#Ireland - Leo Varadkar nomina Phil Hogan per un secondo mandato come commissario irlandese

| Luglio 10, 2019

Il Taoiseach irlandese Leo Varadkar ha confermato la sua intenzione di nominare Phil Hogan per un secondo mandato come membro irlandese della Commissione europea. Phil Hogan è stato commissario all'Agricoltura e allo sviluppo rurale nell'attuale Commissione ed è considerato un abile negoziatore e alleato costruttore.

Parlando oggi (10 luglio) il Taoiseach ha detto che Hogan è stato anche considerato una voce molto importante sulla Brexit, assicurando che i suoi colleghi abbiano una profonda comprensione del potenziale impatto negativo che l'uscita del Regno Unito avrà sull'Irlanda.

Hogan è stato criticato dagli allevatori di bovini irlandesi per il suo ruolo nella negoziazione dell'accordo commerciale del Mercosur con l'UE. I quattro paesi del Mercosur - Brasile, Argentina, Uruguay e Paraguay - sono i principali produttori di carne bovina. Oggi gli allevatori irlandesi di carne bovina hanno marciato su Leinster House (la sede del parlamento irlandese) per proteggere dall'accordo, lasciando i loro wellies (stivali di gomma) ai cancelli del parlamento affermando che non erano più necessari.

Secondo il presidente della Irish Farmers Association (IFA), Joe Healy, il parlamento irlandese si opporrà all'affare quando sarà portato davanti ad esso. L'accordo di libero scambio è un "accordo misto" che richiederà l'adozione da parte di ogni governo nell'UE. In alcuni paesi dell'UE, in particolare in Belgio, la ratifica richiederà il consenso dei parlamenti regionali.

L'IFA è scettico sul fatto che il Mercosur soddisfi gli standard europei, citando il Brasile con l'esempio che ha sostenuto che i bovini brasiliani non sono etichettati, non esiste un database e nessuna tracciabilità. Ha anche affermato che gli ormoni e altri promotori della crescita erano ampiamente utilizzati.

I gruppi verdi hanno anche sollevato preoccupazioni sul degrado ambientale. La foresta pluviale amazzonica continua a essere distrutta a un ritmo vertiginoso per far posto agli allevamenti di bestiame. Vi sono altre preoccupazioni che vanno oltre il settore delle carni bovine, come l'elevata incidenza della salmonella nel pollame.

Hogan ha un background agricolo e non è stato ignaro dei bisogni della comunità agricola. Negli ultimi mesi, ha ottenuto un pacchetto di aiuti per gli allevatori irlandesi di carne bovina in riconoscimento delle importanti sfide che il settore deve affrontare a causa delle continue turbolenze del mercato in gran parte legate alla Brexit. Non è chiaro su quale portafoglio si focalizzerà l'irlandese, ma si pensa che Hogan sia interessato a rimanere in agricoltura o a trasferirsi al commercio, un'area con la quale avrà già familiarità.

Catherine Feore

Commenti

Commenti di Facebook

tag: , , , , , , , , , ,

Categoria: Un Frontpage, Benessere degli animali, Brexit, Cambiamento climatico, Emissioni CO2, Politica agricola comune (PAC), Economia, EU, Commissione europea, Esportazioni, Cibo, Politica, Sviluppo rurale, Commercio, Accordi commerciali

I commenti sono chiusi.