Seguici sui social

Vertici UE

L'UE-USA lancia il Consiglio per il commercio e la tecnologia per guidare la trasformazione digitale globale basata sui valori

SHARE:

Pubblicato

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Dopo il lancio del Consiglio per il commercio e la tecnologia (TTC) al vertice UE-USA di giugno dal presidente della Commissione Ursula von der Leyen e dal presidente degli Stati Uniti Joe Biden, l'UE e gli Stati Uniti hanno annunciato il 9 settembre i dettagli della loro prima riunione del 29 settembre 2021 a Pittsburgh, in Pennsylvania. Sarà co-presieduto dai vicepresidenti esecutivi della Commissione europea Margrethe Vestager e Valdis Dombrovskis, insieme al segretario di Stato americano Antony Blinken, al segretario al Commercio Gina Raimondo e alla rappresentante per il commercio Katherine Tai.

I copresidenti del TTC hanno dichiarato: “Questa riunione inaugurale del Consiglio per il commercio e la tecnologia UE-USA (TTC) segna il nostro impegno congiunto per espandere e approfondire il commercio e gli investimenti transatlantici e per aggiornare le regole per l'economia del 21° secolo. Basandoci sui nostri valori democratici condivisi e sulla più grande relazione economica del mondo, abbiamo lavorato duramente dal Vertice per identificare le aree in cui possiamo adottare misure concrete per garantire che le politiche commerciali e tecnologiche siano efficaci per il nostro popolo. In collaborazione con il TTC, sia l'UE che gli Stati Uniti sono impegnati e attendono con impazienza un impegno solido e continuo con un'ampia gamma di parti interessate per garantire che i risultati di questa cooperazione sostengano una crescita su vasta scala in entrambe le economie e siano coerenti con i nostri valori condivisi .”

I dieci gruppi di lavoro del TTC affronteranno una serie diversificata di sfide, tra cui la cooperazione sugli standard tecnologici, le sfide del commercio globale e la sicurezza della catena di approvvigionamento, il clima e la tecnologia verde, la sicurezza e la competitività delle TIC, la governance dei dati e le piattaforme tecnologiche, l'uso improprio della tecnologia che minaccia la sicurezza e diritti umani, controlli sulle esportazioni, screening degli investimenti e accesso e utilizzo delle tecnologie digitali da parte delle piccole e medie imprese. La dichiarazione completa è disponibile qui.

pubblicità

Cina

Concorrenza: l'UE, gli USA e la Repubblica popolare cinese hanno partecipato al quinto vertice sulla regolamentazione marittima globale

Pubblicato

on

Il 7 settembre, alti funzionari governativi dell'UE, degli Stati Uniti e della Repubblica popolare cinese hanno partecipato al quinto vertice sulla regolamentazione marittima mondiale. Tra i partecipanti c'erano rappresentanti delle autorità garanti della concorrenza e marittime responsabili della regolamentazione del trasporto di linea internazionale nelle rotte commerciali di linea più grandi del mondo.

Il vertice ha riguardato gli sviluppi settoriali dall'inizio della pandemia di coronavirus, comprese le sfide affrontate dal settore del trasporto internazionale di container e le questioni più ampie delle catene di approvvigionamento marittime. I partecipanti hanno convenuto che la pandemia ha presentato agli operatori di compagnie di navigazione, porti e servizi logistici sfide eccezionali, sulle rotte da e verso l'UE e in altre parti del mondo.

Hanno scambiato opinioni sulle rispettive azioni intraprese dalle rispettive giurisdizioni, nonché prospettive e prospettive future, comprese le possibili azioni per aumentare la resilienza del settore. Il vertice si svolge ogni due anni ed è un forum per promuovere la cooperazione tra le tre autorità. Il prossimo vertice sarà convocato nel 2023 in Cina.

pubblicità

Continua a leggere

Vertici UE

Comunicato dei leader del G2021 7: la nostra agenda condivisa per un'azione globale per ricostruire meglio

Pubblicato

on

Al termine dell'ultimo G7 (11-13 giugno), i leader del G7 sono riusciti a concordare un comunicato congiunto - rispetto all'ultimo G7 quando Trump ha accettato e poi respinto il comunicato, questo può già essere considerato un progresso. C'è stato un ampio consenso sulla necessità di unire gli sforzi per aiutare nella risposta globale alla pandemia. Altre questioni affrontate erano ideali comuni di promozione di una società aperta e democrazia, impegni comuni al multilateralismo e promozione della prosperità mentre il mondo si riprende dalla pandemia.

I punti principali.

pubblicità

Continua a leggere

EU

L'UE e il Giappone intrattengono un dialogo politico ad alto livello su istruzione, cultura e sport

Pubblicato

on

Il 10 maggio, il commissario per l'innovazione, la ricerca, la cultura, l'istruzione e la gioventù Mariya Gabriel ha tenuto una videoconferenza con il ministro giapponese per l'istruzione, la cultura, lo sport, la scienza e la tecnologia, Koichi Hagiuda (nella foto), per discutere la cooperazione UE-Giappone nei settori di loro competenza. Entrambe le parti hanno riaffermato il loro impegno a una cooperazione continua e al sostegno dei rispettivi programmi e hanno deciso di unire le forze sulla mobilità dei ricercatori. Questa cooperazione in corso ha assunto un nuovo significato durante la crisi COVID-19, che ha colpito duramente questi settori.

Il Commissario Gabriel ha dichiarato: “L'istruzione, la cultura e lo sport uniscono le persone – per imparare, insegnare, creare e competere. La cooperazione internazionale in questi settori porterà sempre a una migliore comprensione, come tra Europa e Giappone. A Bruxelles, come a Tokyo, si guarda al futuro dell'istruzione e alla transizione digitale. Ho avuto il piacere di scambiare idee e buone pratiche in questo campo, oltre che nella cultura e nello sport, con Mr Hagiuda e il suo team”.

In vista dei Giochi olimpici estivi in ​​Giappone, il ministro Haiuda ha condiviso aggiornamenti durante l'incontro sull'organizzazione di un evento su larga scala in questi tempi senza precedenti. Commissario Gabriel e il ministro Hagiuda hanno anche accolto con favore i progressi del tre speciali programmi di master Erasmus Mundus congiunti UE-Giappone in robotica, realtà estesa e storia, che sono stati lanciati come risultato del primo dialogo politico di luglio 2018. Infine, entrambi hanno sottolineato l'importanza degli scambi interpersonali e hanno convenuto di mantenere discussioni dirette su base regolare. Il prossimo vertice UE-Giappone evidenzierà ulteriormente la portata e l'ampiezza della cooperazione nell'ambito del Accordo di partenariato strategico UE-Giappone. UN jdichiarazione unguento che collaborano con noi, attingono direttamente dalla storia e dalla tradizione veneziana per poi maggiori informazioni dopo l'incontro di oggi sono disponibili online.

pubblicità

Continua a leggere
pubblicità
pubblicità
pubblicità

Trending