Seguici sui social

Affari

Media russi: gli ex amministratori delegati perdono gli affari, essendosi dedicati alla tranquilla vita familiare dopo le sanzioni

SHARE:

Pubblicato il

on

Rivista Moskvič, una popolare pubblicazione sullo stile di vita dei moscoviti, ha pubblicato un curioso storia su come è cambiato lo stile di vita degli ex amministratori delegati in seguito alle sanzioni dell'UE contro di loro.

Poco più di un anno fa, quando Dmitry Konov era ancora a capo di un'azienda petrolchimica, la sua vita era fatta di riunioni, viaggi di lavoro e scartoffie. A volte trascorreva più di due ore di un volo di tre ore a rispondere alle e-mail dei colleghi. E la sua giornata lavorativa spesso finiva ben oltre la mezzanotte. Nel marzo 2022, però, l'UE ha imposto sanzioni personali contro Konov, che ha lasciato la Sibur per non creare problemi agli affari internazionali dell'azienda, e poi il suo programma è cambiato.

Il cambiamento principale, dice Konov, è stato che per la prima volta in molti anni ha avuto l'opportunità di scegliere cosa fare del suo tempo. Poteva andare a letto prima e alzarsi prima. Ora fa colazione con suo figlio e lo porta lui stesso a scuola, prendendosi del tempo per discutere gli studi del figlio e le questioni di routine lungo la strada. Di recente, Konov ha portato suo figlio a Kidzania, un parco professionale per bambini a Mosca.

L'ex capo della Sibur ora ha più tempo per leggere e andare a teatro. Come laureato all'Università MGIMO, Konov è interessato alla politica estera e alla storia della diplomazia. In particolare, gli piacciono i libri dello storico Yevgeny Tarle. Konov è rimasto molto colpito dalla commedia Einstein e Margarita, che si svolge nell'agosto del 1945, quando il famoso fisico scopre che gli Stati Uniti hanno sganciato una bomba nucleare, da lui inventata, su Hiroshima.

Dall'estate del 2022 circa, l'UE ha smesso di imporre sanzioni personali contro i dirigenti di società russe non statali, apparentemente rendendosi conto dell'inefficacia di queste restrizioni e della fragilità della giustificazione legale per introdurle. Tuttavia, diversi amministratori delegati di grandi aziende russe, come Konov, sono stati inseriti nell'elenco delle sanzioni la scorsa primavera e sono stati costretti a lasciare i loro incarichi.

Konov ricorda che alcuni mesi fa ha incontrato Tigran Khudaverdyan, ex amministratore delegato della società tecnologica Yandex, mentre si rilassava con la sua famiglia in un resort. Per quanto riguarda Vladimir Rashevsky, l'ex amministratore delegato del produttore di fertilizzanti Eurochem, Konov ora lo vede meno spesso. In precedenza, i due cenavano insieme e discutevano di questioni lavorative che interessavano entrambi, ad esempio l'agenda sul clima. Vale la pena ricordare che a Sibur Konov ha prestato molta attenzione allo sviluppo sostenibile e al riciclaggio dei polimeri.

Ora, questi top manager disoccupati non hanno più affari in comune. I CEO sanzionati comunicano meno tra loro e più spesso con persone per le quali in precedenza non avevano sempre abbastanza tempo: familiari e amici. Sicuramente ora hanno più tempo libero, ma è improbabile che questo li renda più felici.

pubblicità

"Le persone facevano cose che amavano e in cui avevano successo, e ora sono state private di questa opportunità", spiega Konov. “Improvvisamente, non puoi più fare ciò che vorresti fare, ciò per cui sei stato addestrato e ciò che ti interessa. C'è un vuoto nell'anima che deve essere riempito. Devi fare sforzi speciali per ricostruire la tua vita.

Konov è coinvolto in progetti educativi e di beneficenza. Investe personalmente nel progetto Formula of Good Deeds, creato su sua iniziativa nel 2016, che migliora la qualità della vita nelle regioni della Russia attraverso lo sviluppo di infrastrutture urbane, istruzione, sport e protezione ambientale. Presta maggiore attenzione al suo sport preferito, il basket: non solo gioca ma è anche coinvolto in progetti per il suo sviluppo in varie regioni del Paese.

Anche migliorare la qualità dell'istruzione professionale non è facile. Ad esempio, le aziende chimiche hanno bisogno di specialisti meglio formati provenienti da istituti di istruzione superiore. Per garantire la disponibilità di tali specialisti, le aziende devono redigere un capitolato d'oneri che specifichi le qualifiche professionali che gli studenti devono acquisire. Inoltre, è necessario riqualificare gli istruttori e aumentare il prestigio delle professioni nell'industria chimica. Si scopre che la maggior parte degli studenti delle scuole superiori sostiene un esame di chimica per entrare nelle università di medicina, che considerano più prestigiose. E molti di loro frequentano le università di ingegneria chimica come ultima risorsa e poi trovano lavoro al di fuori del settore. Questo è un esempio della gamma di problemi che Konov sta cercando di aiutare a risolvere, data la sua esperienza lavorativa.

Un leader attivo nel recente passato, Konov ora vive principalmente una tranquilla vita familiare. Ma anche questo a volte è turbato dalle sanzioni. Durante una vacanza di capodanno è stato sviato con la sua famiglia per inviare spiegazioni e documenti scritti ai suoi avvocati per aiutarli a prepararsi all'udienza per revocare le sanzioni nei suoi confronti. Quando e se ciò accadrà, Konov potrà forse fare ciò che ama e sa fare: creare nuove industrie e prodotti e costruire legami sociali, anche internazionali.

Condividi questo articolo:

EU Reporter pubblica articoli da una varietà di fonti esterne che esprimono un'ampia gamma di punti di vista. Le posizioni assunte in questi articoli non sono necessariamente quelle di EU Reporter.

Trending