Seguici sui social

Economia digitale

Euro digitale: la Commissione accoglie con favore il lancio del progetto sull'euro digitale da parte della BCE

Pubblicato

on

La Commissione accoglie con favore la decisione del Consiglio direttivo della Banca centrale europea (BCE) di avviare il progetto dell'euro digitale e avviarne la fase di indagine. Questa fase esaminerà varie opzioni di progettazione, requisiti degli utenti e come gli intermediari finanziari potrebbero fornire servizi basati su un euro digitale. L'euro digitale, una forma digitale di moneta della banca centrale, offrirebbe una scelta più ampia a consumatori e imprese in situazioni in cui non è possibile utilizzare il denaro fisico. Sosterrebbe un settore dei pagamenti ben integrato per rispondere alle nuove esigenze di pagamento in Europa.

Tenendo conto della digitalizzazione, dei rapidi cambiamenti nel panorama dei pagamenti e dell'emergere di criptovalute, l'euro digitale sarebbe un complemento al contante, che dovrebbe rimanere ampiamente disponibile e utilizzabile. Sosterrebbe una serie di obiettivi politici definiti nel più ampio programma della Commissione finanza digitale e strategie di pagamento al dettaglio, compresa la digitalizzazione dell'economia europea, aumentare il ruolo internazionale dell'euro e sostenere l'autonomia strategica aperta dell'UE. Sulla base della cooperazione tecnica con la BCE avviata a gennaio, la Commissione continuerà a lavorare a stretto contatto con la BCE e le istituzioni dell'UE durante tutta la fase di indagine per analizzare e testare le varie opzioni di progettazione in vista degli obiettivi politici.

Economia digitale

Lanciata una nuova risorsa digitale per supportare la salute, l'assistenza sociale e l'innovazione del settore

Pubblicato

on

Raggiungere l'innovazione è una nuova risorsa sviluppata da Life Sciences Hub Wales per informare e guidare coloro che lavorano nell'innovazione dell'industria, della salute e dell'assistenza sociale. Riepiloga la ricerca chiave, fornisce approfondimenti critici e offre nuove prospettive da leader di pensiero intersettoriali.

Questa nuova risorsa digitale esamina il patrimonio di conoscenze disponibili sull'innovazione nell'assistenza sanitaria e sociale per fornire a coloro che ne hanno bisogno le informazioni più rilevanti e importanti. Life Sciences Hub Wales ha lavorato a stretto contatto con collaboratori provenienti da sanità, industria, università e assistenza sociale fornendo input.

L'innovazione è percepita da molte parti interessate come essenziale per catalizzare il cambiamento a livello di sistema e fare la differenza per i pazienti e le persone. Un recente sondaggio commissionato da Life Sciences Hub Wales per Beaufort Research ha rilevato che il 97% dell'assistenza sanitaria e sociale considera l'innovazione molto importante, insieme al 91% dell'industria.

Tuttavia, le barriere possono rendere più difficile l'innovazione, inclusa la mancanza di linguaggio comune, risorse e coinvolgimento intersettoriale. Life Sciences Hub Wales ha creato la risorsa Achieving Innovation per aiutare ad affrontare queste sfide, identificando soluzioni e risposte basate sull'evidenza per aiutare a navigare nell'ecosistema dell'innovazione e a prova di futuro i nostri sistemi sanitari e di assistenza sociale.

La risorsa è impostata per essere regolarmente aggiornata con nuovo materiale e viene lanciata con:

Cari-Anne Quinn, CEO di Life Sciences Hub Wales, ha dichiarato: “Questa nuova risorsa può svolgere un ruolo chiave nell'aiutare le parti interessate di ogni estrazione a navigare negli ecosistemi sanitari e di assistenza sociale in Galles e oltre. Gli innovatori detengono la chiave per una trasformazione su larga scala della salute, dell'assistenza e del benessere in Galles e questa risorsa li sosterrà nel raggiungere questo obiettivo”.

Il ministro della sanità e dei servizi sociali, Eluned Morgan, ha dichiarato: “L'innovazione svolge un ruolo fondamentale nel supportare i nostri settori dell'assistenza sanitaria e sociale in Galles per fornire nuove idee e tecnologie in collaborazione con l'industria. Accolgo con favore la nuova risorsa "Achieving Innovation" di Life Sciences Hub Wales come strumento chiave per gli innovatori che stanno lavorando per superare sfide reali e cogliere nuove entusiasmanti opportunità. Quando abbiamo istituito e finanziato il Life Science Hub Wales, l'innovazione era al centro della sua etica: questa etica ha svolto un ruolo chiave nella nostra ripresa e risposta all'impatto del COVID-19".

Il Dr. Chris Subbe, Consulente in Medicina Acuta, Respiratoria e Critical Care presso il Betsi Cadwaladr University Health Board e Senior Clinical Lecturer presso la Bangor University, ha dichiarato: “Sono stato felice di contribuire alla risorsa Achieving Innovation esplorando l'importanza di rendere l'innovazione un'abitudine quotidiana.

In questo momento di pressioni eccezionali sulla nostra capacità di fornire cure di qualità, dobbiamo trovare modi per sviluppare talenti e idee da qualunque parte provengano. Questa nuova risorsa dovrebbe fornire agli innovatori multidisciplinari provenienti da ambienti industriali e sanitari le informazioni, il contesto e il linguaggio richiesti”.

Darren Hughes, direttore della Confederazione gallese NHS, ha dichiarato: “Diamo il benvenuto alla nuova risorsa Achieving Innovation di Life Sciences Hub Wales, poiché abbiamo visto l'impatto dell'innovazione e della trasformazione dei servizi in risposta alla pandemia di Covid-19. La risorsa supporta una comprensione più profonda dell'innovazione e integra il nostro rapporto multi-agenzia preparato dalla Swansea University, Rapporto sullo studio sull'innovazione e la trasformazione del NHS Wales COVID-19, che attinge da una vasta base di prove di esperienze del personale di tutto il NHS Wales, esaminando perché e come hanno innovato e guardando raccomandazioni pratiche per promuovere questo programma.

"Mentre intraprendiamo il recupero, è imperativo sfruttare le opportunità per migliorare l'erogazione dei servizi, l'efficienza, i risultati per i pazienti, il benessere del personale e incoraggiare una cultura dell'apprendimento e della condivisione delle migliori pratiche oltre i confini organizzativi".

La risorsa arriva in un momento entusiasmante per l'innovazione in Galles, con il lancio delle Accademie di apprendimento intensivo all'inizio del 2021. Le prime del loro genere al mondo, queste accademie leader a livello mondiale offrono corsi di insegnamento incentrati sull'innovazione, ricerca e consulenza su misura servizi, con Life Sciences Hub Wales che supporta i partner pertinenti.

Se desideri esplorare la risorsa Achieving Innovation, clicca qui

Informazioni su Life Sciences Hub Wales

Life Sciences Hub Wales mira a rendere il Galles il luogo d'elezione per l'innovazione in materia di salute, assistenza e benessere. Aiutiamo a far progredire l'innovazione ea creare una collaborazione significativa tra industria, sanità, assistenza sociale, governo e organizzazioni di ricerca.

Vogliamo aiutare a trasformare sia la salute che il benessere economico della nazione:

  • Accelerare lo sviluppo e l'adozione di soluzioni innovative che supportano le esigenze di assistenza sanitaria e sociale del Galles, e;
  • collaborare con l'industria per promuovere il miglioramento economico nel settore delle scienze della vita e guidare la crescita del business e l'occupazione in Galles.

Lo facciamo lavorando a stretto contatto con i colleghi dell'assistenza sanitaria e sociale per comprendere le sfide e le pressioni che un'organizzazione può affrontare. Una volta identificati, collaboriamo con l'industria per aiutare a reperire e supportare lo sviluppo di soluzioni innovative per rispondere a queste sfide con agilità.

Il nostro team fornisce consulenza, segnaletica e supporto su misura per accelerare tutti i percorsi di innovazione, sia che si tratti di supportare un medico con un'idea brillante o un'organizzazione multinazionale delle scienze della vita.

Life Sciences Hub Wales aiuta a catalizzare il cambiamento a livello di sistema convocando e orchestrando un ecosistema di innovazione intersettoriale. Queste connessioni ci consentono di creare preziose opportunità di networking e matchmaking.

Per saperne di più, clicca qui.

Informazioni sulla risorsa Raggiungere l'innovazione

La risorsa si avvia con:

  • Otto spunti per raggiungere l'innovazione- articolo che raccoglie approfondimenti e temi chiave da tutta la risorsa.
  • elenco riassumendo il supporto e le organizzazioni disponibili in Galles.
  • A revisione narrativa delle evidenze e della letteratura sull'innovazione.
  • A revisione della politica dell'approccio all'innovazione del governo gallese.
  • Blog scritto da leader di tutta la salute, l'industria e l'assistenza sociale concentrandosi sull'innovazione.
  • Podcast in cui i leader di pensiero discutono delle sfide e delle opportunità dell'innovazione.

Riferimento al sondaggio:

"Un recente sondaggio commissionato da Life Sciences Hub Wales per Beaufort Research ha rilevato che il 97% dell'assistenza sanitaria e sociale considera l'innovazione molto importante, insieme al 91% dell'industria”.

Beaufort Research è stata incaricata da Life Sciences Hub Wales di condurre un sondaggio anonimo sulle percezioni intersettoriali delle parti interessate intorno all'organizzazione e al più ampio settore delle scienze della vita all'inizio del 2021. Questo è stato intrapreso per aiutare a informare la futura direzione strategica di Life Sciences Hub Wales.

Continua a leggere

Economia digitale

Analisi economica del Digital Markets Act

Pubblicato

on

La Commissione Europea ha presentato una proposta per il Digital Markets Act (DMA). Il suo obiettivo è creare mercati digitali equi e competitivi nell'UE. Mira a raggiungere questo obiettivo introducendo nuove ex-ante norme che si applicheranno automaticamente ai cosiddetti “gatekeeper”. I gatekeeper devono essere grandi piattaforme Internet che soddisfano i criteri di dimensione selezionati size, scrive Robert Chovanculiak, PhD.

In una nuova pubblicazione congiunta dal titolo Legge sull'analisi economica dei mercati digitali, preparato da quattro gruppi di riflessione: INESS (Slovacchia), CETA (Repubblica Ceca), IME (Bulgaria) e LFMI (Lituania), segnaliamo le carenze del DMA ed evidenziamo le possibili conseguenze indesiderate di questo regolamento. Inoltre, suggeriamo anche un modo per modificare la procedura proposta per la regolamentazione delle società Internet.

Tra le principali carenze c'è la definizione stessa di "guardiani". In realtà non occupano una posizione dominante all'interno dell'economia nel suo insieme. Anche all'interno dei servizi digitali, c'è un'intensa competizione tra piattaforme tra loro, mentre allo stesso tempo la loro posizione nel mercato è costantemente messa alla prova da nuovi innovatori.

L'unico spazio in cui i guardiani hanno la capacità di influenzare le regole del gioco è sulla propria piattaforma. Tuttavia, anche se hanno il pieno controllo sull'impostazione dei termini e delle condizioni per gli utenti, non hanno alcun incentivo a impostarli in modo sfavorevole. Questo si vede meglio quando si tratta di varie pratiche che la proposta DMA limita o proibisce apertamente.

Nello studio, dimostriamo che queste pratiche commerciali sono testate nel tempo e sono legittimamente utilizzate da molte aziende nel mondo offline. Inoltre, in letteratura sono presenti una serie di spiegazioni economiche sul motivo per cui queste pratiche commerciali non sono una manifestazione di comportamenti anticoncorrenziali, ma forniscono invece un maggiore benessere sia per gli utenti finali che per quelli aziendali della piattaforma.

Raccomandiamo quindi che il DMA ripensi la centralizzazione e l'automazione dell'intero processo di identificazione dei "gatekeeper" e delle singole pratiche commerciali vietate. Dal punto di vista della regione CEE, è importante mantenere l'elemento dinamico della concorrenza. Ciò può essere ottenuto sostituendo l'elettricità statica e ex ante approccio nel DMA con un approccio policentrico in cui le capacità nazionali sono coinvolte nel processo decisionale mantenendo un dialogo normativo aperto a cui le stesse società di Internet hanno l'opportunità di partecipare.

Robert Chovanculiak, PhD è analista presso INESS e autore principale del of Legge sull'analisi economica dei mercati digitali.

Continua a leggere

Economia digitale

Decennio digitale 2030: la Commissione chiede un parere sulla cassetta degli attrezzi per raggiungere gli obiettivi digitali dell'UE

Pubblicato

on

La Commissione ha lanciato a consultazione e Forum di discussione raccogliere feedback sulla Commissione bussola digitale. L'obiettivo è raccogliere opinioni sull'accelerazione della trasformazione digitale, sul raggiungimento degli obiettivi digitali per il 2030, sulla garanzia di azioni coordinate con gli Stati membri, sull'identificazione delle opzioni politiche a sostegno degli obiettivi e sull'attuazione di progetti multinazionali. Un'Europa pronta per l'era digitale Il vicepresidente esecutivo Margrethe Vestager (nella foto) ha dichiarato: "Oggi chiediamo ai cittadini e alle imprese europee di condividere le loro opinioni e aiutarci a preparare il prossimo programma politico della bussola digitale che guiderà la transizione digitale". Interno Commissario del mercato Market Thierry Breton ha aggiunto: “Abbiamo delineato la visione di un'Europa digitalmente potenziata. Ora dobbiamo aggiornare la cassetta degli attrezzi e il quadro normativo dell'UE per trasformare questa visione in realtà entro il 2030. In questo contesto, ci rivolgiamo a cittadini, innovatori, PMI, Stati membri e autorità pubbliche, parti locali, economiche e sociali, nonché parti interessate digitali dalla ricerca e dalla società civile per aiutarci a definire gli strumenti per raggiungere i nostri obiettivi digitali collettivi”.

La consultazione, aperta fino al 3 agosto, insieme al forum di discussione, sarà fondamentale per preparare la proposta di programma politico Compass digitale, che tradurrà in azione le ambizioni dell'UE. La Commissione ha inoltre lanciato di recente una consultazione sul Principi del Decennio Digitale, per raccogliere opinioni sui valori fondamentali da sostenere nello spazio digitale. Troverai maggiori informazioni qui.

Continua a leggere
pubblicità
pubblicità

Trending