla fine ha accettato di ritirarsi. Ciò ha portato a una grande vittoria per Assad, schiacciando una lunga ribellione nella regione orientale della Ghouta, vicino alla capitale Damasco.

I funzionari della Casa Bianca non hanno immediatamente risposto a una richiesta di Reuters per ulteriori dettagli sulle osservazioni di Trump. Il Dipartimento della Difesa degli Stati Uniti ha affermato che "non commenta le potenziali azioni militari future".

La decisione di Trump di rivelare la sua decisione di colpire e il tipo di armi da utilizzare in una futura operazione militare rischia di frustrare i pianificatori militari, che detengono tali informazioni da vicino.

Trump aveva ripetutamente affermato che non avrebbe telegrafato le mosse militari contro nemici come la Corea del Nord e lo Stato islamico. Lunedì ha detto che avrebbe deciso entro le ore 48 una risposta energica all'attacco in Siria, per poi dire ai giornalisti: "Quando, non lo dirò, perché non mi piace parlare di tempismo".

L'Organizzazione Mondiale della Sanità ha detto che le persone 43 erano morte nell'attacco di sabato a Douma da "sintomi coerenti con l'esposizione a sostanze chimiche altamente tossiche", e più di 500 in tutto era stato trattato.

L'OMS ha avvertito che non ha alcun ruolo formale nelle indagini forensi sull'uso di armi chimiche. Gli ispettori internazionali stanno cercando l'autorizzazione da Damasco per visitare Douma in condizioni di sicurezza per determinare se sono state utilizzate munizioni vietate a livello globale, anche se non assegneranno la colpa.

La stessa minaccia di Mosca di abbattere i missili americani è arrivata dal suo ambasciatore in Libano, Alexander Zasypkin, che ha affermato di basarsi su precedenti dichiarazioni del presidente Vladimir Putin e del capo di stato maggiore delle forze armate russe.

Zasypkin ha anche detto che qualsiasi ostilità con Washington dovrebbe essere evitata e Mosca era pronta per i negoziati.

Mercoledì i prezzi del petrolio sono balzati al loro livello più alto in più di tre anni dopo l'allarme missilistico di Trump, e il futuro dell'indice azionario statunitense è sceso bruscamente in allarme per il possibile conflitto russo-statunitense sulla Siria.

Il Cremlino ha detto in precedenza mercoledì che sperava che tutte le parti coinvolte in Siria avrebbero evitato di fare qualcosa per destabilizzare una situazione già instabile in Medio Oriente.

Mosca e Washington hanno ostacolato i reciproci tentativi del Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite di avviare indagini internazionali sugli attacchi di armi chimiche in Siria.

Trump ha annullato un viaggio programmato in America Latina su 13 di aprile per concentrarsi invece sui colloqui con gli alleati occidentali su possibili azioni militari per punire Assad.

Zasypkin, l'ambasciatore russo, ha fatto i suoi commenti alla tv al-Manar di Hezbollah. "Se c'è uno sciopero da parte degli americani, allora ... i missili saranno abbattuti e persino le fonti da cui sono stati sparati i missili", ha detto in arabo.

I militari russi hanno dichiarato a marzo 13 che avrebbe risposto a qualsiasi attacco statunitense sulla Siria mirando a qualsiasi missile e lanciatore coinvolti. La Russia è l'alleato più potente di Assad e la sua devastante forza aerea lo ha aiutato a strappare ampie zone di territorio dai ribelli da 2015.

Zasypkin ha anche detto che uno scontro tra la Russia e gli Stati Uniti sulla Siria "dovrebbe essere escluso e quindi siamo pronti a tenere negoziati".

È probabile che qualsiasi sciopero degli Stati Uniti coinvolga la marina, considerato il rischio per gli aerei dai sistemi di difesa aerea russi e siriani. Un cacciatorpediniere missilistico della US Navy, la USS Donald Cook, si trova nel Mediterraneo.

Con la crescita delle tensioni, l'agenzia di controllo del traffico aereo paneuropeo Eurocontrol ha avvertito le compagnie aeree di esercitare cautela nel Mediterraneo orientale a causa del possibile lancio di attacchi aerei in Siria nelle prossime ore 72.

Eurocontrol ha affermato che i missili aria-terra e da crociera potrebbero essere utilizzati entro tale periodo e che potrebbero verificarsi interruzioni intermittenti delle apparecchiature di navigazione radio.

I regolatori dell'aviazione stanno intensificando il monitoraggio delle zone di conflitto dal momento che il volo MH17 della Malaysia Airlines è stato abbattuto da un missile terra-aria sull'Ucraina in 2014, uccidendo tutte le persone 298 a bordo. I recenti avvertimenti si sono verificati dopo l'avvio delle azioni militari, quindi l'avviso preventivo di Eurocontrol suggerisce un aumento del controllo regolamentare.

Sia la Russia che l'Iran, l'altro alleato principale di Assad, hanno avvertito i suoi nemici contro l'azione militare nei giorni scorsi, sottolineando il loro impegno nei confronti del governo siriano che hanno armato e sostenuto in anni di conflitto.

Ali Akbar Velayati, il migliore consigliere del leader supremo iraniano Ayatollah Ali Khamenei, ha detto durante una visita a Damasco martedì che un attacco israeliano a una base aerea in Siria all'inizio di questa settimana non "rimarrà senza risposta".

Mercoledì, Israele ha tenuto consultazioni di alto livello sulla sicurezza, preoccupato che possa essere preso di mira dalla Siria o dall'Iran se gli Stati Uniti colpiscono le forze del governo siriano.

L'inviato di pace della Siria, Staffan de Mistura, ha citato lo sciopero della base aerea insieme ad altri recenti eventi in Siria in un briefing al Consiglio di sicurezza, mettendo in guardia contro una "situazione di incontrollabile escalation".

Le difese aeree fornite dalla Siria in Russia hanno abbattuto un jet israeliano F-16 a febbraio durante un precedente bombardamento contro quelle che Israele ha descritto come posizioni sostenute dall'Iran in Siria.

L'anno scorso, gli Stati Uniti hanno effettuato attacchi da due cacciatorpediniere della Marina contro una base aerea siriana dopo un altro attacco di gas tossico su una tasca controllata dai ribelli.

I militari statunitensi e russi hanno cercato di evitare il conflitto in Siria, in particolare l'anno scorso nella valle del fiume Eufrate, dove hanno sostenuto i rivali nella campagna contro i militanti dello Stato islamico.

Tuttavia, le forze americane a febbraio hanno ucciso o ferito centinaia di imprenditori russi che combattevano contro Assad durante uno scontro nella provincia di Deir al-Zor.

L'OMS ha affermato che tra le persone più che 500 trattate per sintomi di avvelenamento da gas a Douma, "c'erano segni di grave irritazione delle membrane mucose, insufficienza respiratoria e interruzione del sistema nervoso centrale di quelli esposti".

Francia e Gran Bretagna hanno discusso con l'amministrazione Trump su come rispondere all'attacco Douma, ed entrambi hanno sottolineato che il colpevole doveva ancora essere confermato.

tag: , , , ,

Categoria: Un Frontpage, EU, Russia, Siria, UK, US