Seguici sui social

Istruzione e formazione

Partnership per il futuro: in che modo i giovani stanno plasmando il futuro dell'istruzione per una società di energia nucleare?

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

1 dicembre, Nižnij Novgorod. La Global Impact Conference 2022 - una piattaforma di esperti con un pubblico multimilionario - ha ospitato le discussioni sul futuro dell'istruzione, sull'edtech innovativo e sulle strategie per costruire un ecosistema di conoscenza sostenibile.

La parte speciale è stata assegnata ai membri dell'Impact Team 2050, che hanno moderato le sessioni del panel e presentato i risultati del proprio studio - Education X: Catalyst for the Future - che includeva raccomandazioni chiave per Rosatom, il leader tecnologico dell'energia nucleare in Russia, su come sfruttare la loro istruzione e formazione delle competenze a livello globale.

Un anno fa, la partnership globale con i giovani – Impact Team 2050 – è stata lanciata dal Direttore Generale di Rosatom, Alexey Likhachev, per affrontare le questioni chiave della gestione aziendale e la sua trasformazione in accordo con le esigenze delle nuove generazioni. La partnership è attuata sotto forma di Consiglio consultivo del CEO di 11 giovani uomini e donne provenienti da 11 paesi (Cina, India, Brasile, Egitto, Turchia, Uzbekistan, Kazakistan, Armenia, Argentina, Sud Africa e Russia). Dietro ciascuno dei membri del team c'è la gioventù del proprio paese con il proprio insieme di valori e visione delle tendenze di sviluppo mondiale.

La partnership con i giovani è stata introdotta nell'ambito degli sforzi di Rosatom, membro del Global Compact delle Nazioni Unite, per migliorare il proprio business sostenibile in conformità con l'Agenda 2030 delle Nazioni Unite per lo sviluppo sostenibile. “I giovani devono essere riconosciuti in tutto il mondo come motori del cambiamento” e messi in condizione di essere “pienamente coinvolti nelle decisioni che riguardano il loro futuro”, ha affermato il Segretario Generale delle Nazioni Unite, António Guterres, alla Giornata Mondiale delle Competenze Giovanili.

Secondo il rapporto "Education X: Catalyst for the Future", l'educazione nucleare ha principalmente un profilo scientifico e tecnologico strettamente connesso con il settore energetico e questo non riflette le esigenze del tempo. Tra le iniziative consigliate dai giovani c'erano strumenti di advocacy attraverso piattaforme educative che aiutassero a spiegare al pubblico le basi dell'energia nucleare e le sue applicazioni. L'educazione nucleare deve compiere una transizione da un approccio unidirezionale a uno multidirezionale, in cui la scienza è vista come una base nucleare, tuttavia, seguita da programmi in nuove imprese nucleari.

"Il mondo ha bisogno di una visione e di obiettivi comuni che non lascino indietro nessuno, nonché di un cambiamento urgente nelle strategie economiche e sociali per superare i problemi comuni", ha affermato la signora Princess Mthombeni, membro dell'Impact Team 2050 e fondatrice di Africa4Nuclear (Sud Africa). Nisanur Kepceler, membro dell'Impact Team 2050 di Türkiye, ha richiamato l'attenzione sull'enorme mancanza di informazioni sul tema della tecnologia nucleare in molte parti del mondo: “Dobbiamo aumentare il livello di consapevolezza pubblica: in primo luogo, questo dovrebbe essere fatto attraverso la struttura educativa. Rosatom, in quanto società con una vasta esperienza in questo settore, può assumere un ruolo guida nella risoluzione di questo problema”.

Ancora più origini internazionali e aziende focalizzate a livello globale si rivolgono alle generazioni più giovani per i loro consigli sulla costruzione di strategie verso un futuro sostenibile. Si tratta prevalentemente di gruppi giovanili sotto l'IGO o la leadership aziendale. Tra i più famosi c'è il Youth Advisory Group on Climate Change del Segretario Generale delle Nazioni Unite. Questa tendenza si è riflessa anche nella gestione regionale e municipale, vale a dire il Parlamento dei giovani del Consiglio di Stato della Repubblica del Tatarstan o il Consiglio consultivo per i giovani del Civilian Complaint Review Board di New York. Rosatom non è un singolo esempio commerciale di stretta collaborazione con le giovani generazioni: Ernst & Young ha istituito un comitato consultivo per i giovani sotto la sua fondazione di beneficenza.

pubblicità

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending