Seguici sui social

EU

Settimana avanti: lo stato in cui ci troviamo

SHARE:

Pubblicato

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Il pezzo forte di questa settimana sarà il discorso sullo "Stato dell'UE" (SOTEU) del presidente della Commissione europea von der Leyen al Parlamento europeo a Strasburgo. È una presunzione presa in prestito dagli Stati Uniti, quando il Presidente degli Stati Uniti si rivolge al Congresso all'inizio di ogni anno esponendo i suoi (ed è sempre stato un lui fino ad oggi) piani per l'anno a venire. 

Sono sempre stupito dalla fiducia in se stessi americana e dalla convinzione quasi indistruttibile che l'America sia la più grande nazione sulla terra. Anche se pensare che sei semplicemente fantastico deve essere uno stato d'animo piacevole, lo stato precario degli Stati Uniti su così tanti livelli in questo momento mi fa pensare che l'occhio eccessivamente critico che gli europei gettano sulla loro sorte potrebbe essere una prospettiva più salutare. Tuttavia, a volte sarebbe bello se potessimo riconoscere i molti vantaggi dell'UE ed essere un po' più "europei e orgogliosi".

È difficile valutare quanto interesse eserciti SOTEU al di fuori di coloro che sono maggiormente impegnati nelle attività dell'UE. Di norma, gli europei, a parte un piccolo gruppo dei più devoti, non vanno in giro a lamentarsi di quanto sia grande la fioritura dell'UE, o in generale ad essere entusiasti della sua direzione. Mentre potremmo aver riflettuto sul controfattuale, il Regno Unito ha fornito a tutti i cittadini dell'UE uno sguardo molto duro sul "e se?" 

pubblicità

Guardando dove il mondo, l'UE sembra essere in uno stato più sano della maggior parte - anche questo ha un significato letterale quest'anno, siamo probabilmente il continente più vaccinato sulla terra, c'è un piano ambizioso per mettere il turbo alla nostra economia fuori il suo crollo della pandemia e il continente ha tirato fuori il mento e ha deciso di non fare altro che guidare il mondo nella lotta ai cambiamenti climatici. Personalmente avverto una grande ondata di speranza dal fatto che sembriamo aver deciso collettivamente abbastanza è abbastanza con coloro all'interno dell'UE che vogliono fare un passo indietro sui valori democratici e lo stato di diritto. 

Diverse proposte arriveranno dalla Commissione questa settimana: Vestager presenterà il piano per il "Decennio digitale europeo"; Borrell esporrà i piani dell'UE per i collegamenti con la regione indo-pacifica; Jourova illustrerà il piano dell'UE sulla protezione dei giornalisti; e Schinas presenteranno il pacchetto dell'UE sulla risposta e la preparazione alle emergenze sanitarie. 

Si tratta, ovviamente, di una sessione plenaria del Parlamento. Oltre a SOTEU, si discuterà della situazione umanitaria in Afghanistan e delle relazioni dell'UE con il governo talebano; la libertà dei media e lo stato di diritto in Polonia, l'Unione europea della sanità, la Carta blu dell'UE per i migranti altamente qualificati e i diritti LGBTIQ sono tutti in discussione.

pubblicità

EU

Settimana avanti: avvisato è salvaguardato

Pubblicato

on

Il vicepresidente della Commissione Maroš Šefčovič presenterà mercoledì (8 settembre) la seconda relazione annuale di previsione strategica della Commissione. La relazione arriva una settimana prima del discorso annuale sullo "Stato dell'UE" del presidente della Commissione. L'iniziativa fa parte di uno sforzo per garantire che l'UE sia resiliente di fronte alle sfide, ma anche in grado di prepararsi integrando la lungimiranza in tutti gli aspetti del processo decisionale. La relazione del 2021 esaminerà i megatrend strutturali globali verso il 2050 che influenzeranno l'UE e identificherà le aree in cui l'UE potrebbe rafforzare la sua leadership globale. 

Martedì (7 settembre) il Commissario Hahn terrà una conferenza stampa sull'adozione del Green Bonds Framework, l'EUGBS (European Green Bond Standard) mira a essere uno "strumento robusto per dimostrare che stanno finanziando progetti verdi legittimi in linea con il Tassonomia UE”.

Parlamento

pubblicità

L'Europa pronta per l'era digitale Margrethe Vestager, vicepresidente esecutivo e commissario per la concorrenza, si incontrerà (6 settembre) con i presidenti di cinque commissioni (INGE, ITRE, IMCO, LIBE, AIDA) in parlamento per uno scambio di opinioni sull'agenda digitale. 

Il Comitato per i diritti della donna e la delegazione per le relazioni con l'Afghanistan si incontreranno per discutere la situazione dei diritti delle donne e delle ragazze.

Il comitato speciale per combattere il cancro si riunirà giovedì (9 settembre) per discutere lo scambio di dati sanitari e la digitalizzazione nella prevenzione e cura del cancro, nonché un aggiornamento sull'attuazione della strategia dell'UE in materia di sostanze chimiche per la sostenibilità nel contesto di prevenzione del cancro.

pubblicità

La sottocommissione per la sicurezza e la difesa discuterà la situazione in Afghanistan, nonché uno studio su "Preparazione e risposte dell'UE alle minacce chimiche, biologiche, radiologiche e nucleari (CBRN)" e il progetto di relazione dell'eurodeputato S&D, EE (Sven Mikser) su " Sfide e prospettive per i regimi multilaterali di controllo e disarmo delle armi di distruzione di massa». 

Corte

La Corte di giustizia dell'Unione europea si pronuncerà sul recupero di 2.7 miliardi di euro dal Regno Unito per non aver messo in atto un approccio al controllo doganale basato sul rischio, nonostante i ripetuti avvertimenti dell'OLAF, l'ufficio antifrode indipendente dell'UE. L'incapacità di affrontare questo problema ha anche significato che i produttori dell'UE hanno dovuto competere con merci sottovalutate che entrano nell'UE attraverso l'UE. La cifra dell'OLAF copre gli anni 2011-2017. Altre importanti sentenze sono attese in materia di Asilo (C-18/20, C-768/19).

Consiglio

I ministri dell'agricoltura e della pesca si incontreranno in modo informale dal 5 al 7. I ministri dell'economia e delle finanze terranno una riunione informale in videoconferenza il 6 settembre e un'altra riunione informale il 10-11. Come di consueto, l'Eurogruppo si riunirà in vista della riunione inclusiva del 10. 

BCE

La Banca centrale europea terrà la sua riunione mensile regolare giovedì, con l'inflazione che ora supera l'obiettivo del 2%, tutti gli occhi saranno puntati su ciò che farà la BCE.

Tunisia

Venerdì (10 settembre) l'Alto rappresentante dell'UE Josep Borrell si recherà in Tunisia. A luglio il presidente tunisino Kais Saied ha destituito il primo ministro e sospettato che il parlamento abbia invocato poteri di emergenza di fronte alle manifestazioni per le difficoltà economiche e l'aumento dei casi di Covid-19. L'UE ha invitato la Tunisia a rispettare la sua costituzione e lo stato di diritto . 

Continua a leggere

EU

Ritorno a scuola, lo sguardo di EU Reporter alla prossima settimana

Pubblicato

on

A quelli di voi che sono riusciti a scappare per una pausa estiva ristoratrice, ben fatto, ne avrete bisogno. Il prossimo trimestre sarà (un altro) impegnativo. 

Molta legislazione ha iniziato il suo viaggio legislativo attraverso la complessa macchina decisionale dell'UE, con molte proposte molto corpose che stanno per essere affettate, tagliate a dadini e speziate, e infine gettate nella padella del comitato di conciliazione per essere presentate alle cinque del mattino da un politico con gli occhi annebbiati come un trionfo della Presidenza faticosamente conquistato. Tra i big le proposte per il clima Digital e Fit for 55. Le proposte sul clima promettono di essere particolarmente scottanti dato che la "Legge sul clima" che fissa gli impegni sul carbonio è già stata concordata; trovare un equilibrio finale tra le proposte richiederà un commercio di cavalli di una scala finora sconosciuta.

La tangenziale di Bruxelles è rimasta piuttosto inattiva in agosto fino a quando gli eventi catastrofici in Afghanistan non hanno portato 20 anni di intervento occidentale a un'uscita meno che trionfante, piena di panico e senza gloria. L'"Occidente" giace in un pasticcio a brandelli, con la fiducia ai minimi storici. La Commissione von der Leyen si è presentata come una "geopolitica", l'amministrazione di Biden ha dichiarato 'l'America è tornata!' - eppure eccoci qua. Una cosa che ho imparato è che le cose non vanno mai così male da non poter peggiorare. Il trionfo dei talebani e il brutale promemoria che l'ISIS non è andato via soccorreranno coloro che sostengono i loro ideali altrove. Non è un bel quadro, ma l'Europa e l'"Occidente" più ampio devono avere il coraggio di se stessi che difendono i diritti, la democrazia, lo stato di diritto e la prosperità sia in patria che all'estero. 

pubblicità

La prossima settimana i ministri degli Esteri e della Difesa si riuniranno per consigli informali per discutere le conseguenze dei recenti eventi. La grave instabilità più vicina a casa in Nord Africa, Libano e Bielorussia - tra gli altri - e, naturalmente, in Afghanistan.

I ministri della Difesa si incontreranno per discutere della bussola strategica dell'Ue, l'obiettivo è avere un documento completo entro novembre; i recenti eventi hanno dimostrato che l'UE deve assumersi maggiori responsabilità e un'azione concertata in materia di sicurezza e difesa.

Martedì (31 agosto) si terrà una riunione straordinaria dei ministri della Giustizia e degli Affari interni che si riuniranno per discutere come affrontare l'inevitabile movimento di persone dall'Afghanistan, il reinsediamento nell'UE, e anche sostenere quei paesi vicini che hanno già accolti milioni di rifugiati che avranno bisogno di più sostegno finanziario.

pubblicità

Norma di legge

È difficile essere un faro per lo stato di diritto all'estero, se le vostre parti costituenti stanno felicemente stracciando le norme, il che mi porta in Polonia e Ungheria, dove lo stato di stasi è rimasto durante l'estate.

Von der Leyen ha respinto deputati ed esperti legali in una lettera di cinque pagine che elencava come l'Ungheria avesse violato sei degli otto principi dello stato di diritto collegati alla spesa del bilancio dell'UE e dovrebbe quindi attivare la "condizionalità dello stato di diritto" recentemente coniata meccanismo per prevenire l'uso improprio dei fondi. Von der Leyen ha scritto che i deputati non hanno fornito prove sufficienti delle violazioni e che la Commissione "non è stata adeguatamente chiamata ad agire".

Il giorno della resa dei conti della Polonia il 16 agosto è stato un non-evento, con ulteriori prevaricazioni da parte del quartier generale della Commissione. Non si può fare a meno di pensare che ci sia qualcuno nel servizio legale della Commissione che ha la citazione di Douglas Adams incorniciata sul muro: “Amo le scadenze. Adoro il rumore sibilante che fanno mentre passano.”

La Commissione ha dato un calcio alla strada mentre "leggevano e analizzavano" la risposta della Polonia. Il vicepresidente Jourova visiterà la Polonia lunedì (30 agosto). Non sono incoraggianti i rumori provenienti dal ministro della Giustizia Zbigniew Ziobro, che di recente ha twittato che l'UE è impegnata in una "guerra ibrida" contro l'UE. 

Nel frattempo, la Slovenia continua a temporeggiare sulla nomina dei pubblici ministeri presso la Procura europea, con il primo ministro sloveno Jansa che blocca le nomine.

Continua a leggere

Economia

Europa globale: 79.5 miliardi di euro per sostenere lo sviluppo

Pubblicato

on

L'UE dovrebbe investire 79.5 miliardi di euro nello sviluppo e nella cooperazione internazionale nei paesi vicini e oltre entro il 2027, Società.

Come parte del suo budget 2021-2027, l'Unione europea sta rivedendo il modo in cui investe al di fuori del blocco. Seguendo un accordo storico con i paesi dell'UE a dicembre 2020, i deputati voteranno durante la sessione plenaria di giugno a Strasburgo sull'istituzione del fondo Global Europe da 79.5 miliardi di euro, che unisce diversi strumenti dell'UE esistenti, compreso il Fondo europeo di sviluppo. Questa razionalizzazione consentirà all'UE di sostenere e promuovere in modo più efficace i suoi valori e interessi in tutto il mondo e di rispondere più rapidamente alle sfide globali emergenti.

Lo strumento finanzierà le priorità di politica estera dell'UE nei prossimi sette anni e sostenere lo sviluppo sostenibile in Paesi del vicinato dell'UE, così come nell'Africa subsahariana, in Asia, nelle Americhe, nel Pacifico e nei Caraibi. Global Europe sosterrà progetti che contribuiscono ad affrontare questioni come l'eliminazione della povertà e migrazione e promuovere i valori dell'UE come diritti umani e democrazia.

pubblicità

Il programma sosterrà inoltre gli sforzi multilaterali globali e garantirà che l'UE sia in grado di onorare i suoi impegni nel mondo, compresi gli obiettivi di sviluppo sostenibile e l'accordo di Parigi sul clima. Il XNUMX% del finanziamento complessivo del programma contribuirà al raggiungimento obiettivi climatici.

Almeno 19.3 miliardi di euro sono stanziati per i paesi vicini dell'UE con 29.2 miliardi di euro da investire nell'Africa sub-sahariana. I finanziamenti dell'Europa globale saranno inoltre stanziati per azioni di risposta rapida, compresa la gestione delle crisi e la prevenzione dei conflitti. L'UE rafforzerà il suo sostegno agli investimenti sostenibili in tutto il mondo nell'ambito del Fondo Europeo per lo Sviluppo Sostenibile Plus, che farà leva sul capitale privato per integrare l'assistenza diretta allo sviluppo.

Nei negoziati con il Consiglio, il Parlamento ha garantito un maggiore coinvolgimento dei deputati nelle decisioni strategiche relative al programma. Una volta approvato, il regolamento su Global Europe si applicherà retroattivamente dal 1° gennaio 2021.

pubblicità

L'Europa globale è una delle 15 programmi faro dell'UE sostenuto dal Parlamento nei negoziati sul bilancio dell'UE per il periodo 2021-2027 e Strumento di recupero dell'UE, che complessivamente consentiranno all'Unione di fornire più di 1.8 trilioni di euro di finanziamenti nei prossimi anni.

Europa globale 

Continua a leggere
pubblicità
pubblicità
pubblicità

Trending