Seguici sui social

Economia digitale

L'euro digitale integrerà il contante, non lo sostituirà

SHARE:

Pubblicato il

on

Usiamo la tua registrazione per fornire contenuti nei modi in cui hai acconsentito e per migliorare la nostra comprensione di te. È possibile disdire in qualsiasi momento.

“Se vogliamo che l'euro digitale diventi un successo, abbiamo bisogno di una narrazione chiara e convincente del motivo per cui ne abbiamo bisogno in primo luogo. Le persone hanno bisogno di vedere i vantaggi di un euro digitale nella loro vita quotidiana. La Banca centrale europea e la Commissione europea devono ancora dimostrare in modo convincente perché abbiamo bisogno dell'euro digitale e quale valore aggiunto fornirà", ha spiegato l'eurodeputato Markus Ferber, portavoce del Gruppo PPE presso la commissione per gli affari economici e monetari del Parlamento europeo. Il suo commento arriva mentre la Commissione avrebbe dovuto presentare il pacchetto sulla moneta unica, compreso un quadro giuridico per l'euro digitale l'28 giugno.

“Non ci sono lacune evidenti nel panorama dei pagamenti dell'UE. Se stiamo solo duplicando l'infrastruttura di pagamento esistente con l'euro digitale, questo non è un business case abbastanza buono", ha affermato Ferber.

Markus Ferber non vede alcun pericolo che il contante possa essere abolito: “Mentre i pagamenti stanno diventando sempre più digitali, per molte persone il contante rimane il re. L'euro digitale dovrebbe integrare il contante, ma non sostituirlo. Sono lieto di vedere che la Commissione sta anche pensando a come trattenere il contante come mezzo di pagamento".

Gli attuali elementi di progettazione suggeriscono che l'euro digitale sarà essenzialmente utilizzato solo per i pagamenti al dettaglio. "I maggiori vantaggi, tuttavia, di una valuta digitale sarebbero nel mondo degli affari. Dobbiamo almeno mantenere aperta la possibilità di futuri aggiornamenti. Se introduciamo una versione digitale della Moneta Unica, deve essere pronta a cogliere le opportunità del mondo digitale”, ha concluso Ferber.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending