Seguici sui social

Verifica dei fatti

Comprendere il nodo della posizione del Sud Africa sulla guerra Russia/Ucraina

SHARE:

Pubblicato il

on

In occasione del secondo anniversario dell'invasione su vasta scala dell'Ucraina da parte della Russia, l'attenzione si è concentrata sulle tensioni geopolitiche tra l'Ucraina e i suoi alleati, i paesi della NATO e gli Stati Uniti, in relazione alla Russia e alla guerra in corso fin dal suo primo giorno - scrive Ali Hisham.

Kiev ha invitato i leader occidentali a incontrare il presidente Zelenskyy e a partecipare alla conferenza virtuale con i leader dei paesi del Gruppo dei Sette (G7) e gli alleati dell’UE per riaffermare il loro sostanziale sostegno all’Ucraina, che si manifesta nell’impegno a colmare le carenze di amminazioni e altro sostegno., Tuttavia, un altro aspetto critico ma spesso trascurato sono le ondate di disinformazione e le dinamiche di soft power geopolitico, che sembrano contribuire in modo significativo a posizionare le narrazioni pro-Cremlino.

Una delle potenze più sottovalutate è l’Africa, o – per evitare la trappola dell’afro-pessimismo – l’influenza di 54 paesi africani, che spesso vengono affrontati in modo inadeguato come un’entità omogenea. Al contrario, le prospettive afrocentriche apprezzano l’unicità di ogni paese africano, riconoscendo che non sono la stessa cosa. Ciò è chiaramente evidenziato nel contesto del conflitto russo-ucraino, dove i voti contrari alla condanna della Russia alle Nazioni Unite variavano tra i paesi africani. Allontanandosi da qualsiasi visione monolitica dell'Africa, il Sudafrica detiene una posizione critica e influente in questo contesto, forse la più importante, a causa della sua appartenenza ai BRICS con la Russia, del contesto storico del paese in termini di apartheid e del suo recente e unico passaggio all'Internazionale. La Corte di Giustizia (ICJ) presenta un caso di genocidio contro Israele.

Il Sudafrica ha mantenuto forti legami storici di lunga data con la Russia, diventando il primo paese africano a stabilire relazioni diplomatiche ufficiali con la Federazione Russa il 28 febbraio 1992, in seguito alla dissoluzione dell’Unione Sovietica. Il rapporto tra l’attuale leadership del Sudafrica e la Russia si è rafforzato durante l’era dell’apartheid, quando l’Unione Sovietica ha fornito addestramento militare, aiuti finanziari e sostegno diplomatico ai movimenti di liberazione sudafricani come l’attuale partito al governo, l’African National Congress (ANC). L’Africa rappresenta un’area strategica accogliente per stabilire il dominio, promuovere sentimenti anti-occidentali e garantire protezione sostenuta a livello internazionale per migliorare la propria posizione globale nel panorama geopolitico post-Guerra Fredda.

Nonostante la dipendenza dell’Africa dalla Russia e dall’Ucraina per la sicurezza alimentare come principali fonti di importazione di grano, secondo le statistiche il contributo della Russia è più del doppio di quello dell’Ucraina. Inoltre, il 17 novembre 2023, il ministro dell’Agricoltura russo ha annunciato la prima spedizione di grano da parte di Mosca, mantenendo la promessa del presidente Putin ai leader dei paesi africani durante il vertice tenutosi nel luglio 2023. La mossa aveva lo scopo di alleviare l’impatto della carenza di grano in Africa in seguito alla crisi di Mosca. ritiro dall’accordo che consentiva all’Ucraina di spedire cereali dai porti del Mar Nero.,

Quando nel febbraio 2022 è iniziata l’invasione russa su vasta scala dell’Ucraina, la posizione ufficiale del Sudafrica era di “neutralità”. Nonostante questa neutralità, la guerra ha paradossalmente sottolineato la superiorità e la popolarità russa in Africa, in particolare rispetto all’Ucraina, cosa che nel corso del tempo è diventata evidente sotto molti aspetti.

pubblicità

Mentre Johannesburg era pronta a ospitare il vertice BRICS nell’agosto 2023, il Sudafrica avrebbe dovuto arrestare il presidente Vladimir Putin in conformità con il mandato d’arresto della Corte penale internazionale (CPI) emesso nel marzo dello stesso anno. Tuttavia, c’erano validi dubbi sul fatto che le forze dell’ordine del paese si sarebbero conformate, in particolare dato il loro precedente rifiuto di arrestare l’ex presidente Omar El-Bashir nel 2015. Bashir ha dovuto affrontare accuse simili da parte della CPI di aver commesso un genocidio in Darfur tra il 2003 e il 2008, con due mandati di arresto emessi nel 2009 e nel 2010,. All’epoca, il presidente sudafricano Cyril Ramaphosa giustificò queste incertezze presentando una petizione alla Corte penale internazionale affinché invocasse l’articolo 97, che consente ai paesi di chiedere l’esenzione dall’adempimento del mandato se ciò potesse far precipitare problemi significativi, incluso il rischio di guerra.,. In tal modo, Pretoria ha lasciato intendere che l’arresto di Putin equivarrebbe a una “dichiarazione di guerra” contro la Russia, come ha affermato Ramaphosa.,.

Tuttavia, a luglio, è diventato evidente che c’erano ulteriori ragioni per questa posizione, quando Ramaphosa si è recato a San Pietroburgo per incontrare Putin al secondo vertice Russia-Africa, dove sembravano essere molto vicini. Il discorso di Ramaphosa a Putin è stato particolarmente caloroso, esprimendo gratitudine per il suo "sostegno continuo". La forza dei loro legami è diventata ancora più evidente quando Ramaphosa ha concluso il suo discorso ringraziando pubblicamente Putin per "la cena di benvenuto e gli spettacoli culturali che hanno messo in mostra la cultura di San Pietroburgo".

D’altro canto, l’Alta Corte di Pretoria ha ordinato al governo sudafricano di conformarsi alla decisione della Corte penale internazionale e di arrestare Putin non appena fosse arrivato ,. Voci di opposizione interna in Sud Africa hanno esercitato pressioni sul governo affinché arrestasse Putin.

Un aspetto notevole della prospettiva del pubblico sudafricano sulla guerra tra Russia e Ucraina è evidente attraverso il loro impegno sulle piattaforme dei social media. Molti commenti su questo conflitto suggeriscono che i sudafricani considerano la guerra al di fuori della loro sfera di preoccupazione, sostenendo che l’Africa, e il Sudafrica in particolare, ha le proprie crisi da affrontare.

 Una parte significativa di questi commenti esprime anche sospetto nei confronti dei tentativi occidentali di convincere il proprio governo a sostenere la Russia o l’Ucraina. Queste opinioni si riflettono in particolare nei commenti che hanno ricevuto più Mi piace e sono stati ripetuti frequentemente.

Tuttavia, il Sudafrica mantiene la sua presenza influente e il suo intervento sulla scena internazionale, portando avanti la sua eredità storica di significativo impegno globale. Questa influenza è sottolineata dalla sua posizione decisiva sulla guerra in Palestina, esemplificata dall’avvio di un caso di genocidio contro Israele presso la Corte internazionale di giustizia (ICJ). La maggioranza dei sudafricani sostiene con fervore l'azione del proprio governo, considerandola un'estensione della loro duratura lotta contro il colonialismo e una manifestazione dei principi dell'era anti-apartheid.

La ricerca palestinese di giustizia è stata a lungo messa in parallelo con le lotte anticoloniali e anti-apartheid del Sud Africa, un confronto che affonda le sue radici nella storia e prima di qualsiasi guerra attuale. Questa prospettiva non è sostenuta esclusivamente da attivisti e sostenitori; è riconosciuto anche dalle Nazioni Unite. Nel 2020, l'ONU ha pubblicato un comunicato stampa in cui si affronta l'annessione israeliana di parti della Cisgiordania palestinese,. La dichiarazione dell'ONU dichiara che Israele sta violando il diritto internazionale. L’ONU considera chiaramente ed esplicitamente la Palestina come “l’apartheid del 21° secolo”,.

A parte i forti legami storici con l’Unione Sovietica, il Sud Africa considera sia l’Ucraina che la Russia principalmente come fonti chiave di approvvigionamento di grano, il che è cruciale nel contesto della sicurezza alimentare. Tuttavia, la presenza della Russia in Africa è più pronunciata di quella dell’Ucraina. Anche se Mosca investe meno dell’1% delle sue risorse di investimenti diretti esteri nell’intero continente, è comunque più dell’Ucraina,.

Alla fine, non sorprende che il Sudafrica mantenga la neutralità per evitare di perdere le relazioni diplomatiche con l’Ucraina, pur mantenendo legami più stretti con la Russia. Tuttavia, gli Stati Uniti, attraverso il loro ambasciatore nella Repubblica del Sud Africa, Reuben Brigety, hanno accusato il Sudafrica di sostenere più seriamente la Russia inviando armi al paese. Il governo sudafricano ha negato fermamente queste accuse.

Le nazioni africane hanno sopportato a lungo l’emarginazione all’interno della comunità internazionale da parte della maggior parte dei centri di potere, spesso etichettati come paesi del “terzo mondo”, in particolare dopo le loro lotte per rivendicare la sovranità post-colonialismo. Il viaggio del Sudafrica attraverso l'apartheid è un'eredità diretta dell'oppressione coloniale, una dura prova che continua a gettare una lunga ombra nel 21° secolo. Al di là delle lamentele storiche, le nazioni africane sono alle prese con povertà, scarsità di risorse, istruzione inadeguata e mancanza di beni di prima necessità come cibo e giustizia. Il ricco e diversificato patrimonio culturale del continente è stato spesso messo in ombra da una prospettiva monolitica, che trascura le caratteristiche afrocentriche uniche di ciascuna nazione.

Nel panorama globale odierno, segnato dall’escalation dei conflitti, dai crimini di guerra e dall’emissione di mandati di arresto da parte della Corte penale internazionale per i presidenti in carica, le ripercussioni di una prolungata ingiustizia nei confronti dell’Africa stanno diventando sempre più evidenti. Il continente, che porta le cicatrici di ingiustizie secolari, si trova ora a diventare un punto focale per le potenze globali che cercano fedeltà nei loro confronti geopolitici. Eppure, proprio come il Sudafrica ha superato l’apartheid e ora difende la causa palestinese contro il genocidio, c’è una lezione di resilienza e di ricerca della giustizia. Le critiche e le accuse di doppi standard affrontate dal governo di Pretoria sottolineano la complessa interazione tra storia, sfide attuali e implicazioni future. Comprendere questa connessione è vitale, poiché rivela un ciclo di ingiustizia che non avvantaggia nessuna nazione. Nel lottare per un mondo in cui tutti i paesi siano trattati con uguale riguardo, potremmo interrompere questo ciclo e promuovere un ordine globale più giusto.

Ali Hisham, uno specialista dei media egiziano, si concentra sulla dissezione delle narrazioni e sulla lotta all'incitamento all'odio e alla disinformazione. Scrive dal 2009, con diversi titoli di successo al suo attivo. Le intuizioni di Hisham hanno impreziosito le pubblicazioni accademiche, guadagnandogli riconoscimenti come la prestigiosa borsa di studio Chevening per il suo Master in Media, Campagne e Cambiamento Sociale presso l'Università di Westminster, Londra.


, 'I leader occidentali a Kiev e il G7 si impegnano a sostenere l'Ucraina in occasione dell'anniversario della guerra | Reuters", consultato il 2 marzo 2024, https://www.reuters.com/world/europe/western-leaders-kyiv-g7-pledge-support-ukraine-war-anniversary-2024-02-24/.

, 'La Russia afferma che sono in arrivo le prime spedizioni gratuite di grano verso l'Africa | Reuters", consultato il 13 marzo 2024, https://www.reuters.com/markets/commodities/russia-begins-supplying-free-grain-african-countries-agriculture-minister-2023-11-17/.

, "Regole della Corte penale internazionale contro il Sudafrica sul vergognoso mancato arresto del presidente Al-Bashir - Amnesty International", accesso del 2 marzo 2024, https://www.amnesty.org/en/latest/news/2017/07/icc-rules-against -sudafrica-sul-vergognoso-mancato-arresto-del-presidente-al-bashir/.

, 'Il Sudafrica chiede alla CPI di esentarlo dall'arresto di Putin per evitare la guerra con la Russia | Reuters", consultato il 2 marzo 2024, https://www.reuters.com/article/idUSKBN2YY1E6/.

, "Arrestare Vladimir Putin in Sud Africa sarebbe una "dichiarazione di guerra", afferma Ramaphosa", BBC News, 18 luglio 2023, sez. Africa, https://www.bbc.com/news/world-africa-66238766.

, 'Sudafrica: le organizzazioni per i diritti umani intervengono in tribunale per arrestare il presidente russo Vladimir Putin | Commissione internazionale dei giuristi", accesso 2 marzo 2024, https://www.icj.org/south-africa-human-rights-organizations-intervene-in-court-case-to-have-russian-president-vladimir-putin -arrestato/.

, "L'annessione israeliana di parti della Cisgiordania palestinese violerebbe il diritto internazionale - Gli esperti delle Nazioni Unite chiedono alla comunità internazionale di garantire la responsabilità - Comunicato stampa - Questione di Palestina", accesso del 2 marzo 2024, https://www.un.org/unispal /documento/l'annessione-israeliana-di-parti-della-cisgiordania-palestinese-violerebbe-il-diritto-internazionale-gli-esperti-delle-ONU-rivolgono-un-appello-alla-comunità-internazionale-per-garantire-la-responsabilità-stampa -pubblicazione/.

, Secondo Mbalula, l’ANC accoglierebbe calorosamente il presidente russo Vladimir Putin in Sud Africa, 2023, https://www.youtube.com/watch?v=c0aP3171Gag.

, 'L'impronta crescente della Russia in Africa | Council on Foreign Relations", consultato il 2 marzo 2024, https://www.cfr.org/ backgrounder/russias-growing-footprint-africa.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending