Seguici sui social

Istruzione e formazione

Istruzione superiore: preparare le università dell'UE per il futuro attraverso una più profonda cooperazione transnazionale

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

La società europea ha più che mai bisogno del contributo delle università e di altri istituti di istruzione superiore. L'Europa si trova ad affrontare sfide importanti come il cambiamento climatico, la trasformazione digitale e l'invecchiamento della popolazione, in un momento in cui è colpita dalla più grande crisi sanitaria globale dell'ultimo secolo e dalle sue ricadute economiche. Le università e l'intero settore dell'istruzione superiore hanno una posizione unica al crocevia di istruzione, ricerca e innovazione, nel dare forma a economie sostenibili e resilienti e nel rendere l'Unione europea più verde, più inclusiva e più digitale.

Il due nuove iniziative adottata, una strategia europea per le università e una proposta della Commissione per una raccomandazione del Consiglio sulla costruzione di ponti per un'efficace cooperazione europea in materia di istruzione superiore, sosterranno le università in questo sforzo.

Margaritis Schinas, vicepresidente per la promozione dello stile di vita europeo, ha dichiarato: “Le università europee di eccellenza e inclusività sono sia una condizione che una base per il nostro stile di vita europeo. Sostengono società aperte, democratiche ed eque, nonché una crescita sostenuta, l'imprenditorialità, l'integrazione e l'occupazione. Con le nostre proposte di oggi, cerchiamo di portare la cooperazione transnazionale nell'istruzione superiore a un nuovo livello. Valori condivisi, maggiore mobilità, portata più ampia e sinergie per costruire una dimensione genuinamente europea nella nostra istruzione superiore”.

Mariya Gabriel, Commissaria per l'Innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù, ha dichiarato: “Queste proposte andranno a beneficio dell'intero settore dell'istruzione superiore, in primis i nostri studenti. Hanno bisogno di moderni campus transnazionali con facile accesso alla mobilità all'estero per consentire un percorso di studio e un'esperienza veramente europei. Siamo pronti a unire le forze con gli Stati membri e gli istituti di istruzione superiore in tutta Europa. Insieme possiamo avvicinare l'istruzione, la ricerca e l'innovazione al servizio della società. Le alleanze delle università europee stanno aprendo la strada; entro la metà del 2024 il bilancio europeo sosterrà fino a 60 alleanze universitarie europee con più di 500 università in tutta Europa”.

La strategia europea per le università

L'Europa ospita quasi 5,000 istituti di istruzione superiore, 17.5 milioni di studenti dell'istruzione terziaria, 1.35 milioni di persone che insegnano nell'istruzione superiore e 1.17 milioni di ricercatori. Questa strategia intende sostenere e consentire a tutte le università in Europa di adattarsi alle mutevoli condizioni, di prosperare e di contribuire alla resilienza e alla ripresa dell'Europa. Propone una serie di azioni importanti, per supportare le università europee nel raggiungimento di quattro obiettivi:

  • Rafforzare la dimensione europea dell'istruzione superiore e della ricerca;
  • consolidare le università come fari del nostro stile di vita europeo con azioni di sostegno incentrate su carriere accademiche e di ricerca, qualità e rilevanza per competenze a prova di futuro, diversità, inclusione, pratiche democratiche, diritti fondamentali e valori accademici;
  • responsabilizzare le università come attori chiave del cambiamento nella doppia transizione verde e digitale e;
  • rafforzare le università come motori del ruolo e della leadership globale dell'UE.

Costruire ponti per un'efficace cooperazione europea in materia di istruzione superiore

La proposta della Commissione per una raccomandazione del Consiglio mira a consentire agli istituti europei di istruzione superiore di cooperare in modo più stretto e approfondito, per facilitare l'attuazione di programmi e attività educative transnazionali congiunte, mettere in comune capacità e risorse o rilasciare diplomi congiunti. È un invito rivolto agli Stati membri ad agire e creare condizioni adeguate a livello nazionale per consentire una cooperazione transnazionale così stretta e sostenibile, un'attuazione più efficace di attività congiunte di istruzione e ricerca e il Strumenti dello Spazio Europeo dell'Istruzione Superiore (Bologna).. Faciliterà il flusso di conoscenze e creerà un legame più forte tra l'istruzione, la ricerca e le comunità industriali innovative. L'obiettivo è in particolare sostenere la fornitura di opportunità di apprendimento permanente di alta qualità per tutti, con particolare attenzione alle abilità e competenze più necessarie per far fronte alle attuali esigenze economiche e sociali.

pubblicità

Realizzarlo: quattro iniziative faro

La dimensione europea nell'istruzione superiore e nella ricerca sarà rafforzata da quattro iniziative faro entro la metà del 2024:

  • Espandi a 60 università europee con più di 500 istituti di istruzione superiore entro la metà del 2024, con un budget indicativo Erasmus+ per un totale di 1.1 miliardi di euro per il periodo 2021-2027. L'obiettivo è sviluppare e condividere una cooperazione strutturale, sostenibile e sistemica comune a lungo termine in materia di istruzione, ricerca e innovazione, creando campus interuniversitari europei in cui studenti, personale e ricercatori di tutte le parti d'Europa possano godere di una mobilità senza interruzioni e creare nuove conoscenze insieme, attraverso paesi e discipline.
  • Lavorare verso un statuto legale per alleanze di istituti di istruzione superiore per consentire loro di mettere in comune risorse, capacità e punti di forza, con un progetto pilota Erasmus+ a partire dal 2022.
  • Lavorare verso un diploma europeo congiunto a riconoscere il valore delle esperienze transnazionali nella qualifica di istruzione superiore gli studenti ottengono e riducono la burocrazia per l'erogazione di programmi congiunti.
  • Ampliare l'iniziativa Carta europea dello studente implementando un identificativo studente europeo univoco disponibile per tutti gli studenti mobili nel 2022 e per tutti gli studenti delle università europee entro la metà del 2024, per facilitare la mobilità a tutti i livelli.

Prossimi passi

Il coordinamento degli sforzi tra l'UE, gli Stati membri, le regioni, la società civile e il settore dell'istruzione superiore è fondamentale per realizzare Strategia europea per le università una realtà. La Commissione invita il Consiglio, gli Stati membri e le università a discutere su questa agenda politica ea lavorare congiuntamente verso università a prova di futuro.

L' Proposta della Commissione per una raccomandazione del Consiglio sulla costruzione di ponti per un'efficace cooperazione europea in materia di istruzione superiore sarà discusso con gli Stati membri. Una volta adottata dal Consiglio, la Commissione sosterrà gli Stati membri ei partner pertinenti nell'attuazione della presente raccomandazione del Consiglio.

sfondo

La Commissione ha annunciato l'intenzione di avviare la co-creazione di un'agenda di trasformazione per l'istruzione superiore al suo interno Comunicazione sulla realizzazione dello Spazio europeo dell'istruzione entro il 2025 e la sua comunicazione su un nuovo Spazio europeo della ricerca. Il Conclusioni del Consiglio sul nuovo Spazio europeo della ricerca, adottato il 1° dicembre 2020, sottolinea "che devono essere sviluppate sinergie e interconnessioni più forti tra il SER, l'EHEA e gli elementi relativi all'istruzione superiore dello Spazio europeo dell'istruzione (SEE)". Nella sua Risoluzione del 26 febbraio 2021 su "Un quadro strategico per la cooperazione europea in materia di istruzione e formazione verso lo Spazio europeo dell'istruzione e oltre (2021-2030)", il Consiglio ha identificato l'elaborazione di un'agenda per la trasformazione dell'istruzione superiore come un'azione concreta nel settore prioritario dell'istruzione superiore.

L'agenda politica del SER, allegata alle conclusioni del Consiglio sulla governance futura dello Spazio europeo della ricerca, adottata il 26 novembre 2021, sostiene azioni pertinenti per le università, compresa un'azione specifica per consentire agli istituti di istruzione superiore di svilupparsi in linea con lo Spazio europeo della ricerca e in sinergia con lo Spazio europeo dell'istruzione.

Maggiori informazioni

Comunicazione della Commissione su una strategia europea per le università

Proposta della Commissione di raccomandazione del Consiglio sulla costruzione di ponti per un'efficace cooperazione europea in materia di istruzione superiore

Comunicazione sulla realizzazione di uno spazio europeo dell'istruzione entro il 2025

Comunicazione su un nuovo SER per la ricerca e l'innovazione

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending