Seguici sui social

Cultura

Europa creativa: oltre 2 miliardi di euro per sostenere la ripresa, la resilienza e la diversità dei settori culturali e creativi

Pubblicato

on

La Commissione ha avviato nuove azioni a sostegno dei settori culturali e creativi in ​​Europa e oltre, a seguito dell'adozione della prima programma di lavoro annuale dell'Europa creativa 2021-2027. Nel 2021, Europa creativa stanzierà un budget senza precedenti di circa 300 milioni di euro per aiutare i professionisti della cultura e gli artisti a collaborare attraverso discipline e confini, al fine di trovare maggiori opportunità e raggiungere un nuovo pubblico.

L'adozione pone le basi per i primi inviti a presentare proposte nell'ambito del nuovo programma. Questi inviti saranno aperti a tutte le organizzazioni attive nei settori culturali e creativi pertinenti. Il bilancio totale settennale di 2.4 miliardi di euro è aumentato del 63% rispetto al precedente. Europa creativa mira anche ad aumentare la competitività del settore culturale, sostenendo nel contempo i loro sforzi per diventare più verdi, più digitali e più inclusivi. Particolare attenzione è riservata al rafforzamento della resilienza e della ripresa dei settori culturali e creativi alla luce della pandemia.

Mariya Gabriel, Commissaria per l'innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù, ha dichiarato: “Oltre 8 milioni di persone in tutta l'UE lavorano in un'attività culturale. La cultura non conosce confini né nazionalità. L'arte rappresenta una finestra sul mondo e contribuisce a costruire ponti tra tutti noi. In un momento in cui i musei, i cinema, i siti del patrimonio culturale, i teatri iniziano tutti a riaprire, desidero ribadire il sostegno della Commissione ai settori culturali e creativi. Con un budget maggiore, Europa creativa si sforzerà di rafforzare la ripresa dei settori promuovendo al contempo l'immensa diversità e creatività che ci offrono ".

Il commissario per il mercato interno Thierry Breton ha dichiarato: "L'espressione artistica e creativa è al centro delle industrie culturali e creative e della nostra identità europea. Il rinvigorito programma Europa creativa darà un impulso alle storie europee che risuonano a livello globale e alimenteranno i creatori e i produttori europei , distributori ed espositori, così duramente colpiti dalla pandemia. Supportando la collaborazione lungo la catena del valore e i confini linguistici, nonché nuovi modelli di business innovativi, MEDIA sosterrà un ecosistema audiovisivo vibrante e culturalmente diversificato. Per la prima volta e in un tempo di crescenti minacce al pluralismo dei media, Europa creativa promuoverà anche un settore dei media di notizie sano e sostenibile in tutta l'Unione ".

A comunicato stampa è disponibile online.

Cultura

Spinta dell'UE per la cultura

Pubblicato

on

I deputati hanno approvato il più grande bilancio mai realizzato per i settori della cultura e dei creativi dell'UE: 2.5 miliardi di euro per il periodo 2021-2027. Società 

Europa Creativa è l'unico programma dell'UE che sostiene esclusivamente i settori della cultura e dell'audiovisivo. Dopo un periodo difficile per gli artisti e l'intero settore a causa delle restrizioni legate alla pandemia COVID-19, il Parlamento e il Consiglio hanno concordato un budget di 2.5 miliardi di euro per il 2021-2027 nel dicembre 2020. approvato l'accordo durante la sessione plenaria del maggio 2021.

Migliore risposta ai diversi settori e alle loro esigenze

Per essere in grado di rispettare la natura specifica dei diversi settori e rispondere meglio alle loro esigenze, Europa creativa si divide in tre diversi filoni:

Cultura si concentra sul networking, sulla collaborazione transnazionale e multidisciplinare nei settori culturali e creativi e sulla promozione di un'identità e valori europei più forti con un'attenzione speciale per il settore musicale, come negoziato dai deputati.

Media si dedica a stimolare la cooperazione, la mobilità e l'innovazione transfrontaliere; aumentare la visibilità delle opere audiovisive europee nel nuovo ambiente; e rendendolo attraente per diversi tipi di pubblico, in particolare i giovani.

Intersettoriale mira a incoraggiare l'innovazione, sostenere progetti intersettoriali, lo scambio delle migliori pratiche e affrontare le sfide comuni. Europa creativa supporta anche: 

  • Marchio del patrimonio europeo 
  • Giornate Europee del Patrimonio 
  • Premi europei per la musica, la letteratura, il patrimonio e l'architettura  
  • Capitali europee della cultura  
Supporto per attività con valore aggiunto UE

Europa creativa sosterrà attività che promuovono radici comuni dell'UE, diversità culturale e cooperazione transfrontaliera.

Promuovere l'inclusione e l'uguaglianza di genere

I deputati hanno assicurato un focus sull'inclusione e l'uguaglianza di genere, promuovendo la partecipazione delle persone che vivono con disabilità, minoranze e persone provenienti da contesti svantaggiati, oltre a sostenere il talento femminile.

Europa Creativa 

Continua a leggere

Premi

Città 10 in competizione per il titolo 2020 #EuropeanCapitalOfSmartTourism

Pubblicato

on

Dieci città europee sono state selezionate per l'2020 Capitale europea del turismo intelligente concorso (presentato in ordine alfabetico): Bratislava (Slovacchia), Breda (Paesi Bassi), Bremerhaven (Germania), Göteborg (Svezia), Karlsruhe (Germania), Lubiana (Slovenia), Málaga (Spagna), Nizza (Francia), Ravenna (Italia) e Torino (Italia). Le città finaliste sono state selezionate da un totale di 35 candidature provenienti da 17 Stati membri dell'UE.

La capitale europea del turismo intelligente è stata proposta come azione preparatoria dal Parlamento europeo ed è attuata dalla Commissione europea. Mira a promuovere il turismo intelligente nell'UE, a promuovere uno sviluppo turistico innovativo, sostenibile e inclusivo, nonché a diffondere e facilitare lo scambio delle migliori pratiche. Questa iniziativa dell'UE riconosce i risultati eccezionali raggiunti dalle città europee come destinazioni turistiche in quattro categorie: accessibilità, sostenibilità, digitalizzazione, nonché patrimonio culturale e creatività.

L'anno scorso, Helsinki e Lione hanno vinto il concorso inaugurale e le due città detengono congiuntamente i titoli di Capitali europee del turismo intelligente in 2019.

Questa è la seconda edizione del concorso che premia due città come Capitali europee del turismo intelligente in 2020. Le due città vincitrici beneficeranno del supporto di comunicazione e branding per un anno. Ciò includerà; un video promozionale, una scultura appositamente costruita per i loro centri urbani, nonché azioni promozionali su misura.

Inoltre, verranno assegnati quattro premi in riconoscimento dei risultati raggiunti nelle singole categorie del concorso (Accessibilità, Sostenibilità, Digitalizzazione, Patrimonio culturale e Creatività).

Tutte le città vincitrici saranno annunciate e premiate durante una cerimonia di premiazione, che si svolgerà nell'ambito dell'European Tourism Forum di Helsinki su 9-10 ottobre 2019.

sfondo

Nella prima fase del concorso, un gruppo indipendente di esperti ha valutato le domande. Tutte le città finaliste hanno dimostrato l'eccellenza nelle quattro categorie di competizione messe insieme.

Nella seconda fase, i rappresentanti delle 10 città finaliste si recheranno a Helsinki per presentare le loro candidature e il programma di attività previste per il 2020 davanti alla giuria europea. La giuria europea si riunirà l'8 ottobre 2019 e selezionerà due città che diventeranno Capitali europee del turismo intelligente nel 2020.

La selezione dei progetti, idee e iniziative più innovativi, presentati dalle città al concorso dello scorso anno è disponibile in Compendio delle migliori pratiche, la guida di riferimento per il turismo intelligente nell'UE. Per tutte le ultime notizie sul Capitale europea del turismo intelligente, iscriviti al newslettero continua Facebook or Twitter.

Continua a leggere

Belgio

#Koezio per l'avventura indoor

Pubblicato

on

Dicono che le buone notizie viaggiano lontano e le notizie su una delle più nuove e più eccitanti attrazioni per i visitatori a Bruxelles hanno fatto molta strada, fino al Canada e alla Tailandia.

Il parco avventura al coperto Koezio, situato nel fiorente complesso commerciale e ricreativo Docks Bruxel, vede i visitatori di 150,000 passare attraverso le sue porte ogni anno.

Alcuni partecipanti, agendo in base a raccomandazioni di alberghi, Trip Advisor e Visit Brussels (e desiderosi di ottenere l'esperienza da soli), arrivano anche da lontano come il Canada e la Tailandia.

Il centro è stato un grande successo da quando è diventato il primo Koezio ad aprire al di fuori del suo cuore in Francia.

Con sede a Lille, nel nord della Francia, il centro di Bruxelles è stato il quarto ad aprire (ce ne sono anche due a Parigi) e ora attira partecipanti - noti come "agenti" - da tutto il Belgio.

In primo luogo, una spiegazione per i visitatori per la prima volta. Koezio (è pronunciato come Ko-wa-ze-o) è un luogo abbastanza diverso da qualsiasi altro che tu abbia probabilmente visitato. Offre "formazione come agente speciale" in uno spazio 3,200 quadrato convertito.

Per due ore, la tua resistenza, intelligenza, coraggio e spirito di squadra sono sfidati a completare il "viaggio" attraverso quelli che vengono chiamati quattro distretti: un misterioso labirinto, una sala macchine con moduli giganti, una stanza di fuga e infine una pista vertiginosa ai metri 12 altezza.

È il tipo di test che lo stesso autore di James Bond Ian Fleming avrebbe potuto apprezzare.

Non c'è bisogno di avere paura però: ciò che conta qui è "stare insieme" e aumentare la coesione - la parola inventata Koezio deriva da coesione - all'interno di un gruppo. Koezio è accessibile sia a grandi che piccini e da 2 giocatori in su, per ragioni di sicurezza è necessario essere alti 1 metro e 40 cm e chiunque abbia meno di 14 anni deve essere accompagnato da un adulto.

Vale la pena sottolineare che non devi essere super in forma o un atleta.

Il divertimento inizia all'arrivo con il sotterfugio "agente segreto". Questo è quando ti viene dato il tuo "codice segreto" che consente l'accesso al parco. All'arrivo, inserisci i dettagli del tuo "codice segreto" su un monitor touch-screen prima di passare alla tuta appena lavata, ovvero quando ti lasci andare sul campo per le prossime due ore.

A sette squadre di giocatori 5 è consentito entrare ogni 15 minuti, con l'idea che il parco non viene sovraffollato.

L'idea è di guadagnare più punti che puoi. I cosiddetti "agenti d'élite" possono fare punti fino a 600,000, ma la media per visita è di 330,000.

A differenza di altri giochi di fuga a Bruxelles e altrove, l'idea qui è tutta una questione di lavoro di squadra, non uno contro l'altro. L'enfasi per gli "agenti segreti" riguarda il lavoro di squadra e la cooperazione. Alla fine, ogni partecipante / team fornisce una stampa dettagliata dei propri punteggi e prestazioni.

Per un piccolo supplemento, puoi anche portare una macchina fotografica speciale nel parco per filmare l'intera avventura (le immagini possono poi essere scaricate su una chiavetta USB). Koezio è perfetto per una visita in famiglia, ma è anche la sede ideale per esercizi di team building.

Kjell Materman, il suo responsabile della comunicazione, afferma che il sito di Bruxelles è diventato particolarmente popolare per le aziende i cui membri possono incontrarsi in una stanza privata per una chat "scopri la mia squadra" prima dell'avvio dell'avventura. Il centro, costruito su quella che era una fabbrica di tessuti risalente alla metà degli 1800, dispone anche di sale riunioni, una sala da pranzo e un salone per un aperitivo o un pasto o una bevanda dopo la "missione".

Kjell, che lavorava al Parlamentarium di Bruxelles, ha dichiarato: "Vediamo sempre più turisti che potrebbero essere stati inviati su raccomandazione di altri".

Ci sono sconti speciali se prenoti online e riduzioni per scuole e club giovanili. Prova anche ad andare al gioco di realtà virtuale all'ingresso.

Il centro di Bruxelles non è grande come a Lille (che ha due "missioni") ma, grazie alla progettazione intelligente, ha un layout simile.

Il primo Koezio ha aperto a Lille in 2006 e il concetto ha avuto così tanto successo che un quinto si aprirà a Lione quest'estate con progetti per altri a Londra, nei Paesi Bassi e in Spagna.

Questa azienda ha investito molto nel diffondere la notizia su Koezio e, come il visitatore calcola, questa politica sta dando i suoi frutti. Attenzione, i fine settimana sono particolarmente popolari, quindi è meglio prenotarli.

I collegamenti di trasporto sono ottimi in quanto il sito è situato su due linee tranviarie che ti portano nel centro di Bruxelles in soli 10 minuti. C'è un enorme parcheggio nelle vicinanze e, d'estate, ci sono anche escursioni sul fiume nel vicino canale di Bruxelles.

Un altro ottimo motivo per fare una visita in questo momento è che le serre reali a Laeken sono attualmente aperte al pubblico fino a 10 maggio.

In qualunque periodo dell'anno tu venga qui, sei sicuro di divertirti.

Mangia il tuo cuore fuori James Bond!

Koezio
Docks Bruxel
T. (0) 2 319 5454

 

Continua a leggere
pubblicità

Twitter

Facebook

pubblicità

Trending