Seguici sui social

Difesa

La riunione straordinaria dei ministri dei Trasporti del G7 accoglie con favore l'operazione marittima dell'UE volta a salvaguardare la sicurezza marittima del Mar Rosso 

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Oggi i ministri dei Trasporti del G7 hanno espresso una forte condanna degli attacchi compiuti dagli Houthi contro navi commerciali e navi della marina nel Mar Rosso e nel Golfo di Aden. I ministri hanno sottolineato che queste azioni violano il diritto internazionale, mettono in pericolo vite innocenti e minacciano i diritti e le libertà di navigazione. Hanno accolto favorevolmente il Operazione marittima dell'UE "Aspides", lanciato lunedì, che sottolinea l'importanza fondamentale della sicurezza marittima e dei diritti e delle libertà di navigazione nel garantire la circolazione ininterrotta di beni essenziali in tutto il mondo. 

Commissario ai Trasporti, Adina Vlean, disse: "Un migliore coordinamento e una condivisione tempestiva delle informazioni sono fondamentali per salvaguardare i corridoi marittimi, poiché rappresentano la spina dorsale delle catene di approvvigionamento europee e globali. Attraverso l’operazione marittima dell’UE Aspides e la stretta cooperazione all’interno del G7, adottiamo misure concrete per facilitare flussi di trasporto merci fluidi e garantire la sicurezza dei marittimi e delle navi su cui navigano. " 

I ministri hanno osservato che gli attacchi alle navi commerciali da parte degli Houthi hanno compromesso in modo significativo la libertà di navigazione e rappresentato una grave minaccia per la sicurezza e l'incolumità delle navi nella regione. Di conseguenza, molte navi hanno deviato le loro rotte, determinando un aumento dei tempi di transito, dei costi di spedizione e delle interruzioni delle catene di approvvigionamento globali. 

Le dichiarazione congiunta è stata adottata nel corso di una riunione straordinaria dei ministri dei Trasporti del G7, alla presenza del Commissario Vlean si è unita ai suoi omologhi di Canada, Francia, Germania, Italia, Giappone, Regno Unito e Stati Uniti d'America per discutere della situazione nel Mar Rosso.  

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending