Compromesso trovato: Parte della flotta dell'Unione europea può continuare a pescare nelle acque della Mauritania fino alla fine del 2014

Fish-Mercato-in-Nouadhibou-Harbour, -Mauritania, -West-Africa.-credito-Marco-Care_Marine-Photobankle navi UE operanti gamberi e piccoli pelagici nelle acque della Mauritania nel quadro del protocollo di pesca UE-Mauritania saranno in grado di continuare a farlo fino a quando 15 dicembre 2014. Questo fa parte del compromesso che i negoziatori europei hanno trovato la scorsa notte a Nouakchott dopo che le autorità mauritane avevano confermato la posizione che tutte le navi dell'UE avrebbero dovuto lasciare le acque mauritane come di 1 agosto 2014.

Secondo l'accordo trovato, la Mauritania ha accettato le attività di pesca dell'UE per un periodo di 24 mesi nell'ambito del protocollo bilaterale di pesca, da cui i gamberi e piccoli pelagici pesca che è iniziato nel gennaio 2013 può continuare, che tali navi dell'UE che erano stati pesca del tonno e demersali da August 2012 nel corso di un periodo di transizione dovranno lasciare le acque della Mauritania oggi. Inoltre, l'UE e la Mauritania hanno convenuto di proseguire le discussioni per un protocollo rinnovata della pesca in modo da consentire alla flotta completa UE per riprendere la loro attività al più presto.

Maggiori informazioni

Commenti

Commenti di Facebook

tag: , , , , , , ,

Categoria: Un Frontpage, EU, Commissione europea, Marittimo

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *