Seguici sui social

Nord Stream 2

Le perdite di Nord Stream confermate come sabotaggio, afferma la Svezia

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Una traccia di esplosivo è stata trovata presso gli oleodotti del Nord Stream che sono stati danneggiati, confermando che il sabotaggio ha avuto luogo, ha detto venerdì (18 novembre) un procuratore svedese.

Le autorità di Svezia e Danimarca lo sono indagando su quattro fori all'interno dei gasdotti Nord Stream 1 e 2. Questi tubi collegano la Russia e la Germania attraverso il Mar Baltico. Sono diventati un punto critico durante la crisi ucraina a causa della carenza di forniture di gas in Europa.

Il mese scorso, la Danimarca ha dichiarato che un'indagine preliminare aveva rivelato che le perdite erano state causate in parte da potenti esplosioni.

"L'analisi è stata completata mostrando tracce di esplosivo su molti degli oggetti che sono stati recuperati", ha dichiarato l'autorità giudiziaria svedese in un comunicato. Hanno anche aggiunto che i risultati dimostrano che l'incidente è stato un "grossolano sabotaggio".

Il proseguimento delle indagini determinerebbe se fosse possibile identificare il responsabile.

Mats Ljungqvist, il procuratore capo, ha affermato che la cooperazione con le autorità svedesi e di altri paesi è stata molto buona.

L'ufficio del procuratore ha rifiutato ulteriori commenti sulla questione e non ha detto quali esplosivi sono stati usati per causare danni alle condutture.

pubblicità

I funzionari russi aspetteranno una valutazione completa dei danni prima di effettuare qualsiasi riparazione, ha detto venerdì Dmitry Peskov, portavoce del Cremlino.

Peskov ha dichiarato: "Il fatto stesso che i dati abbiano già iniziato a confermare atti sovversivi o atti terroristici... conferma ancora una volta che la parte russa detiene le informazioni", durante la sua telefonata quotidiana con i giornalisti.

"È molto importante non fermarsi, è molto importante trovare chi sta dietro a questa esplosione".

Reuters non ha ricevuto commenti da Gazprom (GAZP.MM) né Nord Stream 1 o 2.

Secondo i sismologi svedesi e danesi, hanno riferito in precedenza di aver avvertito tremori vicino alle falle, ma i segnali non erano simili ai terremoti.

I risultati svedesi non sono stati discussi dalla polizia danese.

Il 26 settembre si rompe un gasdotto sul fondo del mare, che ha emesso gas nell'oceano ribollito in superficie nella settimana successiva, ha espresso preoccupazione per il pericolo pubblico e paura del danno ambientale.

Nel Nord Stream 1 manca una sezione che misura almeno 50 m (164 piedi). Il quotidiano svedese Expressen ha riportato la questione il 18 ottobre, dopo aver filmato quelle che ha affermato essere le prime immagini rilasciate pubblicamente del danno.

Ministero della difesa russo rivendicato il mese scorso che il personale della marina britannica aveva fatto saltare in aria gli oleodotti. Londra ha negato questa affermazione e ha affermato che è stata fatta per distrarre dai fallimenti militari russi.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.
pubblicità

Trending