Seguici sui social

Mercato unico

Il mercato unico europeo compie 30 anni

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

Quest'anno, l'UE celebra il 30th anniversario del suo mercato unico – uno dei maggiori risultati dell'integrazione europea e uno dei suoi motori principali. Istituito il 1° gennaio 1993, il mercato unico europeo consente a merci, servizi, persone e capitali di circolare liberamente nell'UE, semplificando la vita delle persone e aprendo nuove opportunità alle imprese.

In oltre 30 anni, il mercato unico ha portato a un'integrazione di mercato senza precedenti tra le economie degli Stati membri, fungendo da motore per la crescita e la competitività e sostenendo il potere economico e politico dell'Europa a livello globale. Ha anche svolto un ruolo chiave nell'accelerare lo sviluppo economico dei nuovi Stati membri che hanno aderito all'UE, rimuovendo le barriere all'ingresso e stimolando la crescita.

Più di recente, il mercato unico è stato essenziale per aiutare l'Europa ad affrontare la pandemia di COVID-19 e la crisi energetica derivante dall'invasione dell'Ucraina da parte della Russia. Preservare e rafforzare l'integrità del mercato unico rimarrà essenziale per consentire all'Europa di rispondere alle nuove sfide in modo coordinato e continuare a sostenere la competitività delle economie europee.

Grazie al mercato unico, l'UE è stata in grado di migliorare la vita di tutti gli europei anche: 

  • Accelerare la transizione verso un'economia più verde e più digitale: L' Green Deal europeo è la strategia di crescita dell'UE. Sulla base dell'UE Adatto per 55 e Decennio digitale proposte, l'UE sta mettendo in atto un quadro normativo per sostenere le transizioni verde e digitale dell'Europa. La strategia industriale sta accompagnando l'industria dell'UE in queste transizioni. Il mercato unico contribuisce inoltre a garantire la continua disponibilità di input essenziali per le nostre imprese, comprese le materie prime essenziali e le tecnologie avanzate come i semiconduttori.
  • Garantire un'elevata sicurezza e standard tecnologici leader a livello mondiale: La legislazione dell'UE consente ai consumatori di confidare nel fatto che tutti i prodotti sul mercato unico sono sicuri e basati su elevati standard di tutela dell'ambiente, del lavoro, dei dati personali e dei diritti umani. Queste regole e standard sono spesso adottati in tutto il mondo, dando alle imprese europee un vantaggio competitivo e rafforzando la posizione globale dell'Europa, incoraggiando al tempo stesso una corsa al vertice in termini di standard. Oggi l'UE è un ente normativo globale.
  • Rispondere alle recenti crisi con velocità e determinazione senza precedenti: Affrontare crisi recenti come la pandemia di COVID-19 e l'attuale crisi energetica si basa su un approccio europeo comune e coordinato. Durante il COVID-19, mantenere aperte le frontiere interne e garantire il buon funzionamento del mercato unico ha consentito a vaccini, attrezzature mediche e altri materiali critici di raggiungere i bisognosi. Oggi, la risposta dell'Europa alla crisi energetica si basa sul REPowerEU piano, che fa affidamento sul potere del mercato unico affinché l'UE appalti congiuntamente fonti energetiche più diversificate e acceleri in modo significativo lo sviluppo e la diffusione di energia pulita e rinnovabile. Ciò ha già portato a ridurre la dipendenza dell'UE dai combustibili fossili russi.

Per garantire che il mercato unico rimanga un bene comune vantaggioso per tutti i cittadini dell'UE, la Commissione lavora costantemente al suo sviluppo in nuovi settori e garantisce che le norme già in vigore funzionino nella pratica. A tal fine, la Commissione collabora strettamente con le autorità pubbliche degli Stati membri che condividono la responsabilità dell'effettiva applicazione delle norme del mercato unico. 

A dicembre 2022, durante il calcio d'inizio della serie di eventi in occasione del 30th anniversario del mercato unico, la Commissione ha presentato un carta analitica sullo stato del mercato unico a 30 anni dalla sua istituzione e sul suo ruolo di motore della resilienza dell'UE. Nel corso del 2023, ci saranno numerosi dibattiti, mostre e campagne organizzate in collaborazione con le parti interessate in tutta l'UE per promuovere i successi del mercato unico e coinvolgere i cittadini nella discussione del suo futuro. In tale contesto, la Commissione pubblicherà una comunicazione che evidenzi i risultati ei vantaggi significativi del mercato unico, individuando al contempo le lacune nell'attuazione e le priorità future affinché il mercato unico continui a svolgere un ruolo fondamentale.

sfondo

pubblicità

Il mercato unico è stato istituito il 1° gennaio 1993. Ha fatto seguito alla firma del trattato di Maastricht il 7 febbraio 1992. Inizialmente, 12 paesi dell'UE costituivano il mercato unico: Belgio, Danimarca, Germania, Irlanda, Grecia, Spagna, Francia, Italia, Lussemburgo, Paesi Bassi, Portogallo e Regno Unito. Oggi il mercato unico comprende 27 Stati membri, oltre a Islanda, Liechtenstein e Norvegia, con la Svizzera che ha un accesso parziale.

Per maggiori informazioni 

30th anniversario del mercato unico

Fact Sheet

Raccolta di video sul mercato unico

Il mercato unico è il più grande blocco commerciale del mondo. Per trent'anni è stato il fondamento dell'UE. Fornisce opportunità a milioni di imprese e ai consumatori in Europa. Gli ultimi due anni ci hanno dimostrato che la capacità dell'Europa di assorbire gli shock e superare le crisi si basa su un forte mercato unico. Ecco perché abbiamo proposto uno strumento di emergenza per il mercato unico per poter agire insieme. Per garantire che funzioni anche in tempi di crisi.Margrethe Vestager, vicepresidente esecutiva per un'Europa pronta per l'era digitale - 01/01/2023

Il mercato unico è molto più di un semplice quadro giuridico, o addirittura di un mercato. Abbiamo bisogno di preservare, migliorare e reinventare continuamente questa formidabile risorsa. In primo luogo, garantendo che le regole che abbiamo concordato collettivamente siano applicate anche collettivamente. In secondo luogo, ponendo le PMI al centro della competitività europea. In terzo luogo, garantendo che le persone e le imprese abbiano accesso ai beni e ai servizi di cui hanno bisogno, quando ne hanno bisogno. Il Mercato Unico ha dato all'Unione Europea una dimensione continentale e quindi la capacità di proiettarsi sulla scena globale. Oggi, nel suo 30° anniversario, il mercato unico mi dà fiducia e determinazione per affrontare le sfide future.Thierry Breton, Commissario per il mercato interno - 01/01/2023

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.
pubblicità

Trending