Corruzione invincibile: #Ucraina rischia di diventare il prossimo posto di allestimento per #IllegalAlcohol in EU

| 13 Marzo 2018

La corruzione in Ucraina scoraggia più del 2% della crescita economica », ha dichiarato Jost Ljungman, il rappresentante permanente del Fondo monetario internazionale in Ucraina. "Questa non è solo una questione di giustizia; è anche un importante problema economico ". In 2017, l'UE ha fornito all'Ucraina un'assistenza gratuita per un importo superiore a 174 milioni di euro (in 2018, l'importo previsto dell'assistenza UE è di circa 208 milioni di euro).

L'Unione continua a essere uno dei maggiori donatori finanziari in Ucraina, classificandosi al primo posto nel numero di progetti implementati in 2017. Una delle principali direzioni approvate dalla Commissione europea nel quadro del documento strategico sull'assistenza all'Ucraina per 2018-2020[1] è lo sviluppo economico, il miglioramento del clima imprenditoriale e la lotta alla corruzione.

L'UE fornisce tutti i mezzi possibili per rafforzare le istituzioni e il buon governo, anche nel campo della garanzia dello stato di diritto. Tuttavia, secondo Transparency International, il livello di corruzione in Ucraina in 2017 è stato il più alto in Europa, poiché il paese ha peggiorato le sue posizioni occupando solo la posizione 130th nell'indice di percezione della corruzione[2].

Indice di percezione della corruzione © / Transparency International

È noto che l'Ucraina è la principale fonte di contrabbando di sigarette in Europa, ma negli ultimi anni il consumo di alcol attraverso il contrabbando è diventato più frequente nel mercato europeo. L'Ucraina rischia di ripetere la storia della Lituania in quanto è stata ufficialmente riconosciuta come il "punto di transito" per l'alcol illegale nell'UE. La quota dell'economia sommersa in Lituania è superiore allo 30%, la più grande nell'Unione europea, mentre la disponibilità di prodotti soggetti ad accisa è una delle più basse dell'Unione europea. Le bevande alcoliche in Lituania sono più costose nell'intera Unione europea rispetto ai redditi della popolazione[1].

Produzione illegale di alcolici a Kiev © / Servizio stampa del servizio di sicurezza dell'Ucraina

La situazione del mercato degli alcolici in Ucraina si sviluppa esattamente nello stesso modo. La maggior parte dei paesi della cosiddetta "cintura di vodka d'Europa" - Estonia, Lettonia, Lituania, Polonia, Moldavia e Bielorussia - sono caratterizzati da un alto livello di consumo di alcol e di mortalità per questo motivo e la maggior parte di essi sono vicini all'Ucraina. Si può prevedere che l'afflusso di alcol di bassa qualità dall'Ucraina verso questi paesi possa causare un aumento delle malattie e l'avvelenamento da alcol surrogato.

Il consumo di alcol, e con esso il peso delle malattie legate all'alcol, è più elevato in Europa che in qualsiasi parte del mondo. L'alcol di bassa qualità, di norma, è sempre parecchie volte più economico dell'originale, poiché viene prodotto senza rispettare norme e tecnologie e utilizza alcolici di bassa qualità, solitamente di tipo tecnico. Circa 10 mille persone muoiono ogni anno di avvelenamento da surrogati [1].

Produzione illegale di alcolici a Kiev © / Servizio stampa del servizio di sicurezza dell'Ucraina

Oggi l'Ucraina ha una produzione di alcool assolutamente incontrollata e non regolamentata. Inoltre, l'Ucraina è l'unico paese in cui esiste ancora il monopolio statale sulla sua produzione. Ciò significa che l'industria dell'alcol è sotto il pieno controllo e nell'area di responsabilità degli enti statali. Allo stesso tempo, il drammatico aumento delle accise - quasi al livello dei paesi dell'UE - e, di conseguenza, dei prezzi, ha portato ad un aumento della produzione di alcol surrogato. Secondo il Fondo Monetario Internazionale, la produzione di alcol illegale in Ucraina si avvicina al 60% dell'intero mercato, mentre in altri paesi questa cifra raggiunge in media non più del 25%[2].

Produzione illegale di alcolici nella regione di Cherkasy © / Servizio stampa della polizia nazionale dell'Ucraina

Secondo le indagini dell'organizzazione anti-corruzione ucraina per i diritti umani, almeno la metà delle distillerie statali produce alcolici illegali e 10 delle fabbriche 30 è impegnata nella produzione di merci contraffatte. Bochkala romana, il capo dell'organizzazione anti-corruzione e attivista ucraino per i diritti umani, riferisce che le autorità statali in realtà non adottano alcuna misura per frenare la produzione illegale di alcol. Molto spesso, le forze dell'ordine e i funzionari stanno proteggendo e patrocinando tali imprese.

"Oleksandria Blig" - una delle fabbriche 10 - produttori di vodka illegale © / Pravdorub

Secondo l'audit della società internazionale PwC, a causa del "mercato nero", il bilancio dell'Ucraina non riceve più di 12 miliardi di hryvnias (360 milioni di euro) all'anno. Fondamentalmente, i contribuenti europei compensano le perdite degli ucraini legate alla corruzione e alla totale inefficienza delle autorità statali. Mentre l'UE stanzia 208 milioni di euro per combattere la corruzione, il mercato illegale di alcolici in Ucraina porta via 360 milioni di euro dal bilancio del paese.

Questi problemi sono già stati discussi attivamente dai parlamentari europei e saranno inseriti nell'agenda del prossimo incontro di lavoro con il governo ucraino. Forse è ora di usare la leva politica sulle autorità ucraine e le forze dell'ordine, per incoraggiare le riforme anticorruzione nel monopolio esistente sulla produzione di alcol e il mercato illegale della vodka, che può portare il bilancio ucraino a quasi 360 di euro per lo sviluppo economico.

[1] http://ec.europa.eu/transparency/regcomitology/index.cfm?do=Search.getPDF&ds_id=53928&version=1&AttLang=en&db_number=2&docType=DRAFT_MEASURE

[2] https://www.transparency.org/news/feature/corruption_perceptions_index_2017

[3] http://www.eurocare.org/library/updates/lithuania_the_heaviest_drinking_country_in_the_world

[4] http://www.euro.who.int/en/health-topics/disease-prevention/alcohol-use/publications/2012/european-action-plan-to-reduce-the-harmful-use-of-alcohol-20122021

[5] https://www.imf.org/external/pubs/ft/weo/2017/02/weodata/index.aspx

tag: , , , , ,

Categoria: Un Frontpage, alcol, Economia, EU, Ucraina