Seguici sui social

Economia

La Commissione cerca di rendere la tecnologia europea più competitiva

SHARE:

Pubblicato il

on

Martedì (8 febbraio) Margrethe Vestager, vicepresidente esecutivo della Commissione europea, ha tenuto una conferenza stampa per annunciare l'European Chips Act, che cerca di aumentare la produzione europea di chip nel tentativo di rendere l'Europa più competitiva nel mercato globale. Il piano metterà a disposizione delle aziende europee 43 miliardi di euro, di investimenti pubblici e privati, per rimanere in prima linea nello sviluppo e nella produzione di chip. 

“I chip sono necessari per la transizione verde e digitale – e per la competitività dell’industria europea”, ha affermato Vestager in un comunicato stampa. “Dobbiamo fare di più insieme – nella ricerca, nell’innovazione, nella progettazione e negli impianti di produzione – per garantire che l’Europa diventi più forte come attore chiave nella catena del valore globale”.

I chip sono i semiconduttori utilizzati in quasi tutti i dispositivi elettronici. Possono essere trovati in tutto, dagli smartphone alle automobili alle apparecchiature mediche. Al momento, l'Europa produce circa il 10% della quota di mercato globale dei chip, rendendo l'Europa fortemente dipendente dall'importazione di chip da altri paesi. Questo atto mira ad aumentare la produzione europea al 20% entro il 2030. Il miglioramento della produzione europea renderà il mercato europeo più competitivo per le aziende private e ridurrà la probabilità di future carenze. 

“Senza chip, nessuna transizione digitale, nessuna transizione verde, nessuna leadership tecnologica. Garantire l'approvvigionamento dei chip più avanzati è diventata una priorità economica e geopolitica", ha affermato il commissario Thierry Breton. "Investendo nei mercati guida del futuro e riequilibrando le catene di approvvigionamento globali, consentiremo all'industria europea di rimanere competitiva, generare posti di lavoro di qualità e soddisfare la crescente domanda globale".

La proposta della Commissione europea si concentra principalmente sul mantenere l'Europa al vertice della ricerca e sviluppo verso chip all'avanguardia, aumentare la produzione di chip e collaborare con i paesi dell'UE per anticipare e prevenire future carenze di chip.

Condividi questo articolo:

pubblicità

Trending