Aviazione: Commissione aggiorna lista europea per la sicurezza delle compagnie aeree bandite

pal-777La Commissione europea ha aggiornato per il tempo 22nd lista europea delle compagnie aeree soggette a divieto operativo o di restrizioni operative all'interno dell'Unione Europea, meglio conosciuta come la lista la sicurezza aerea europea. Sulla base delle informazioni sulla sicurezza provenienti da fonti diverse e di una audizione sia con le autorità dell'aviazione nepalesi così come con un numero di portatori nepalesi, la Commissione ha deciso di mettere tutte le compagnie aeree dal Nepal nella lista sicurezza aerea europea.

Siim Kallas, vicepresidente della Commissione responsabile dei trasporti, ha dichiarato: "La situazione della sicurezza in corso in Nepal non ci lascia altra scelta che mettere tutti i suoi vettori nella lista sicurezza aerea europea. Speriamo che questo divieto aiuterà le autorità aeronautiche per migliorare la sicurezza aerea. Ho già chiesto all'Agenzia europea per la sicurezza aerea per preparare un progetto di assistenza per la sicurezza aerea per il Nepal. Sul lato positivo, sono felice di notare ulteriori progressi sicurezza, in particolare nelle Filippine, Sudan e Zambia. Questi paesi, così come un certo numero di altri paesi in cui la sicurezza è in graduale miglioramento, rimangono per il momento sulla lista, ma sono fiducioso che le decisioni positive sono in cantiere se le cose continuano a muoversi nella giusta direzione ".

Il nuovo elenco sostituisce e aggiorna il precedente, adottato nel luglio 2013, e può essere consultato alla Commissione di sito web.

Come conseguenza del divieto di vettori nepalesi, siano impossibilitati a volare in o all'interno dell'Unione. Inoltre, gli operatori europei e agenti di viaggio dovranno informare i viaggiatori europei, che avranno un diritto al rimborso se avevano prenotato un posto su un supporto Nepalese come parte di un viaggio in Nepal, e decidere di non usarlo.

Le consultazioni si sono svolti con le autorità dell'aviazione civile della Libia. Il comitato di sicurezza aerea europea ha osservato che il progresso continua ad essere fatto, ma ha concordato con le autorità dell'aviazione civile libiche che resta la necessità di mantenere le restrizioni volontarie di non volare verso l'UE, che vengono applicati dopo la rivoluzione libica di tutte le compagnie aeree autorizzate in Libia . L'attuazione di queste restrizioni resterà sotto stretto monitoraggio da parte della Commissione e il Comitato per la sicurezza aerea europea.

Ulteriori aggiornamenti tecnici dell'elenco di sicurezza aerea dell'UE sono state fatte, a causa della rimozione di alcune compagnie aeree che hanno cessato di esistere e l'aggiunta di nuovi recentemente creati in un certo numero di paesi vietate: Kirghizistan, il Kazakistan, l'Indonesia e il Mozambico.

La decisione della Commissione si basa sul parere unanime del comitato di sicurezza aerea europea, che si è riunito dal 19 fino 21 novembre 2013. Il Comitato UE per la sicurezza aerea è composta da esperti di sicurezza aerea della Commissione, da ciascuno dei 28 Stati membri dell'Unione, così come dalla Norvegia, Islanda, Svizzera, e l'Agenzia europea per la sicurezza aerea (AESA). La decisione della Commissione ha ricevuto il parere positivo del Parlamento europeo e del Consiglio dei Ministri.

sfondo

L'elenco sicurezza aerea aggiornato UE include tutte le compagnie aeree certificate in 21 stati, per un totale di linee aeree 295 completamente bandite dai cieli europei: Afghanistan, Angola, Benin, Repubblica del Congo, Repubblica Democratica del Congo, Gibuti, Guinea equatoriale, Eritrea , Gabon (con l'eccezione di tre vettori che operano sotto determinate restrizioni e condizioni), Indonesia (con l'eccezione di cinque compagnie aeree), Kazakistan (con l'eccezione di una compagnia aerea che opera sotto determinate restrizioni e condizioni), Kirghizistan, Liberia, Mozambico, Nepal , Filippine (con l'eccezione di una compagnia aerea), la Sierra Leone, Sao Tome e Principe, Sudan, Swaziland e Zambia. L'elenco comprende anche 2 singole compagnie aeree: Blue Wing Airlines del Suriname e Meridian Airways del Ghana, per un totale complessivo di compagnie aeree 297.

Inoltre, l'elenco comprende 10 compagnie aeree soggette a restrizioni operative e quindi autorizzati ad operare nell'UE a condizioni rigorose: Air Astana dal Kazakhstan, Afrijet, Gabon Airlines, e SN2AG dal Gabon, Air Koryo della Repubblica democratica popolare di Corea, Airlift International dal Ghana, Air Service Comores dalle Comore, Iran Air dall'Iran, TAAG Angolan Airlines da Angola e Air Madagascar da Madagascar.

Per ulteriori informazioni, seguire vicepresidente Kallas su Twitter.

Commenti

Commenti di Facebook

tag: , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

Categoria: Un Frontpage, Aviazione / linee aeree, Commissione europea, Trasporto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *