Seguici sui social

Parlamento europeo

Alejandro Cercas sulla Troika: 'l'Europa non è un club dei creditori'

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

20140106PHT31911_originalAlejandro Cercas (nella foto) sta invitando le persone a contatto con lui per aiutarlo a scrivere una relazione sulla Troika

Gli europei hanno per la prima volta l'opportunità di aiutare redigere una relazione del Parlamento europeo attraverso i social media. Aderire al Gruppo LinkedIn e consigliare Alejandro Cercas, che sta scrivendo un rapporto su come la Troika - composta da Commissione europea, BCE e FMI - ha colpito le persone che vivono nei paesi di salvataggio. L'audizione della commissione per gli affari sociali può anche essere seguita in diretta su 9 gennaio. Il Parlamento europeo ha chiesto a Cercas, un membro spagnolo del gruppo S&D, maggiori dettagli su questo progetto unico.

Hai invitato gli europei a partecipare a una relazione sulla Troika. Questa iniziativa è stata avviata nel mese di dicembre e durerà per tre mesi. è stata un'esperienza positiva finora? Cosa si aspetta per?

Abbiamo appena iniziato, ma per il momento è stata un'esperienza molto positiva, che ci sta aiutando ad ascoltare tutti coloro che non hanno potuto esprimere le loro opinioni, quando sono stati creati i programmi di aggiustamento economico, vale a dire, ad ascoltare coloro che sono stati fino ad ora disattivato. Mi auguro che questo dibattito ci aiuterà tutti a imparare una lezione da questi anni dolorosi.

Tuttavia, l'Europa dovrebbe essere un simbolo democratica, altrimenti fallirà. Il problema più grave nell'Unione europea non è la crisi economica, ma la mancanza di credibilità dell'UE agli occhi dei cittadini europei. Il progetto europeo non dovrebbe essere eseguito dalla mentalità tecnocrate Commissione o dai ministri del Consiglio con la loro attenzione nazionale. Dovrebbe essere eseguito da tutti i cittadini, attraverso il Parlamento europeo per una vera Europa unita e progressiva.

Quali sono le sue aspettative sul dell'udienza che si terrà il 9 gennaio su questi temi?

L'audizione sarà anche una grande opportunità per dimostrare che mentre alcune istituzioni tengono conto solo degli effetti macroeconomici dei programmi, il Parlamento vuole sottolineare l'impatto della troika sulla vita quotidiana della gente comune. Il Parlamento ha già espresso le sue preoccupazioni per gli effetti sociali, ad esempio, su occupazione, salute, inclusione sociale, povertà o senzatetto. L'Europa è costruita sull'idea di un'economia sociale di mercato. L'Europa non è un club di creditori e la dimensione economica dell'Unione europea non ha carattere di esclusione e dogmatica. Al contrario, le politiche dell'UE dovrebbero e possono essere al servizio dei cittadini europei.

pubblicità

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending