Seguici sui social

Scienza

"La scienza ha bisogno di un approccio imprenditoriale"

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Jackie Ashkin del Team Coastbusters con il loro prototipo - foto di Monique Shaw

Collegando più strettamente scienza e società, possiamo creare collaborazioni e concepire idee che ci consentano di affrontare le sfide del nostro tempo. Questa idea è centrale a Leiden quest'anno, come Città europea della scienza 2022. "Riunendo le persone in modi giocosi e consentendo loro di imparare gli uni dagli altri, creiamo connessioni che possono effettivamente portare al cambiamento", Lucien Geelhoed, intendente presso Leiden2022, dice.

A Geelhoed e al suo team è stato chiesto dalla Commissione europea di organizzare un nuovo evento per scienziati di talento di età compresa tra 21 e 35 anni. Di conseguenza, è nato The EU TalentOn. A settembre Leiden ha ospitato un evento di tre giorni in cui talentuosi ricercatori internazionali si sono riuniti per affrontare le principali sfide del nostro tempo. Dei 700 candidati, alla fine sono stati selezionati 104 migliori talenti per partecipare.

Un approccio imprenditoriale

Lo sviluppo delle capacità imprenditoriali in questi giovani scienziati è stata una delle missioni più importanti di questo evento, spiega Geelhoed. “C'è un'enorme quantità di talento nelle università europee, ma poiché il percorso verso una carriera nel mondo degli affari non è ovvio, le loro conoscenze non vengono sempre messe a frutto, anche se gli studenti appartengono alla generazione che può davvero fare la differenza. Volevamo aggiungere una prospettiva imprenditoriale alle competenze dei giovani ricercatori e costruire un ponte tra il loro talento, la scienza e il business innovativo".

Durante il TalentOn, i giovani scienziati sono stati sfidati a collaborare e lavorare su soluzioni innovative per le cinque missioni dell'UE: adattamento climatico, lotta contro il cancro, città intelligenti e neutrali dal punto di vista climatico, raggiungimento di suoli sani e ripristino di oceani e acque. Specialisti di ogni campo e settore sono stati coinvolti per ogni missione. Ad esempio, l'imprenditore seriale danese Henrik Scheel — navigatore della missione durante questa prima edizione — è stato un coach per i partecipanti. “Con oltre 15 anni di esperienza nella Silicon Valley, ora è un esperto di pensiero imprenditoriale; qualcosa che deve ancora guadagnare un posto in molti campi scientifici", afferma Geelhoed.

Zona di comfort

pubblicità

Sottolineando l'applicazione pratica delle conoscenze scientifiche, l'evento ha aperto gli occhi a molti partecipanti. “Ho imparato così tanto in un paio di giorni su lavoro di squadra, innovazione, imprenditorialità e resilienza climatica. Uscire dalla biblioteca per una volta mi ha permesso di vivere una delle esperienze più stimolanti della mia vita accademica, in cui mi sono reso conto che avremmo potuto trovare soluzioni reali a problemi della vita reale”, ha affermato Juliette de Pierrebourg, studentessa del prestigioso istituto pedagogico parigino istituto, Scienze Po.

Anche la partecipante Bibiana Barrera Bernal ha trovato l'evento illuminante. “Abbiamo tutti buone idee, ma dobbiamo imparare a metterle in pratica. Che tu possa effettivamente avere un impatto in questo modo è una lezione che porterò con me per il resto della mia vita".

Bernal, ricercatrice presso la Charité Universitätsmedizin di Berlino, e il suo team "Bright Ribbons" vogliono continuare il gioco da tavolo che hanno sviluppato per aiutare le persone a venire a patti con le diagnosi di cancro, che ha vinto loro il primo premio nella loro missione. “Abbiamo già avuto la nostra prima riunione di squadra dopo l'evento. È stato un incontro online perché lavoriamo tutti in diverse università europee, ma siamo determinati a dare seguito a questo e garantire che il gioco alla fine venga rilasciato.

Connessione

"Bright Ribbons" non è l'unico team che attualmente sta indagando se possono effettivamente sviluppare la loro idea. Anche il primo vincitore assoluto dell'EU TalentOn, il team "Soilfix", vuole trasformare la propria idea in realtà. Lo stesso vale per il team di 'Coastbusters', che spera di sviluppare la loro idea di utilizzare lampade a LED per illuminare le reti da pesca, riducendo del 95% le catture accidentali.

Creare collaborazioni durature come queste è esattamente ciò che il creatore Geelhoed aveva in mente per questo evento. “Queste giovani menti brillanti sono il futuro. Collegandoli tra loro, ma anche con esperti dei loro campi e attori chiave del settore, sono state gettate le basi su cui possono continuare a costruire insieme. La scienza prende vita veramente solo quando vengono stabilite connessioni".

Città Europea della Scienza

Questa prima edizione di successo dà anche il tono alle edizioni future. Ogni due anni, la Commissione europea prevede di assegnare la responsabilità di ospitare l'EU TalentOn a una diversa città europea. Nel 2024, questo onore andrà alla città polacca di Katowice, che allora porterà anche il titolo di Città europea della scienza.

Leiden2022 Città Europea della Scienza

Leiden European City of Science 2022 è un festival della scienza di 365 giorni ricco di attività, conferenze, workshop, escursioni, mostre ed eventi, per chiunque abbia una mente curiosa, il cui obiettivo è connettere scienza e società.

A settembre, Leiden2022 ha presentato una settimana speciale di Bright Young Minds, con l'EU Talenton, il 33rd finale dell'EU Contest for Young Scientists (EUCYS) e un evento per bambini con Yuval Noah Harari. Leiden2022 è partner dell'Anno Europeo della Gioventù.

Leiden2022 è un'iniziativa del Comune di Leida, dell'Università di Leida, del Centro medico dell'Università di Leida e dell'Università di scienze applicate di Leida, sostenuta dalla Commissione europea e da numerosi partner locali, nazionali e internazionali.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending