Seguici sui social

Affari

La Commissione lancia una consultazione pubblica sulla salute e la cura in #DigitalSingleMarket

SHARE:

Pubblicato il

on

Oggi (20 luglio) la Commissione europea avvia una consultazione pubblica su come l'Europa dovrebbe promuovere l'innovazione digitale nella sanità e nell'assistenza, per i benefici dei cittadini e dei sistemi sanitari in Europa.

Il contributo confluirà in una nuova comunicazione politica da adottare entro la fine del 2017, come annunciato nella recente revisione della strategia per il mercato unico digitale della Commissione.

Accogliendo con favore l'iniziativa, il vicepresidente Andrus Ansip e i commissari Vytenis Andriukaitis, Mariya Gabriel e Carlos Moedas hanno dichiarato: "Ci impegniamo a migliorare la qualità della vita dei cittadini europei migliorando i sistemi sanitari, sanitari e di ricerca europei utilizzando le tecnologie digitali al massimo delle loro potenzialità .

"Questa consultazione ci aiuterà a identificare modi per offrire ai cittadini, professionisti medici e ricercatori un migliore accesso ai dati sanitari, prevenzione, risposta rapida alle minacce pandemiche, cure e cure personalizzate. Stiamo considerando nuove iniziative digitali per garantire la libera circolazione dei pazienti e dati, per sostenere la modernizzazione dei sistemi sanitari nazionali e per riunire prove sparse e conoscenze innovative da tutta Europa. Al centro delle nostre politiche, i cittadini e il loro benessere sono la nostra prima priorità ".

La consultazione raccoglierà informazioni su tre pilastri principali:

  1. L'accesso sicuro dei cittadini ai propri dati sanitari e la possibilità di condividerli a livello transfrontaliero, chiarendo i diritti dei cittadini e migliorando l'interoperabilità delle cartelle cliniche elettroniche in Europa;
  2. Collegare e condividere dati e competenze per far progredire la ricerca, personalizzare la salute e la cura e anticipare meglio le epidemie;
  3. Utilizzare i servizi digitali per promuovere l'empowerment dei cittadini e un'assistenza integrata centrata sulla persona.

Cittadini, organizzazioni di pazienti, professionisti della salute e della cura, autorità pubbliche, ricercatori, industrie, investitori, assicuratori e utenti di strumenti di salute digitale sono tutti invitati a condividere le loro opinioni tramite Indagine UE fino a 12 ottobre 2017.

sfondo

pubblicità

Il cambiamento demografico, la crescente prevalenza di malattie croniche, il riemergere di malattie infettive e l'aumento dei costi dell'assistenza sanitaria pone sfide importanti per le disposizioni sanitarie in Europa. Il Comunicazione su sistemi sanitari efficaci, accessibili e resilienti ha concluso che la futura capacità degli Stati membri di fornire un'assistenza sanitaria di alta qualità a tutti i cittadini dipenderà dal rendere i sistemi sanitari più resilienti, pur rimanendo economicamente convenienti e finanziariamente sostenibili.

L'innovazione digitale può offrire strumenti economicamente vantaggiosi per supportare la transizione da un modello sanitario basato su ospedali a un modello centrato sulla persona, migliorare la promozione della salute, la prevenzione e l'accesso alle cure e contribuire alla sostenibilità e alla resilienza dei sistemi di assistenza sanitaria . Può rendere effettivo il diritto per i cittadini di accedere ai propri dati sanitari ovunque in Europa. Può aiutare a migliorare la sorveglianza e la diagnosi precoce di epidemie infettive. Può anche far progredire drasticamente la diagnosi e il trattamento dei pazienti.

Ad esempio, nell'area delle malattie rare, l'attuale tempo medio di diagnosi di una malattia rara conosciuta di 5.6 può essere ridotto a un anno grazie a diagnosi molecolari e tele-consultazioni con specialisti. Inoltre, la trasformazione digitale della salute e dell'assistenza stimola l'empowerment dei cittadini consentendo loro di gestire la propria salute e interagire più facilmente con gli operatori sanitari.

La recente Revisione intermedia del mercato unico digitale affronta questi problemi Propone che la Commissione affronti la necessità e le possibilità di misure relative alla salute e all'assistenza digitali, in linea con la legislazione sulla protezione dei dati personali, i diritti dei pazienti e l'identificazione elettronica.

Il lavoro della Commissione in questo settore si basa su iniziative di sanità digitale già in atto, come il piano d'azione eHealth, i programmi di finanziamento HNORX e Active Assisted Living per la ricerca e l'innovazione, il programma Connecting Europe Facility, le reti di riferimento europee per le malattie rare e complesse o il partenariato europeo per l'innovazione sull'invecchiamento attivo e in buona salute.

Maggiori informazioni

Revisione intermedia del mercato unico digitale

Speciale Eurobarometro 460. "Atteggiamenti verso l'impatto della digitalizzazione e dell'automazione sulla vita quotidiana

Salute nel mercato unico digitale
politiche di sanità elettronica

Comunicazione su sistemi sanitari efficaci, accessibili e resilienti

Ricerca e innovazione nella salute

Condividi questo articolo:

Trending