#NordStream2

| Ottobre

Il forum internazionale del gas 8th di San Pietroburgo si è svolto la scorsa settimana nella capitale settentrionale della Russia, fornendo una piattaforma per un dialogo sostanziale tra i leader dell'industria del gas, gli esperti del governo e dell'industria. Il forum è un evento unico nel settore del gas in Russia: oltre a un ampio programma espositivo, offre un'ampia opportunità di discussione aperta e franca sulle questioni più acute e urgenti che riguardano lo sviluppo del mercato del gas naturale.

Uno dei temi più importanti discussi è stato quello della cooperazione internazionale in progetti per il trasporto e l'uso del gas naturale.

Un argomento di discussione è stata la necessità di Nord Stream 2, un gasdotto sviluppato per fornire gas naturale russo al mercato dell'UE attraverso il Mar Baltico.

Il progetto dell'oleodotto è circondato da controversie e aspre dispute in Europa.

Gli Stati Uniti sono in forte opposizione a questo progetto e stanno minacciando l'UE con sanzioni se andrà avanti, mentre allo stesso tempo sta tentando di spingere l'Europa a utilizzare il GNL, che è un'opzione molto più costosa del gas dalla Russia.

La chiave tra i relatori è stata il presidente della GAZPROM A. Miller, che ha parlato del forum sulla necessità di Nord Stream 2.

"Come sapete, in 2017 il volume di fornitura di gas al mercato europeo ha raggiunto 194.4 miliardi di metri cubi", ha detto il presidente della GAZPROM alla conferenza. "Questa cifra indica una crescita del 8.4% rispetto a 2016, il che indica che in 2018 registreremo un nuovo record di fornitura di gas al mercato europeo".

"Ma qui dobbiamo notare alcuni punti. In primo luogo, il volume assoluto di offerta sarà superiore a 200 miliardi di metri cubi di gas ", ha affermato Miller.

"Cosa significa? Ciò significa che ci avvicineremo strettamente o probabilmente raggiungere il punto di 205 miliardi di metri cubi di fornitura di gas verso l'Europa. Ciò consentirà di raggiungere i massimi volumi contrattuali annuali per tutti i nostri contratti di forniture al mercato europeo. Vediamo che la domanda per il gas russo sta crescendo ulteriormente ".

Nord Stream 2 è progettato per fornire un'infrastruttura energetica affidabile ed economica e garantire la sicurezza dell'approvvigionamento di gas alla rete di trasmissione europea.

Fornirà alle industrie e alle famiglie in Europa una via di approvvigionamento aggiuntiva, sicura e sostenibile per il gas naturale.

Secondo Miller: "La domanda riguarda la domanda di alcune rotte di trasporto del gas, in particolare il Mar Baltico - progetto Nord Stream. Durante gli ultimi 12 mesi il carico di Nord Stream è aumentato del 7% rispetto alla capacità di progetto prevista ". Miller ha ricordato al pubblico che "la capacità del progetto del gasdotto è di 55 miliardi di metri cubi, ma le sue possibilità tecnologiche ci permettono di esportare un po 'di più". Durante gli ultimi mesi di 12, ha continuato, "abbiamo fornito all'Europa 59 miliardi di metri cubi. Ciò significa che il Nord Stream come una rotta di trasporto del gas per l'esportazione dalla Russia ha richiesto più del 100%. Tutte le capacità esistenti sono state esplorate molto al di là di quelle progettate. "

La crescente economia europea ha ovviamente bisogno di ulteriori quantità di gas naturale, le normative dell'UE richiedono più fonti di risorse energetiche. Ma le parole del presidente della GAZPROM dimostrano ancora una volta che l'Europa non può continuare il suo normale sviluppo senza il gas russo. Questa è la risposta alla domanda: "Abbiamo bisogno del Nord Stream 2?", Ha concluso Miller.

tag: , , , , , , ,

Categoria: Un Frontpage, Energia, Mercato dell'energia, In primo piano, Articolo in primo piano, Gazprom, Gas naturale, Russia