Seguici sui social

Sicurezza energetica

Gli alti prezzi del gas in Europa rendono il GPL un'alternativa allettante

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Il gas di petrolio liquefatto è un combustibile sostanzialmente più economico e più ecologico.

Questo articolo è stato originariamente pubblicato in Rivista d'affari europea

I prezzi del gas naturale sono più che raddoppiati di anno in anno per alcuni paesi dell'UE, secondo Eurostat. L'autolimitazione europea all'acquisto di petrolio e gas russo ha esacerbato la crisi energetica in corso. Aziende che vanno dal produttore chimico BASF al produttore di acciaio ArcelorMittal hanno ridotto la produzione in Europa a causa degli elevati costi energetici e stanno scommettendo sul Nord America per l'espansione.

L'inflazione nell'Eurozona è salita a un livello record del 10.7%. Ottobre, guidati dall'impennata dei prezzi del carburante. I paesi dell'UE stanno riducendo la temperatura di riscaldamento negli edifici pubblici, limitando l'uso di acqua calda e limitando l'illuminazione dei monumenti a taglio consumo energetico entro un obiettivo del 15%. Le comuni famiglie europee ne stanno pagando il prezzo, come si evince dall'aumento vertiginoso delle bollette.

L'uso del gas di petrolio liquefatto (GPL), un'alternativa notevolmente più economica al gas naturale, contribuisce ad alleviare questa situazione. Cos'è esattamente il GPL? È un gas compresso, che contiene propano, butano o una miscela dei due, e viene utilizzato come combustibile o come materia prima per la sintesi chimica. Prodotto dai residui gassosi della produzione di petrolio, il GPL è un combustibile a basse emissioni di carbonio.

Il GPL può essere utilizzato per il riscaldamento, soprattutto nelle aree rurali situate al di fuori della rete del gas naturale, così come per gli edifici antichi e storici, che sono difficili da decarbonizzare senza ristrutturarli o ricostruirli in modo sostanziale. I prezzi elevati del gas naturale in Europa hanno reso il GPL un'alternativa allettante per le raffinerie e i produttori petrolchimici europei, molti dei quali sono in perdita.

La Polonia è particolarmente dipendente dalle forniture dalla Russia, che rappresenta i due terzi delle importazioni di GPL del paese. Una potenziale perdita di questa risorsa colpirebbe l'economia polacca in misura maggiore rispetto ad altri membri dell'UE. L'alternativa principale – rifornire la Polonia dall'Europa nord-orientale – sarebbe logisticamente complicata, costosa e insufficiente per soddisfare le esigenze del Paese, secondo gli analisti del settore.

pubblicità

La Russia ha esportato circa 4.6 milioni di tonnellate di GPL lo scorso anno, il che equivale a meno di 3.5 miliardi di dollari, con la maggior parte delle spedizioni destinate all'Europa. Questo è un mercato di nicchia rispetto ai volumi di petrolio russi. Di fronte alle restrizioni commerciali in Europa, alcuni produttori russi hanno iniziato a reindirizzare le vendite di GPL in Turchia e in Asia, sebbene l'economia di queste spedizioni sia inferiore. Tuttavia, per reciproci interessi economici, è importante mantenere le spedizioni di GPL russo verso l'Europa, in particolare per la Polonia.

Vale anche la pena ricordare che il GPL è un combustibile verde che contribuisce a facilitare la transizione dell'Europa verso la decarbonizzazione. E anche se la transizione energetica è temporaneamente caduta dall'elenco delle priorità per alcuni paesi, è difficile ignorare il vantaggio di prezzo del GPL. Il GPL costa circa il 40% del prezzo del metano. Il suo utilizzo potrebbe ridurre significativamente i costi del carburante e le bollette di innumerevoli famiglie europee, in un momento in cui poche altre alternative sono sul tavolo.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending