RSSBrexit

Il Presidente del Parlamento europeo #DavidSassoli riceve la chiamata e l'invito a Londra dal Primo Ministro #BorisJohnson

Il Presidente del Parlamento europeo #DavidSassoli riceve la chiamata e l'invito a Londra dal Primo Ministro #BorisJohnson

| Settembre 20, 2019

Il presidente del Parlamento europeo David Sassoli (nella foto) ha ricevuto una telefonata dal primo ministro britannico Boris Johnson. È stata la prima conversazione tra i due leader. Il primo ministro Johnson ha invitato il presidente Sassoli a incontrarsi di persona a Londra e ha sottolineato l'importanza del Parlamento europeo nel processo Brexit. Ha espresso il desiderio di […]

Continua a leggere

#Johnson affrontato in ospedale da un genitore di un bambino malato

#Johnson affrontato in ospedale da un genitore di un bambino malato

| Settembre 19, 2019

Il primo ministro britannico Boris Johnson (nella foto, a destra) è stato affrontato mercoledì in un ospedale di Londra (18 settembre) dal padre di un bambino malato che ha affermato che le cure ricevute da suo figlio non erano accettabili e che il servizio sanitario nazionale era stato distrutto, scrive Guy Faulconbridge di Reuters. Mentre Johnson visitava la Whipps Cross University […]

Continua a leggere

#Brexit - La sospensione del parlamento del Regno Unito non è una questione di giudici, secondo l'avvocato del Primo Ministro Johnson alla Corte suprema

#Brexit - La sospensione del parlamento del Regno Unito non è una questione di giudici, secondo l'avvocato del Primo Ministro Johnson alla Corte suprema

| Settembre 19, 2019

La decisione di Boris Johnson di sospendere il parlamento è una questione politica e non una questione di giudici, ha detto mercoledì un avvocato del primo ministro (18 settembre) mentre cercava di convincere la Corte suprema britannica che la chiusura di cinque settimane era legale, scrive Michael Holden. Johnson ha chiesto alla regina Elisabetta di prorogare o sospendere il parlamento dal […]

Continua a leggere

Offrendo al Regno Unito una scelta #Brexit, #Corbyn di Labour rimane timido a suo avviso

Offrendo al Regno Unito una scelta #Brexit, #Corbyn di Labour rimane timido a suo avviso

| Settembre 19, 2019

Il leader laburista dell'opposizione Jeremy Corbyn ha promesso mercoledì (18 settembre) di offrire alla Gran Bretagna la scelta di lasciare l'Unione europea con un accordo "credibile" o di rimanere nel blocco se vince il potere, ma ha rifiutato di dire da che parte ha favorito, scrive Guy Faulconbridge ed Elizabeth Piper di Reuters. Con elezioni anticipate sempre più probabili […]

Continua a leggere

Affare o no: i deputati discutono lo stato di avanzamento dei colloqui #Brexit

Affare o no: i deputati discutono lo stato di avanzamento dei colloqui #Brexit

| Settembre 19, 2019

Relatori nel dibattito sui colloqui sulla Brexit Sarà ancora possibile raggiungere un accordo prima che il Regno Unito lasci l'UE? I deputati hanno discusso delle sfide e delle conseguenze in un dibattito sui colloqui sulla Brexit. Il Regno Unito è attualmente pronto a lasciare l'UE alla fine di ottobre 2019. Qualsiasi estensione dovrebbe […]

Continua a leggere

#Brexit - Il Parlamento europeo ribadisce il pieno sostegno alla posizione dell'UE

#Brexit - Il Parlamento europeo ribadisce il pieno sostegno alla posizione dell'UE

| Settembre 19, 2019

Michel Barnier si rivolge ai deputati nella camera plenaria del Parlamento a Strasburgo durante il dibattito sulla Brexit di 18 settembre © Parlamento europeo L'accordo di recesso è equo, equilibrato e fornisce certezza giuridica, affermano gli eurodeputati in una risoluzione che ribadisce il sostegno del Parlamento a una "Brexit ordinata". Il Parlamento europeo continua a sostenere una "Brexit ordinata" basata sul già […]

Continua a leggere

Più democrazia è necessaria per risolvere la crisi #Brexit, dicono i Verdi

Più democrazia è necessaria per risolvere la crisi #Brexit, dicono i Verdi

| Settembre 19, 2019

Il Parlamento europeo ha rinnovato il suo sostegno a una "Brexit ordinata" e contro un accordo di recesso senza il sostegno di una risoluzione approvata su 18 settembre a stragrande maggioranza. Hanno inoltre convenuto la possibile proroga del periodo di negoziazione dell'articolo 50, a condizione che sia giustificato e abbia uno scopo specifico, ad esempio […]

Continua a leggere